Cronaca Modica

Morte di Yuliya, Tomas aveva tasso alcol 6 volte superiore al limite

Era ubriaco

Modica - Aveva un tasso alcolemico sei volte superiore il limite consentito Tomas, il guidatore ucraino che ha causato la tragedia nella quale ha perso la vita lo scorso lunedì sera la connazionale Yuliya Ivantes, 44 anni. L’incidente sulla Modica- Ispica, in contrada Beneventano.

I valori conseguenti ai prelievi ematici hanno dato un riscontro impietoso circa le condizioni del guidatore. I due amici avevano trascorso la serata in un locale non molto distante dal luogo dell’incidente. Alcuni testimoni riferiscono che da quel locale l’ucraino era andato via a velocità e in evidente stato di ebbrezza provocata da alcol.
L’uomo si trova ancora ricoverato all’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa in prognosi riservata, ma le sue condizioni non sono gravi.
Sull’incidente c’è una indagine aperta della procura Iblea. Il magistrato, Gaetano Scollo, ha iscritto nel registro degli indagati per omicidio stradale il guidatore, Tomas T. di 40 anni.
La legge sul reato di omicidio stradale (n.41/2016) prevede che chiunque causi, per colpa, la morte di un’altra persona violando il Codice della Strada, sia punito con una reclusione da 2 a 7 anni, che possono aumentare a, rispettivamente, 8 e 12 nel caso in cui il guidatore sia sotto effetto di alcol e/o sostanze stupefacenti.