Benessere Dieta golosa

La dieta per i golosi: dimagrire mangiando ghiottonerie

Per chi non riesce a privarsi dei piaceri della tavola

Nel panorama quantomai variegato dei regimi alimentari ci si può imbattere davvero in diete di tutti i tipi e per tutti i gusti. Gusto è proprio la parola adatta perchè esistono anche diete pensate per i golosi, che quindi puntano in particolare su questo aspetto. La dieta golosa, come si può facilmente immaginare, viene incontro a chi non riesce a resistere ai piaceri della tavola. Questa dieta prevede circa 1200- 1300 calorie al giorno e può farci perdere circa due chili in due settimane. Di questo menù fanno parte anche alimenti quali biscotti, cioccolato pasta riso e salumi che non figurano quasi mai nelle diete dimagranti.

Dieta dei golosi: esempio di menù settimanale
Lunedì
Colazione: un vasetto di yogurt magro, pane integrale o una fetta di pan carrè, un cucchiaino di marmellata senza zucchero o un cucchiaino di Nutella, caffè.
Spuntino: 3 biscotti secchi.
Pranzo: 100 grammi di petto di pollo che può essere preparato alla griglia o in padella e accompagnato da verdure grigliate che andranno condite condite con olio extravergine di oliva e aceto. Il pasto prevede da 60 grammi di pane bianco e un frutto a scelta ad esclusione delle banane.
Cena: un filetto al pepe, un piatto di insalata con olio, limone e sale, una mela o una pera.
Martedì
Colazione: una tazza di tè con un cucchiaino di miele più uno yogurt intero al naturale accompagnato da 4 biscotti frollini.
Spuntino: un frutto di stagione.
Pranzo: risotto ai carciofi accompagnato da insalata mista di verdure crude condita con un cucchiaino di olio extravergine di oliva, succo di limone, pepe e sale.
Cena: 2 wurstel piccoli con crauti all'aceto accompagnati da mezzo panino senza mollica, più una pera cotta colata con cioccolato bianco.
Mercoledì
colazione: una tazza di caffè con un cucchiaino di zucchero a cui aggiungere 3 fette biscottate integrali con 2 cucchiaini di miele, più una coppetta di macedonia.
Spuntino: 2 cioccolatini senza liquore.
Pranzo: un piatto di salumi a scelta, ad esempio vi suggeriamo una fetta di salame, una di coppa, una di prosciutto crudo, una di speck e un panino senza mollica più una insalata mista con verdure crude a volontà condite con un cucchiaino di olio extravergine di oliva, aceto di vino e appena una manciata di sale.
Cena: insalata di pollo e patate più una coppetta di macedonia di frutta di stagione con una pallina di gelato allo yogurt.
Giovedì
Colazione: un toast pane integrale solo con prosciutto cotto.
Spuntino: un yogurt alla frutta.
Pranzo: 60 grammi pasta al pomodoro a cui aggiungere un cucchiaino di grana parmigiano.
Cena: sogliola alla caprese con olive e cucchiaio di polpa di pomodoro, fragole al limone come dolce.
Venerdì
Colazione: un uovo strapazzato in padella più uno yogurt magro.
Spuntino: una banana.
Pranzo: una piadina con fagioli e salsiccia, insalata di pomodori, un kiwi.
Cena: gazpacho di pomodoro, un hamburger di vitello cotto alla griglia, una pera.
Sabato
Colazione: un cucchiaio di ricotta da spalmare su del pane integrale o una fetta di pancarrè, un frutto e un caffè.
Spuntino: spremute d’arance rosse.
Pranzo: pasta al pesto (60 grammi) con un cucchiaio di parmigiano, una fettina di vitello alla griglia, insalata di lattuga, rucola e carote, ananas fresco (200 grammi).
Cena: arrosto di tacchino, insalata di pomodori, macedonia di frutta al naturale.
Domenica
Colazione: la stessa del sabato quindi un cucchiaio i ricotta da spalmare su del pane integrale o una fetta di pan carrè, un frutto e un caffè.
Spuntino: un sorbetto alla frutta.
Pranzo: una porzione di lasagne, 100 grammi di fagiolini al vapore, una mela.
Cena: nasello cotto in padella con spezie, spinaci al limone, a conclusione una macedonia di frutta.