Attualità Città del Vaticano

Papa Francesco: Io? Amareggiato, ma non mi dimetto, tranquilli

Papa Bergoglio è rattristato ma sereno

Città del Vaticano - Papa Francesco è amareggiato, ma non ha nessuna intenzione di dimettersi. Ambienti vicinissimi al Pontefice hanno riferito all'agenzia Ansa che, a fronte delle accuse dell'ex nunzio apostolico monsignor Carlo Maria Viganò circa la presunta consapevolezza -da parte di Bergoglio- degli abusi sessuali del cardinale Usa Theodore McCarrick, il Pontefice è rattristato, ma nulla lo induce alla rinuncia al soglio di Pietro. 

Sarebbe stato Viganò a informare Bergoglio che l’ex arcivescovo di Washington aveva commesso questi crimini per decenni. Secondo il nunzio, Francesco non avrebbe ascoltato le denunce perché McCarrick aveva favorito, dall’esterno, la sua elezione al Conclave. Anche se a luglio il Papa ha tolto il cardinalato a McCarrick: decisione senza precedenti.

Viganò è ritenuto uno dei portavoce del fronte conservatore, ostile a Francesco. Ma il quadro, se confermato, sarebbe comunque devastante, svelando veleni e rancori gravissimi. Il pontefice argentino ha cercato di arginare, in Irlanda, la rabbia contro la Chiesa per i casi di pedofilia. Il «rapporto Viganò» mira a minare la credibilità del Pontefice. 

La vicenda di questi giorni induce a chiedersi di nuovo quali furono i reali motivi della rinuncia al pontificato di Joseph Ratzinger nel 2013.