Benessere Dieta vegana

Dieta Nutritariana: funziona?

Bisogna integrare la dieta con vitamina B12, D e Omega 3 che nelle diete senza carne sono poco presenti

Dieta Nutritariana: funziona?

In questi giorni si parla tanto di “dieta Nutritariana”. Questo regime trae spunto dal libro scritto qualche anno fa da Joel Fuhrman, un medico di base americano con esperienza nel campo della nutrizione ma tornato in voga di recente.
Il libro propone un’alimentazione molto semplice che prevede il consumo di cibi naturali e poco elaborati, densa di micronutrienti, sali minerali, vitamine altre sostanze che proteggono dalle principali malattie e soprattutto permettono di controllare il peso e rimettersi in forma perdendo chili di troppo e gli antiestetici accumuli di grasso corporeo. Il nome “dieta Nutritariana” si riferisce al fatto che si tratta di un’alimentazione a base di soli prodotti di origine vegetale, proprio come avviene in natura per gli animali.

In questo articolo scoprirai come funziona la dieta nutritariana, cosa prevede rispetto ad altri regimi alimentari, quali sono i vantaggi e quali le criticità. Come per ogni dieta nel rispetto della propria salute è necessario rivolgersi al proprio medico.

COME FUNZIONA LA DIETA NUTRITARIANA
Si tratta di un tipo di alimentazione vegana, cioè senza prodotti di origine animale, che permette però, a differenza dei classici regimi vegani, di consumare una quantità minima di carne se proprio non se ne può fare a meno (5% delle calorie giornaliere al massimo). Sono quindi banditi dalla dieta Nutritariana il latte, i formaggi e le uova, ma si possono consumare i cereali integrali in piccola quantità e occasionalmente (per esempio pane integrale, riso, mais). I carboidrati invece rappresentano il 50-70% delle calorie da assumere quotidianamente e devono derivare soprattutto da legumi e frutta.

La dieta Nutritariana prevede il rovesciamento di alcuni luoghi comuni relativo all’alimentazione: per esempio il pesce che viene considerato un alimento salutare in realtà in questo regime viene accantonato perché contaminato da metalli pesanti. Inoltre, Fuhrman, nel suo libro, critica fortemente la dieta ad alto contenuto di carne, come la Ducan, per il rischio di facilitare tumori o malattie cardiovascolari. Secondo l’autore americano le proteine vegetali possono sostituire quelle animali del tutto e una dieta vegetariana può aiutare a diminuire l’apporto di proteine che quando è eccessivo è anche potenzialmente rischioso per la salute.

I VANTAGGI DELLA DIETA NUTRITARIANA
Con la dieta nutritariana non bisogna contare le calorie perché il cibo sazia in maniera naturale. Ma nonostante questo la dieta risulta efficace per perdere peso. In ogni caso, il medico americano consiglia di integrare la dieta con vitamina B12, D e Omega 3 che nelle diete senza carne sono poco presenti.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602669922-3-toys-in.jpg

LE CRITICHE ALLA DIETA NUTRITARIANA
In questo regime alimentare i funghi hanno una posizione dominante ma non si tiene conto, secondo alcuni critici di Fuhrman, che i funghi in alcuni casi possono contenere sostanze tossiche come metalli pesanti e contaminanti presenti nel terreno. Eliminando quasi del tutto pasta e pane, come già suggeriscono an che altre diete, risulta anche, secondo alcuni critici, una dieta fortemente restrittiva e quindi non salutare


© Riproduzione riservata