Perdere peso

La dieta lampo della mela

Promette di farvi perdere addirittura fino a 6 chili in soli 5 giorni

Una mela al giorno toglie il medico di torno. Al di là dell’antico proverbio, la realtà scientifica indica in questo frutto una preziosa miniera di vitamine come la C e quelle del gruppo B, sali minerali come quelli di potassio, e fibre vegetali. Per giunta la mela contiene un abbinamento vincente: fruttosio e pectina.

Il fruttosio è uno zucchero che fornisce energia, mentre la pectina è una particolare fibra che ne rallenta l’assorbimento. Così quando mangiamo una mela, essa cede lentamente energia al nostro corpo mantenendo costante il livello di zucchero nel sangue e determinando un senso di sazietà per diverse ore.

Inoltre, soprattutto per chi soffre di meteorismo, si può consumare dopo pranzo e dopo cena perché contiene enzimi che favoriscono la digestione.

La dieta della mela è sicuramente una dieta lampo, molto efficace ma anche impegnativa. Promette di farvi perdere addirittura fino a 6 chili in soli 5 giorni. Ovviamente l'alimento principale di questo regime dietetico sono le mele. Possiamo scegliere la mela che più ci piace: secondo il colore, la consistenza della polpa, il sapore e perfino dal profumo. Dalla Grammy Smith, alla gialla dorata, alla Renetta.

La dieta della mela ha una durata di solo 5 giorni e prevede di mangiare esclusivamente mele il primo giorno. Dal secondo giorno, invece, dovete mangiare le mele a colazione e per cena, mentre a pranzo avete mele e verdure. Dal terzo al quinto giorno troverete frutta, succhi di frutta fresca, frullati vegetali, proteine e latticini con le mele, ad ogni pasto principale. Le mele sono un frutto relativamente poco calorico, infatti, a seconda della loro grandezza, contengono circa 80/100 calorie al pezzo.

La mela è il frutto per eccellenza, il più diffuso e presente in tutto il mondo. Se ne conoscono oltre settemila varietà, ed è sempre stata ''amica'' dell'uomo, già presente fin dalla remota era preistorica quando era tagliata a spicchi, essiccata al sole e conservata. Sui banchi dei nostri mercati la troviamo da settembre a maggio, quindi questo è il periodo pìù indicato se abbiamo deciso di eliminare il gonfiore e rotolini in eccesso.

Ma è meglio mangiarla con la buccia? Certamente sì: infatti, gran parte delle fibre alimentari, utili non solo per il corretto funzionamento dell’intestino ma anche per abbassare il colesterolo alto nel sangue, è contenuta proprio nella buccia. La buccia poi è un vero e proprio dentifricio naturale: contiene il fluoro, un minerale che fortifica i denti.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1560852145-3-cappello-peugeot.jpg

Perché scegliere la dieta della mela? Le mele sono un efficace lassativo e hanno dei nutrienti benefici per il sistema nervoso. Le fibre della mela si legano alle molecole di grasso, impedendone l'assorbimento. Questo grasso viene poi espulso dal nostro organismo. Inoltre le mele riescono a dare un senso di sazietà più prolungato rispetto ad altri cibi. In generale mangiare una mela prima di un pranzo, vi fa sentire meno affamati, impedendovi di esagerare col cibo.

Il primo giorno è così suddiviso: fate la colazione con due mele, il pranzo con una mela e completate con una cena con tre mele. E' necessario, oltre a praticare la dieta della mela, bere molta acqua per mantenere idratati i tessuti. In totale si parla di circa 1,5 chili di mele.

Il secondo giorno: colazione con 1 mela e un bicchiere di latte scremato o latte di soia, per pranzo una insalata di mele verdi con due carote e mezza barbabietola, condire con menta, senape di dijon, olio di oliva, sale e pepe. A cena 2 mele. Continuate a bere molta acqua tutto il giorno per avere un effetto detox. 

Il terzo giorno: colazione con una mela, una fetta di pane multi grani, due uova strapazzate.

Pranzo: insalata composta da mele, cetrioli, pomodori, cipolle, foglie di menta, sale e pepe. Snack serale: un vasetto di yogurt a basso contenuto di grassi e per cena: potete scegliere tra tacchino ai ferri condito con poco sale e il succo di un limone e una mela, carote e insalata di broccoli, oppure potete scegliere una zuppa di lenticchie e una mela.

Il quarto giorno: colazione con un frullato di mele e uno smoothie di cavolo, pranzo a tra le e verdure grigliate e una mela, oppure una mela e una zuppa di verdure. Snack dopo pranzo con una fetta di anguria o una arancia. Snack serale: un té verde.

Il quinto giorno: colazione una mela e un uovo bollito. Pranzo, verdure grigliate e una mela, oppure una mela e una zuppa vegetale. Dopo pranzo, due mandorle o una pesca. Snack della sera con un tè verde o un biscotto digestivo. Cena orata al forno con asparagi conditi solo con succo di limone e poco sale e una mela.

Per i primi due giorni, visto che le calorie che ingerirete saranno davvero poche, meglio evitare l'attività fisica. Dal terzo giorno in poi, potete allenarvi normalmente.

Ricordiamoci di lavare accuratamente le mele, usando un prodotto per i vegetali o anche strofinandola con pochissimo sapone di Marsiglia e risciacquarla più volte.

Le diete di Ragusanews