Attualità Enogastronomia e social

Come una foto ha cambiato le sorti della pizza di Cracco

Una querelle che non rende giustizia a un grande Chef

Milano - La pizza di Carlo Cracco sarà stata veramente così cattiva o semplicemente una foto brutta ci ha tratti in inganno? La domanda è lecita perchè il confronto con una foto scattata dai critici gastronomici fa venire l'acquolina in bocca, mentre l'altra, diffusa sui social, sembra il ritratto della solitudine.

La questione è molto nota per gli internauti: da circa una settimana tiene banco una polemica che definire pretestuosa è poco. Il celebre chef Carlo Cracco, noto al grande pubblico per essere stato giudice di Masterchef, ha da poco aperto un altro ristorante in galleria Vittorio Emanuele, praticamente sotto al Duomo di Milano, per chi è pratico della città. La sua versione della pizza Margherita, con un impasto a base di grano macinato a pietra, pomodorino fresco e mozzarella di bufala, ha fatto storcere tutti i puristi di facebook, gli intenditori del nulla e i difensori a spada tratta senza nessun motivo della tradizione della pizza napoletana. La foto, tra l'altro, era di una tristezza imbarazzante: e dobbiamo dirlo, ci vuole arte anche per saper fotografare il cibo per renderlo brutto. Tutti a difendere la "vera pizza margherita". Migliore anche quella della pizzeria d'asporto sotto casa, visto che quella di Cracco era a prescindere sbagliata.

Perchè? Perchè questo è il Paese felice in cui non si possono toccare due cose: la mamma e la pizza. Quindi, un grande chef stellato, in questo Paese non può permettersi di rivisitare la tradizione e dare la sua versione della pizza margherita. Tra l'altro, poi, la pizza di cracco costa 16 euro e giù critiche sul prezzo eccessivo. Nessuno, però, si ricorda che quel posto sorge in piazza del Duomo a Milano e si sta mangiando sempre a casa di uno chef stellato.

Sta di fatto che di tutta questa polemica Cracco ne ha tratto come minimo un beneficio in termini di pubblicità e i critici gastronomici della rivista "Dissapore" sono andati a provare questa celeberrima pizza e pare sia buonissima. Oltretutto, hanno anche fotografato e, pensate un po', la loro foto fa venire l'acquolina in bocca. A questo punto, è lecito pensare che noi, generazione di Instagram, Twitter e Facebook, in un'era in cui il cibo viene fotografato praticamente da chiunque, abbiamo perso il senso del reale e ci affidiamo solo a ciò che vediamo: mangiamo, ormai, solo con gli occhi.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif