Attualità Ragusa

Infiltrazioni d'acqua, una somma urgenza nel nuovo ospedale di Ragusa

Ci pioveva dentro

Ragusa - Lo stesso giorno dell’inaugurazione del nuovo ospedale di Ragusa ”Giovanni Paolo II”, battezzato dal Presidente della Regione, Nello Musumeci e dall’Assessore alla Salute Ruggero Razza, il commissario della Azienda sanitaria Lucio Ficarra, adottava la delibera per “urgenti lavori di risanamento del servizio di rianimazione, ripristino e impermeabilizzazione del terrazzo del blocco operatorio del nuovo ospedale”.

Motivo? A seguito delle avverse e straordinarie condizioni meteorolgiche abbattutesi su Ragusa lo scorso 15 ottobre, il manager ha provveduto, in somma urgenza, ad affidare ad una ditta specializzata la urgente esecuzione del lavori necessari, avendo riscontrato il verificarsi di significative infiltrazioni d’acqua - che Ragusanews aveva raccontato- nei locali del blocco operatorio e del blocco sala parto e nel locale del deposito di rianimazione, rilevando pericoli d’incolumità nonchè il possibile verificarsi di danni alle apparecchiature biomedicali già installate.