Attualità Emergenza

Incendi, in Sicilia colonne di rinforzi dal Nord Italia

Veneto gemellato con l'Isola, Zaia invia decine di uomini

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/30-06-2022/incendi-in-sicilia-colonne-di-rinforzi-dal-nord-italia-500.jpg Incendi, in Sicilia colonne di rinforzi dal Nord Italia

 Venezia – “Quando si parla di solidarietà il Veneto non resta mai insensibile di fronte alle emergenze ed al rischio. I volontari e gli operatori della nostra regione sono sempre presenti dove le difficoltà possono manifestarsi maggiori anche raggiungendo altre zone del paese. Ancora una volta, quest’anno, abbiamo aderito alla necessità di supportare la Sicilia nei mesi peggiori per il divampare di roghi che minacciano intere aree. Ringrazio sia il personale regionale e i volontari ormai prossimi alla partenza sia coloro che garantiranno lo stesso servizio sul nostro territorio in quest’estate eccezionalmente siccitosa”. Con questa parole il Presidente della regione del Veneto, Luca Zaia, commenta la prossima partenza della Colonna Mobile AIB della Regione Veneto verso la Sicilia.

Su richiesta del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, la Regione del Veneto ha confermato l’adesione al gemellaggio con la Regione Sicilia mirato a supportarla nel fronteggiare gli incendi boschivi e di vegetazione che vedono teatro l’isola nei mesi estivi. Nello specifico invierà una colonna mobile AIB (Anti Incendi Boschivi) a Petralia Sottana (Palermo) con operatività prevista dal 21 luglio al 10 agosto. Sono previsti tre turni di personale, comprendente ognuno 20 operativi AIB (18 volontari + 2 operai forestali di Veneto Agricoltura) e 4/5 funzionari regionali (forestali con qualifica DOS e di protezione civile). Altre squadre stanno arrivando da altre regioni del Nord: Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Friuli Venezia Giulia, oltre alla colonna mobile dell'Associazione Nazionale Alpini e all'associazione V.A.B. Italia sono pronte a dare il loro supporto all'Isola e al Sud. Le prime squadre saranno operative già da domani.


© Riproduzione riservata