Benessere Infiammazioni

Dieta contro gli acidi urici

Gli alimenti che combattono l'acido urico

Cos’è l’acido urico? L’acido urico è il prodotto che deriva dalla degradazione naturale delle cellule ed è spesso dovuta a un’alimentazione errata oppure a motivi che portano a un aumento di acido urico nel sangue. E l’acido urico alto nelle urine è il segnale di qualcosa che non funziona nei reni. Per questo è necessario prima di tutto assumere una dieta contro gli acidi urici.

Il livello di acido urico presente nel sangue, cioè uricemia, deve essere equilibrato perché altrimenti, se in eccesso, può portare alla nascita dei “tofi gottosi”, cioè infiammazioni e rigonfiamenti a livello delle articolazioni. Nei casi più gravi si arriva alla gotta. I valori elevati di uricemia sono a volte dovuti a problemi all’apparato cardiovascolare e al diabete.

L’acido urico deriva dalla degradazione naturale delle cellule ed è composto da purine, nello specifico adenina e guanina, che sono basi azotate che costituiscono il Dnadel nucleo delle cellule. Quindi l’acido urico non è altro che un prodotto di scarto delle cellule del nostro organismo.

Qui ti spieghiamo come assumere una dieta contro gli acidi urici. Quali sono gli alimenti vietati e quelli permessi e quali strategie adottare per abbassare glia acidi urici.

Acidi urici alti: i sintomi e le cause

Per la maggior parte, l’acido urico è filtrato dai reni ed eliminato con la pipì. Se però c’è un eccesso di produzione o una difficoltà dell’organismo a eliminarlo allora il livello nel sangue aumenta ed ecco i sintomi. Che sono:

dolori articolari

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1565191074-3-tumino.gif

ipertensione

coliche renali

prurito

Le cause di acidi urici elevati nel sangue, cioè di iperuricemia, possono essere:

una dieta ricca di alimenti animali

la gotta

malattie ai reni

obesità

malattie delle ossa

tumore

mieloma

alcolismo

intossicazione da piombo

uso prolungato di farmaci diuretici

Come abbassare gli acidi urici

Quando nel sangue gli acidi urici in eccesso restano per tanto tempo si possono depositare nelle articolazioni, nei tendini e nei tessuti intorno. L’organismo reagisce di conseguenza con dei processi infiammatori. Come eliminare quindi l’acido in eccesso per evitare le conseguenze? Ecco alcuni rimedi pratici e naturali

Bere moltissima acqua perché sostiene il lavoro dei reni e aiuta nel processo di depurazione.

Utilizzare come condimento l’aceto di mele che è antinfiammatorio, antibatterico, alcalinizzante e diuretico, così aiuta a eliminare l’eccesso di acido urico e a ripristinare l’alcalinità dell’organismo.

Spremere il succo di limone e berlo ogni mattina a digiuno: ha effetti alcalini e neutralizza l’acido urico.

Sciogliere un cucchiaio di bicarbonato di sodio in un bicchiere d’acqua per prevenire la formazione dei cristalli di acido urico.

Bere molte tisane, in particolare è indicata quella di betulla e frassino (foto)

Ridurre l’assunzione di carne, specialmente carni rosse con purine alte, come le interiora e i tagli grassi, come il bacon

Dieta contro gli acidi urici: gli alimenti sì

Gli alimenti che non devono mancare nella dieta contro gli acidi urici sono:

Ciliegie: contengono sostanze che aiutano a ridurre i livelli di acido e sono ricche di antiossidanti antociani.

Olio di oliva pressato a freddo: ha i grassi monoinsaturi, è ricco di vitamina E e di antiossidanti che hanno benefici antinfiammatori

Latte: è dimostrato come un bicchiere al giorno faccia scendere i livelli di acido urico nel sangue del 10%

Yogurt: quello a basso contenuto di grassi è un prodotto efficace per ridurre l’acido urico dannoso

 

I cibi da limitare nella dieta contro gli acidi urici sono:

carni rosse
selvaggina
frutti di mare e crostacei
insaccati
legumi
pesce grasso
pollame
birra e altre bevande alcoliche

I cibi che si possono assumere con moderazione sono:
formaggi
latte
uova
frutta
verdure a foglia verde

In sintesi, gli alimenti ad alto contenuto di purine che vanno quindi eliminati dalla dieta sono: acciughe, rognone, sardine, aringhe, crostacei, animelle, fegato, cuore, rognone, cervello, oca,  selvaggina, estratti di carne.

Gli alimenti a medio contenuto di purine, quindi da assumere con moderazione, sono: carni, pollame, salumi, piselli, fagioli, lenticchie, asparagi, spinaci, cavolfiori, funghi.
Gli alimenti a basso contenuto di purine, che si possono quindi consumare senza particolari limitazioni sono: latte, formaggi, uova, verdura, frutta, pasta, riso, cereali, l'amido (pane, pasta, riso) favorisce la eliminazione di acido urico.??