Esteri Sudafrica

Donna di origini italiane attaccata e uccisa da uno squalo

Della donna, detta «Kiki», il Comites evidenzia "l'incredibile attività di sostegno agli homeless»

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/27-09-2022/donna-di-origini-italiane-attaccata-e-uccisa-da-uno-squalo-500.jpg Donna di origini italiane attaccata e uccisa da uno squalo

Città del Capo - Aveva un cognome italiano ed era molto attiva nel volontariato la donna di 39 anni uccisa da uno squalo in Sudafrica. Lo si desume da un messaggio di condoglianze pubblicato sul sito del Comitato degli italiani all’estero (Comites) delle Province del Capo. Il testo è rivolto «alla famiglia di Kimon Bisogno, contitolare della pizzeria Ferdinando a Observatory», un sobborgo di Città del Capo, «al compagno Diego Milesi e alla figlia Luna».

Della donna, detta «Kiki», il Comites evidenzia "l'incredibile attività di sostegno agli homeless», i senzatetto, «con il progetto Obs Pasta Kitchen», e la «sua personalità radiosa». Bisogno era anche insegnante di yoga. Il sito sudafricano «Sa People» ricorda che la donna era nata in Sudafrica e che lascia una bambina di cinque anni.

Il compagno è italiano, conferma il sito Time Lives. Obs Pasta Kitchen «serve pasta fatta in casa ai senzatetto una volta alla settimana. Questo mese ha festeggiato i cinque anni di attività», ricorda il sito dando conto del messaggio di condoglianze di una ong sudafricana. Bisogno aveva anche aiutato la Rainbow House, un programma di alloggi a lungo termine per le persone che vivevano per strada. La donna è stata attaccata da uno squalo non lontano dalla riva a Plettenberg Bay, una cittadina turistica della costa sud del Sudafrica.

L’attacco fatale è però il secondo in pochi mesi: un uomo è stato trovato morto al largo della stessa località alla fine di giugno. L’ultimo attacco di uno squalo a Plettenberg Bay risaliva al 2011, quando è rimasto vittima un surfista. Tutte le spiagge della zona e della costa meridionale della provincia del Capo sono temporaneamente chiuse e sventolano la bandiera con lo squalo nero che vieta la balneazione.


© Riproduzione riservata