Appuntamenti Scicli

Scicli ricorda Piero Guccione

L'omaggio della sua città natale, nel 2020 a Roma una mostra con le opere realizzate dal 1960 al 1979

Scicli - Una mostra e un incontro pubblico. Sono le due iniziative che si svolgeranno tra il 3 e il 5 ottobre prossimi per celebrare la scomparsa del pittore Piero Guccione, avvenuta il 6 ottobre 2018, nella sua amata casa-studio di Quartarella.
Giovedì 3 ottobre, a Scicli, sua città natale, sarà inaugurata una mostra in suo omaggio organizzata dagli artisti del Gruppo di Scicli nella sede del Movimento Culturale Vitaliano Brancati.

Sabato 5 ottobre invece, il pittore della luce e dell’assoluto, dell’azzurro infinito dei mari, tra verità e incantesimo, sarà ricordato nella sede del Comune, a Palazzo Spadaro, dove nel corso di una cerimonia alla quale interverranno il filosofo Giorgio Agamben, Giuseppe Frazzetto, docente di Storia dell’arte Contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Catania, e lo storico dell’arte - e amico - prof. Paolo Nifosì.

All’evento sarà presente la figlia, Paola Guccione, Presidente dell’Archivio Piero Guccione, la quale annuncerà l'apertura nel 2020 a Roma di una mostra in ricordo del pittore, in occasione dei sessanta anni dalla sua prima personale con l'esposizione delle opere più rappresentative tra quelle realizzate dal 1960 al 1979. L’intenzione è consentire di ripercorrrere l’evoluzione del suo linguaggio figurativo, dall’esordio romano fino ai primi mari degli anni Settanta.