Benessere Cellulite

Dieta contro la ritenzione idrica: 6 cibi per sconfiggerla

Un segreto è idratarsi di continuo, bevendo almeno due litri di acqua al giorno

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-06-2019/dieta-la-ritenzione-idrica-6-cibi-per-sconfiggerla-500.jpg Dieta contro la ritenzione idrica

La ritenzione idrica consiste in un ristagno dei liquidi, che facilita anche la comparsa della tanto temuta e odiata cellulite. Più precisamente si manifesta con un un accumulo patologico di liquidi nello spazio interstiziale, ovvero extracellulare. Può derivare o dall'aumento del contenuto di sodio che fa sì che vadano ad accumularsi liquidi in eccesso oppure se il drenaggio linfatico è deficitario. Tra i fattori che giocano un ruolo importante vi è da segnalare anche uno stile di vita poco sano, ad esempio la sedentarietà, l'eccesso di sale nel condimento dei cibi e in generale una alimentazione poco coretta, il fumo e una scarsa idratazione. Pertanto se si interviene per correggere questi fattori, in particolare quello alimentare, possiamo avere la meglio sulla ritenzione idrica.

La prima cosa da fare, come detto, è di intervenire sull'alimentazione. Una cosa molta semplice (che tuttavia può sfuggire), che possiamo fare per mantenere l'organismo idratato è di bere almeno due litri di acqua al giorno. In tal modo oltre a stimolarsi la diuresi, si favorisce anche l'espulsione dei liquidi in eccesso. Sempre per rimanere in tema di alimentazione è necessario ridurre, meglio ancora sarebbe eliminare, il sale. In ogni caso l'apporto di sodio va ridotto per cui vanno evitati i cibi troppo salati, i formaggi, gli affettati. Da prediligere invece gli alimenti freschi, quali frutta e verdura, in particolare quella ricca di potassio, un elemento molto importante per la regolazione dei liquidi nell'organismo. Ma quali sono gli alimenti che possono aiutarci a contrastare la ritenzione idrica?

1) Cetrioli
I cetrioli sono composti quasi per il 100% di acqua. Presentano proprietà depurative e rinfrescanti che lo rendono molto indicato per contrastare la ritenzione idrica. Oltre a ciò nei cetrioli sono presenti importanti minerali quali magnesio, sodio, fosforo e potassio.

2) Cipolle
Non è tra le sue proprietà più note, ma le cipolle sono un ottimo alimento depurativo. In particolare sono ricche di vitamine e di potassio. Inoltre sono un antisettico naturale per cui combattono le infezioni delle vie urinarie. Hanno quindi anche una azione diuretica.

3) Mele e mirtilli
Le mele sono fondamentali per combattere la ritenzione idrica. La polpa è ricca di sostanze utili per combattere la cellulite. In particolare sono ricche di fitoestrogeni che hanno una azione simile agli ormoni femminili. La presenza del potassio regola la diuresi e la pressione, bilancia il sodio e contrasta la ritenzione idrica.
I mirtilli contengono gli antociani che hanno una azione antiossidante grazie a cui proteggono le cellule dall'attacco dei radicali liberi. Se consumate a colazione hanno anche un effetto depurativo per l'intestino.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1652878997-3-coop.gif

4) Pomodori
Ricco di vitamina C e potassio è senz'altro indicato tra gli alimenti che possono aiutare a combattere la ritenzione idrica. Utile anche contro la pressione alta, è un valido rimedio contro i gonfiori, i ristagni e gli edemi che può comportare la ritenzione idrica. In particolare vi suggeriamo di gustarvi un bel succo di pomodoro come aperitivo con l'aggiunta del prezzemolo.

5) Anguria
Si tratta di un frutto composto per ben il 95% di acqua. Ha davvero poche calorie ed è molto ricco di potassio. Inoltre la presenza anche del magnesio e del fosforo aiuta a combattere il caldo. Sarebbe preferibile mangiarla a metà mattina come spuntino oppure nel pomeriggio, ma non a fine a pasto, in quanto diluendo i succhi gastrici rende più difficoltosa e laboriosa la digestione.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1652878997-3-coop.gif

6) Lattuga
La lattuga ha un grande potere rinfrescante. Inoltre è analgesica, depurativa e sedativa. In più grazie alla presenza di fibre regolarizza la funzionalità intestinale.


© Riproduzione riservata