Benessere Perdere peso col freddo

Crioterapia: come dimagrire con il freddo

La crioterapia è un trattamento piuttosto costoso: circa 100 euro a seduta

Perdere peso non è mai una passeggiata: richiede tempo, costanza e volontà di centrare l'obiettivo. Chi vuole dimagrire non sempre è disposto a impegnarsi a sufficienza per conseguire questo risultato. In ogni caso per smaltire le calorie di troppo, oltre alla dieta, vi sono anche altre opzioni da prendere in considerazione. Se state vagliando qualche soluzione alternativa potreste pensare alla crioterapia. Si tratta di una scelta che in particolare impazza tra le star del cinema di Hollywood.

La crioterapia si basa su un principio molto ben conosciuto: il nostro organismo a basse temperature ha necessità di scaldarsi, per cui brucia più velocemente i grassi. Per raggiungere questo scopo il metabolismo risulta più attivo. In pratica la crioterapia consiste nell'applicazione del ghiaccio su alcune parti specifiche del nostro corpo allo scopo di tonificarle. Il ghiaccio agisce anche come un lifting naturale della pelle ringiovanendola, disintossica l'organismo e aiuta a combattere la cellulite. Può definirsi quindi come un massaggio innovativo che può aiutarci nello smaltire i chili di troppo. Ovviamente non si tratta di un rimedio miracoloso, ma se accompagnato a una dieta equilibrata e alla pratica di una attività fisica, può dare i suoi risultati.

Volendo, potete provarla in versione casalinga per farvi una idea. Il procedimento è molto semplice: mettete dei cubetti di ghiaccio in una busta e avvolgetela in un tessuto, quindi applicate sulla zona da trattare per non più di qualche minuto. Non è un metodo pensato solo per le donne, anche se sono soprattutto queste ultime che vi ricorrono. In particolare la crioterapia può essere utile dopo il parto e il periodo di allattamento e anche per intervenire dopo i 40 anni su seni, glutei e ventre quando iniziano a perdere di tonicità.
Per gli esperti in effetti la crioterapia si potrebbe definire come l'evoluzione tecnologica dei bagni di ghiaccio che si praticavano nei secoli scorsi per trattare affezioni varie, in particolare le artriti e in generale per alleviare problemi alle ossa.

Ma come si svolge una seduta di crioterapia?
Si viene introdotti in una sorta di capsula a base di cilindri metallici refrigerati con azoto che dallo stato liquido passa a quello gassoso oppure ci si immerge in una vasca colma di acqua e cubetti di ghiaccio alla temperatura di 306 gradi Fahrenheit che corrispondono ai nostri -180 gradi per un tempo massimo di tre minuti. Vi starete sicuramente chiedendo quante calorie si possono bruciare dopo questa immersione nel ghiaccio? In tre minuti si arriva a bruciare tra le 500 e le 800 calorie.
Questa nuova metodologia per perdere peso velocemente basata sulla terapia del freddo trova sempre più delle applicazioni anche in ambito sportivo, in particolare in sport quali calcio e rugby. Ad esempio tra gli sportivi più noti vi ricorre Cristiano Ronaldo per diminuire i tempi di recupero muscolare post allenamento.
Diversi studi hanno confermato che effettivamente con la crioterapia si può perdere peso. Tuttavia se si smette di sottoporsi a questi trattamenti risulta difficile mantenere la forma fisica.
Riguardo ai costi la crioterapia è un trattamento piuttosto costoso: circa 100 euro a seduta. L'esposizione a temperature così rigide non comporta problemi per la salute perché dura solo per pochissimi minuti. Tuttavia non è consigliabile a chi ha problemi circolatori. Soltanto in rari casi si sono segnalati decessi o lesioni da congelamento. Naturalmente bisogna affidarsi sempre a un centro qualificato ed è opportuno ricevere il via libera dal proprio medico prima di intraprendere questo trattamento.


© Riproduzione riservata