Moda e Gossip Tv

X Factor 2021: chi ha più possibilità di diventare una star dopo il talent?

X Factor 2021, si può dare un’occhiata alle quote X Factor presenti sul web, quelle dei portali specializzati

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-12-2021/x-factor-2021-chi-ha-piu-possibilita-di-diventare-una-star-dopo-il-talent-500.jpg X Factor 2021: chi ha più possibilità di diventare una star dopo il talent?

Dicono che basti arrivare semplicemente sul podio, ma non è esattamente così. Tredici edizioni di X-Factor dimostrano che essere i prediletti di critica e giuria non è sinonimo di successo. Conta qualcosa in più. Personalità, stile, cultura musicale e talento. Provate a chiederlo ai Måneskin, che dopo il secondo posto all'edizione 2017 si sono ritrovati a vincere all'MTV EMA 2021. Oppure provate a chiederlo a Sofia Tornambene,  Soul System e Giò Sada: tutto sommato tre sconosciuti della musica italiana che pur aggiundicandosi il primo posto di X-Factor, rispettivamente nel 2019, 2016 e 2015, non hanno mai spaccato e fatto breccia nel cuore del pubblico italiano.

E allora viene da chiedersi chi ha davvero la possibilità di diventare una star alla fine del talent 2021. Se arrivare sul podio non rappresenta una garanzia di successo è quanto meno un indicatore. Per questo  può essere utile e interessante dare un’occhiata alle quote X Factor presenti sul web, quelle dei portali specializzati che conoscono un pò tutte le dinamiche che conducono alla gloria del tubo catodico, delle etichette musicali e del web. Scoprire chi ha più possibilità di vincere l’edizione corrente del talent può essere indubbiamente un modo per capire chi ha più chance di diventare famoso. Eppure questo non basta. C’è molto di più.

L’industria musicale è fatta anche di relazioni lavorative, produttori ed etichette discografiche. Insomma, tessere rapporti, creare collaborazioni, conoscere le persone che contano nel giro significa dare una spinta pulita alla propria carriera musicale. L’esordiente Giusy Ferrero, voce straordinariamente inconfondibile tra mille, dopo il successo all’edizione 2008 ha stretto subito collaborazioni con Tiziano Ferro e Roberto Casalino, penetrando nel tessuto musicale italiano e partecipando successivamente a due edizioni del Festival di Sanremo. Noemi, seconda all’edizione 2009, ha conquistato un terzo posto a Sanremo e duettato con Fedez, Baglioni, Fiorella Mannoia, Grignani e Sarah Jane Morris. Francesca Michielin ha collaborato con la straordinaria Elisa. I Måneskin hanno semplicemente sfondato con le loro sperimentazioni rock, pop rock e alternative rock vincendo Sanremo,  l'Eurovision Song Contest e il Best Rock del MTV EMA 2021, e aprirendo poi l’esibizione di dei Rolling Stones che, Roger Daltrey, ha definito un gruppo mediocre. Ma al di là di tutto: cosa hanno in comune queste esperienze?

L’elemento comune riguarda la possibilità di diventare famosi alla fine del talent. In tutti i casi conta lo straordinario talento e i Måneskin, peraltro di nuovo in TV negli USA, sono l’esempio lampante. In altri casi l’ugola straordinaria, la sensibilità artistica, l’estro e il talento devono combinarsi con la conoscenza dell’industria musicale e dei suoi attori. Del resto la musica è arte, ma proprio per questo, e forse erroneamente, viene definita industria. E infine, last but not least direbbero gli inglesi, c’è da non sottovalutare il ruolo della giuria e della critica. Entrare nelle simpatie artistiche, per bravura, sia chiaro, degli attuali Hell Raton, Mika, Emma e Manuela Agnelli può essere un bel vantaggio competitivo. Sulla scorta di queste preziose osservazioni, dove arriveranno allora gli attuali protagonisti dell’edizione 2021 di X-Factor?

Intanto, i nomi dei pretendenti al trono sono ormai noti. In ordine probabilistico figurano gIANMARIA ed Erio, quasi appaiati, mentre Fellow, Baltimora e Bengala Fire sono staccati dai primi due. Ma il caso Måneskin insegna: arrivare sul podio non è sinonimo di successo. Erio sembra essere il più telentuoso con una sensibilità artistica dal peso specifico che potrebbe trovare spazio nei gusti canori del pubblico italiano anche alla fine del talent.  gIANMARIA è reduce da un’ascesa inizialmente imprevista e si candida molto probabilmente al successo post X-Factor per il clamore delle teen. Intanto è entrato momentaneamente al posto 74 tra i 100 singoli italiani con “I suicidi”. Il trio che resta, Fellow - Baltimora - Bengala Fire devono giocarsela sul serio e fra tutti, questi ultimi forse potranno davvero dire qualcosa adesso a quando la ventunesima edizione di X-Factor sarà finita.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1642407906-3-teatro-garibaldi.gif


© Riproduzione riservata