Benessere Cellulite

Dieta per combattere la ritenzione idrica

Come combattere gambe gonfie e cellulite

Dieta per combattere la ritenzione idrica

La ritenzione idrica si combatte prima di tutto a tavola con una dieta mirata. Da tempo oramai gli esperti, sostengono che la ritenzione idrica sia una malattia a tutti gli effetti. A causarla sono tanti fattori, prima di tutto una la vita sedentaria, in secondo luogo il fumo, l’alcol e un consumo eccessivo di sale che introduciamo nella nostra dieta quotidianamente. Uno dei modi migliori per contrastare o migliorare la ritenzione idrica lo puoi applicare a tavola, curando la tua alimentazione.

La ritenzione idrica colpisce circa una donna su tre e viene spesso sottovalutata. Ma è un problema che può colpire anche gli uomini ed è accompagnata dalla presenza di gonfiori e da un fastidioso senso di pesantezza. Ad esempio, le donne in gravidanza, in menopausa e gli anziani tendono a soffrirne di più. In giovane età lo squilibrio ormonale durante il ciclo mestruale può favorire l’accumulo di liquidi nei tessuti.

Risultato? Gambe gonfie e cellulite, questi sono solo alcuni dei sintomi della tanto temuta ritenzione idrica, specialmente dalle donne. Un’alimentazione sana e bilanciata è il primo elemento da considerare.

Uno dei modi migliori per contrastare o migliorare la ritenzione idrica lo puoi applicare a tavola, curando la tua alimentazione. Ci sono diversi modi per drenare il corpo. Spesso è sufficiente inserire per qualche giorno determinati alimenti detox nella dieta quotidiana. Per combatterla è importante seguire una dieta giusta per combatterla e consumare alcuni cibi.

Quali sono gli alimenti da introdurre nella dieta per contrastare la ritenzione idrica?

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602684793-3-crai.gif

Quei cibi che aiutano a drenare i liquidi e migliorano la circolazione. I cibi con un alto contenuto di acqua e potassio ti aiutano a drenare il corpo.

Ecco 7 alimenti detox per sconfiggere la ritenzione idrica, causa di cellulite e gambe gonfie.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602669922-3-toys-in.jpg

Scopriamo insieme quali sono:

Pomodori – fra gli ortaggi più potenti contro la ritenzione idrica c’è senza ombra di dubbio il pomodoro. Questo è un alimento ricco di vitamina C e di potassio. Migliora il metabolismo, eliminando ristagni, edemi e gonfiori.

Cipolle – pochi lo sanno, ma le cipolle, insieme all’aglio, sono fra i cibi migliori per depurare l’organismo. Non solo combattono le infezioni, ma svolgono anche una potente azione diuretica.

Asparagi – apprezzati per le loro proprietà depurative e diuretiche, gli asparagi aiutano a drenare i liquidi che ristagnano fra i tessuti. Inoltre contrastano l’azione dei radicali liberi e svolgono un’azione detox su tutto l’organismo.

Lattuga – ricca di vitamine e gustosa, la lattuga svolge un’azione analgesica, sedativa e depurativa. In più, grazie all’alto contenuto di fibre, migliora il funzionamento dell’intestino.

Mele – “una mela al giorno toglie il medico di torno”: l’antico detto vale anche quando si parla di ritenzione idrica. Nella polpa di questo frutto delizioso infatti si trovano delle sostanze ottime per sconfiggere cellulite e gonfiori. Tutto merito delle fibre e dei fitoestrogeni, utili anche per chi ha carenze ormonali.

Ananas – deliziosa, dissetante, ma soprattutto ottima contro la cellulite. L’ananas è un vero e proprio cibo-farmaco, perfetto per tornare in forma e sconfiggere la ritenzione idrica. Contiene un enzima, la bromelina, che favorisce la digestione, migliora le infiammazioni ed elimina la buccia d’arancia.

Anguria – questo frutto contiene per il 95% acqua, ha poche calorie ed è ricco di potassio, magnesio e fosforo. Per questo è lo spuntino ideale per combattere la ritenzione idrica. Se ne andate matte vi suggeriamo la dieta dell’anguria.

Cetrioli – proprio come l’anguria, anche i cetrioli sono composti quasi esclusivamente d’acqua. Questo li rende ideali come spezza fame, soprattutto d’estate. Dissetanti e detox, sono ricchi di sodio, magnesio, potassio e fosforo.

Importante: può sembrare contraddittorio, ma se vuoi eliminare i liquidi in eccesso devi bere a sufficienza, almeno due litri di acqua al giorno.


© Riproduzione riservata