Esteri Inghilterra

Il record di Jason: ha il Covid da un anno e non riesce a guarire

E’ un insegnante di informatica di 49 anni il paziente con la più lunga infezione in assoluto

Il record di Jason: ha il Covid da un anno e non riesce a guarire

 Leeds - Che il Covid sia una malattia che può durare molte settimane e lasciare degli strascichi è cosa ormai nota a tutti, ma c'è un paziente nel Regno Unito che è alle prese con i sintomi da un tempo esageratamente lungo: si chiama Jason Kelk, ha 49 anni, è di Leeds ed è ammalato da un anno. Secondo la stampa inglese sarebbe il paziente con la più lunga infezione Covid-19 in assoluto. A causa della malattia, Kelk vomita ogni giorno. L'uomo è stato ricoverato d'urgenza in ospedale per un'infezione al torace ad aprile del 2020, e quella patologia si è rivelata poi essere Covid-19. L'insegnante di informatica della scuola primaria, che da allora non ha lasciato l'ospedale, è stato trasferito in terapia intensiva e collegato a un ventilatore già due giorni dopo.

Come se non bastasse il danno causato dal virus al suo stomaco, secondo quanto riferito dai medici, lo ha lasciato con una gastroparesi, facendolo soffrire di regolari attacchi di vomito e di dolori lancinanti. Inoltre, sebbene sia trascorso un anno, è ancora incapace di camminare da solo. Altri pazienti infetti sono stati costretti a rimanere in ospedale per mesi, ma a quanto pare nessuno per un intero anno. Secondo gli studi finora condotti, "Long Covid", che include dispnea, nebbia cerebrale e dolori muscolari, colpisce circa il dieci per cento delle persone che contraggono il coronavirus. I casi più gravi sono molto più rari, e quello del 49enne inglese è sicuramente uno di questi. Kelk soffriva già di diabete e asma e questo lo ha esposto maggiormente ai pericoli dell'infezione, ma i medici pensano che i suoi problemi di stomaco siano dovuti al virus.


© Riproduzione riservata