Attualità Musica

Giornata contro la violenza su donne, il trio Appassionante e Ara Malikian

Il trio Appassionante e Ara Malikian (sulle note di Borsellino) insieme per le donne

Giornata contro la violenza su donne, il trio Appassionante e Ara Malikian

#OraVedoOraSentoOraParlo è il singolo che rilasceranno il 25 novembre, Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, Giorgia Villa, Mara Tanchis e Stefania Francabandiera ovvero le Appassionante, unico trio tutto femminile di crossover opera-pop.

In uscita il 25 novembre, in concomitanza con la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, il nuovo duetto del trio italiano di Giorgia Villa, Mara Tanchis e Stefania Francabandiera, con la complicità del violinista Ara Malikian, ancora una volta si espongono pubblicando il nuovo singolo il 25 novembre in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne. Con l'obiettivo di comunicare la cultura della non violenza, per l'occassione si sono avvalse della collaborazione del violinista. Il brano, scritto e composto da Mauro Borzellino (il concept è di Shirley Estigarribia), affronta la delicata e importante tematica da un punto di vista estremamente anticonvenzionale, invitando a rompere quel silenzio assordante che troppo spesso si cela dietro le tragiche storie di violenza.

Un manifesto contro ogni forma di violenza
Il singolo prodotto da Overlook Italia e Digital Records, è un manifesto contro ogni forma di violenza, sulle donne e non solo - da cui proseguirà la campagna di sensibilizzazione internazionale #OraVedoOraSentoOraParlo, ideata da Shirley Estigarribia e promossa da Overlook Italia. Il brano, scritto e composto da Mauro Borzellino tra sonorità classiche e rock, affronta la delicata e importante tematica da un punto di vista anticonvenzionale, invitando a rompere quel silenzio che troppo spesso si cela dietro le tragiche storie di violenza.

«La violenza è fatta di paura e di silenzio ed è proprio qui che Appassionante, in quanto progetto al femminile è particolarmente sensibile al dramma della violenza sulle donne, che sostiene fortemente e di cui si sono fatte portavoce. Non saremo mai complici dell'omertà internazionale che 'Non Vede, Non Sente, Non Parlà - commenta il trio di artiste -. E' inaccettabile che la nostra civiltà ci si trovi ancora a combattere contro la violenza in tutte le sue forme e a lottare per ottenere diritti fondamentali con continue campagne di sensibilizzazione. Più che chiamarla 'lottà a noi piace chiamarla 'denuncià. Vogliamo rompere il silenzio e gridare ad alta voce a tutto il mondo: 'Basta!'».

La musica e i momenti difficili
«Fin da bambino sono stato influenzato dall'arte e dalla disciplina di mio padre, violinista anche lui, e ricordo la mia infanzia segnata dalla guerra civile in Libano. Quando avevo 6 o 7 anni, la guerra era la mia vita quotidiana. Mi sono reso conto di quanto fosse diversa la vita normale solo quando ho lasciato il Libano per trasferirmi in Germania. La musica mi ha aiutato a superare tanti momenti difficili. Da qui ho deciso di diventare un uomo che vuole portare nel mondo il messaggio della non violenza e rendere felici gli altri facendo quello che amo di più», ha aggiunto Ara Malikian.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1614281811-3-confeserfidi.gif

#OraVedoOraSentoOraParlo è un brano, e un video, di forte impatto emozionale. Il valore aggiunto è il violinista armeno-libanese Ari Malikian che viene da una storia di guerra e dalla guerra è fuggito grazie al violino e a suo padre. In Germania si è mantenuto con borse di studio e si è riscattato. I suoi asolo sono la metafora del canto di dolore. Questo sodalizio tra un artista uomo e un trio femminile è un esempio trasparente di convivenza. In più lui ha anche la dote dell’umiltà che è difficile trovarla soprattutto a quei livelli.


© Riproduzione riservata