Attualità Modica

Il carrubo degli iblei e l'economia da reddito

L'istituto agrario di Modica alla Sagra del carrubo di Frigintini in un filmato del 2009

IL carrubo degli iblei e l'economia da reddito

Modica - Nell’economia agraria del passato il carrubo (Ceratonia siliqua) era una pianta molto conosciuta ed apprezzata in quanto il frutto, per le sue caratteristiche nutrizionali, costituiva un alimento importante nell’allevamento zootecnico; in certe situazioni contingenti venne utilizzato anche nell’alimentazione umana. Coltivato su buona parte del territorio ibleo per le sue modeste esigenze colturali e buona produttività, il carrubo lo troviamo molto diffuso nel territorio modicano e in quello ragusano, dove vivono le famose masserie agro zootecniche.

Col passare degli anni e soprattutto in quest’ultimo decennio, la coltivazione del carrubo ha assunto un ruolo notevole nell’economia iblea, grazie alle continue scoperte farmacologiche e nutrizionali fatte sui frutti e in particolare sui semi.
Per celebrare l’importanza di questo meraviglioso legume, per diversi anni a Frigintini di Modica si è svolta la sagra del carrubo, che al 2009 trovavasi alla nona edizione. Una manifestazione culturale, voluta dagli operatori del settore e sostenuta dall’allora Provincia Regionale di Ragusa con l’obiettivo di far conoscere e migliorare le peculiarità di un settore produttivo in forte espansione. Basti pensare che l’utilizzo di questo frutto ha generato nel tempo e, tutt’ora in aumento, un indotto produttivo di notevole portata economica.
L’Istituto Professionale Agrario di Modica, presente all’iniziativa, diede il suo contributo che ancora oggi prosegue con la divulgazione delle conoscenze acquisite. 

Certo non si poteva pensare che il carrubo, anche se presente in vaste superfici, potesse oggi assurgere ad una importanza così rilevante dal punto di vista economico. Tuttavia in una nota del convegno sul carrubo, Marina di Noto 1995, già si parlava di incrementare le produzioni di un prodotto unico nelle sue applicazioni alimentari. Questo ci porta a sottolineare quanto le iniziative di Frigintini fossero lungimiranti e perché oggi più di ieri bisogna puntare sul rilancio della carrubi coltura negli Iblei, vista la richiesta del mercato sempre crescente e dei relativi prezzi spuntati dal prodotto sempre più allettanti per i produttori. Ancora oggi la produzione Iblea non è sufficiente a coprire la domanda interna. Aumentare le superfici coltivate a carrubo quindi è importante perché rappresenta un investimento futuro per l’economia Iblea, il reddito di impresa e l’occupazione giovanile distribuita su tutta la filiera produttiva.


© Riproduzione riservata