Cronaca Firenze

Operaio siciliano muore sul lavoro, schiacciato da un rullo

L'incidente a Campi Bisenzio

Operaio siciliano muore sul lavoro, schiacciato da un rullo

Firenze - Ennesimo incidente mortale sul lavoro, è il sesto in pochi giorni in Toscana. La vittima è Giuseppe Siino di 48 anni: ieri sera l'uomo sarebbe stato investito e schiacciato da un macchinario, forse un rullo, in un'azienda di Campi Bisenzio (Firenze). Nonostante i soccorsi del 118 e dei vigili del fuoco, intervenuti per liberarlo, l'uomo è deceduto per le conseguenze dei traumi riportati. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri.

Giuseppe Siino è stato ricordato su Facebook anche dal Sant'Ippolito calcio, dove ha giocato per alcuni anni: "Stanotte è venuto a mancare un amico ed ex giocatore del S.ippolito (nella foto con la nostra maglia), Giuseppe Siino di anni 48. Il S.ippolito calcio fa le più sentite condoglianze alla moglie e alla figlia. Buon viaggio Giuseppe". Quello di ieri sera è il sesto caso in pochi giorni in Toscana, la 25esima vittima da inizio 2021. Una strage denunciata dai sindacati come dalla politica, ma che nessuno sembra in grado di fermare. Anche il presidente della regione Eugenio Giani aveva preso posizione affermando: "Dobbiamo interrompere questo stillicidio di morti sul lavoro".

"A pochi metri da noi. Quasi come tutto attorno a noi volesse ricordarci quanto questo mondo sia ormai intollerabile, quanto è irrimandabile insorgere". Così, in un post su Facebook, il collettivo di fabbrica della Gkn commenta la notizia dell'incidente sul lavoro. Lo stabilimento della Gkn dista poche centinaia di metri da quello in cui si è verificato l'incidente mortale. Oggi pomeriggio a Firenze si terrà la manifestazione nazionale a sostegno dei 422 lavoratori dello stabilimento campigiano della Gkn. La vertenza sta vivendo quelle che potrebbero essere le ultime giornate: lunedì 20 settembre a Roma, al Mise, è convocato un nuovo tavolo; mercoledì 22 settembre scatteranno, qualora non arrivassero novità, i licenziamenti stabiliti a inizio luglio dalla proprietà della Gkn, il fondo britannico d'investimenti finanziari Melrose, a seguito della decisione di chiudere lo stabilimento di Campi.


© Riproduzione riservata