Benessere Dieta del ballerino

La dieta per chi danza

La danza è uno sport e come tale va considerato ai fini della dieta

Seguire una sana e corretta alimentazione è importante per ognuno di noi, ma lo è ancora di più per chi per motivi professionali deve sempre essere sempre in perfetta forma. Lo è ad esempio di chi pratica uno sport o un'arte com'è nel caso della danza, come ben sapevano i greci. In particolare nella mitologia greca Tersicore è la Musa della danza. D'altronde questa disciplina esalta la forma del corpo capace di movimenti aggraziati e agili. Per mantenere però queste caratteristiche è fondamentale seguire una dieta adatta.

La dieta per chi danza: caratteristiche
Danzare e ballare in effetti sono due attività che richiedono un notevole dispendio di energie, per cui mantenere la qualità nell'alimentazione è fondamentale. Il tipo di dieta andrà calibrata sulla base del tipo di danza, sul livello della preparazione, sugli obiettivi e sul tipo di allenamento ad esempio tenendo conto del grado di difficoltà. In particolare nel caso della danza non bisogna mangiare troppo poco. Ciò si può verificare nel caso di chi insegua un ideale estetico impossibile da raggiungere. Se si mangia troppo poco si va incontro a carenze nutrizionali che possono ostacolare il recupero tra una prestazione e l'altra, se invece ci si alimenta con troppi grassi e calorie diventa difficile l'esecuzione invece dei movimenti peculiari del ballo. La danza in effetti può quindi equipararsi a una vera e propria attività sportiva.

Valgono anzitutto alcune raccomandazioni dietetiche generali.
1) Bere molta acqua anche se non si ha sete.
2) Variate gli alimenti in modo da evitare le carenze nutrizionali.
3) Non saltate i pasti, in particolare la colazione, perché ciò rallenta il metabolismo e rischiate di mangiare di più quindi nei pasti successivi.
4) Frazionati i pasti durante il giorno per mangiare poco e spesso.
5) Preferite carni banchi, pesce e legumi.
6) Masticate lentamente i cibi perchè la prima digestione avviene in bocca.
7) I cibi preconfezionati vanno ridotti perchè ricchi di grassi e zuccheri.

Alimentazione per chi danza
Carboidrati: pane, pasta, riso e patate. Prima di spettacoli o prove impegnative sarebbero da evitare cereali integrali e frutta insieme perché possono essere causa di aerofagia. I carboidrati rappresentano 55-60% del totale del fabbisogno calorico quotidiano.
Proteine: ne sono ricche la carne, pesce, legumi, latte e derivati, uova. Sono fondamentali per i muscoli.
Grassi: olio extra vergine di oliva, latte e derivati, pesce. Sono molto utili per il buon funzionamento del sistema nervoso.
Vitamine e sali minerali: si trovano nella verdura e frutta fresca, latte e carni rosse, cereali, legumi, e latte.
Fibre: semi, legumi, fruta, noci, cereali integrali e verdure.
Zuccheri semplici: si trovano nel latte, nella frutta e nei dolci.

Dieta del ballerino: schema alimentare
Colazione: una tazza latte parzialmente scremato o un caffè di orzo o un tè e delle fette biscottate e un frutto di stagione.
Spuntino: yogurt o frutta bresaola o prosciutto magro o del formaggio molle se in quel giorno è previsto l'allenamento da consumarsi 3 o ore prima della gara. In generale nel pasto pre gara sono da privilegiare i carboidrati complessi. Ad esempio un piatto di riso integrale con del sugo di verdure o di pesce.
Pranzo: carne bianca o pesce accompagnata da verdure e condita con olio extra vergine di oliva e del pane integrale.
Spuntino nel pomeriggio
Frutta o yogurt se non è giorno di allenamento, altrimenti se si prevede un allenamento è consigliabile fare una merenda a base di carboidrati. Ad esempio è possibile consumare del latte con dei cereali. Si sconsiglia invece di associare la frutta a cereali integrali perché causa fermentazione e quindi potrebbe dare problemi di aerofagia.
Cena
Dopo la seduta di allenamento può essere utile mangiare dei carboidrati in associazione con le proteine vegetali, ad esempio del riso o pasta. Va bene anche un secondo piatto con carne e pesce accompagnato da un contorno di verdura e del pane, con i legumi.