Benessere Dieta di stagione

La dieta di Settembre per rimettersi in forma

Perdere due chili in un mese

Se durante l’estate vi siete lasciati un po’ andare, Settembre il momento di tornare a condurre un’alimentazione più equilibrata e rimettersi in forma con una sana dieta. Per non sentirci affaticati, è bene quindi rimettersi in forma ed alleggerirsi da calorie e dai grassi accumulati dopo gli eccessi estivi. Ecco per voi, di seguito la dieta di settembre, gli alimenti consigliati e alcune regole da seguire per tornare presto in forma.

Dieta di settembre: quali alimenti scegliere?

Innanzitutto bisogna limitare i condimenti: preferite l’olio extravergine di oliva, meglio se utilizzato a crudo. Via libera all’utilizzo di spezie, in alternativa al burro ed altri grassi facilmente evitabili. Non è necessario escludere completamente la pasta ed il pane: i carboidrati sono sempre importanti in una dieta, basta dosare le porzioni in modo adeguato. Mangiare 70 grammi di pasta a pranzo, magari preferite quella di tipo integrale in modo da dare una sferzata al benessere dell’intestino non fa assolutamente male. Anzi, aiuta a saziare l’appetito che sempre aumenta quando siamo in una fase di restrizione alimentare. Stesso discorso vale per il pane, che può essere tranquillamente consumato per accompagnare un secondo di carne o pesce o un contorno.

Gli alimenti consigliati e quelli da evitare nella dieta di Settembre

Il regime alimentare previsto dalla dieta di settembre si basa principalmente sull’eliminazione degli alimenti ad alto contenuto calorico: i dolci prima di tutto, alcolici e bevande gassate o zuccherate. Limitando poi i condimenti, olio in particolare, aiuterà a perdere circa due chili in un mese senza neanche accorgersene.

Si ad una dieta sana, basata sull’ampio utilizzo di frutta e verdura di stagione con spuntini a basso apporto calorico da inserire a metà mattina e metà pomeriggio, utili a gestire al meglio i morsi della fame. Rinunciare però agli snack confezionati, sostituendoli con un frutto o con uno yogurt magro. Tra i frutti di stagione del mese di settembre, si consiglia il consumo di uva, pere e cachi.

Riguardo invece la verdura si consiglia il consumo di pomodori, peperoni, zucchine, bietole, cicoria, funghi, cavolfiore e cipolla. Preferire i pesci come le alici, i cefali, i dentici, i merluzzi, le orate, le sogliole ed il tonno al naturale. Preferire la carne bianca da quella rossa e optare per i prodotti integrali.

Dieta di settembre: le regole base per tornare in forma con facilità

La prima regola fondamentale da seguire non soltanto in caso di dieta dimagrante, è quella di bere molta acqua, almeno due litri al giorno da suddividere durante l’arco della giornata e da bere anche senza avere sete. E’ il sistema ideale per ripulire l’organismo ed attenuare lo stimolo della fame. Potete aiutarvi anche con acque aromatizzate, tè e tisane.

Settembre è anche il periodo per riprendere l’attività fisica, indispensabile per rendere la dieta più efficace e per perdere peso più facilmente. L’attività fisica aiuta inoltre a mantenere tonico il fisico senza il rischio d’incappare in pelli cadenti, dovute alla perdita di peso.

Ecco un esempio di menù giornaliero per la dieta di settembre

Colazione: Yogurt magro con frutta fresca o thè verde con biscotti integrali

Pranzo: Insalata mista con tonno o sgombro e capperi

Cena: Passata di verdure di stagione o pesce azzurro al forno.

L’attività fisica è indispensabile per dimagrire perché rende la dieta più efficace ed in molti casi è l’unico modo per rendere possibile la perdita di peso.

Ovviamente durante un ciclo di dieta, bisogna ponderare l’attività fisica e bilanciare l’alimentazione con l’aggiusto apporto di calorie

Ogni nuovo regime alimentare va seguito sempre previo un consulto medico.