Benessere Carboidrati

La pasta o il pane: quale dei due fa ingrassare di più?

Il pane risulta ha un carico glicemico maggiore della pasta

La pasta o il pane: quale dei due fa ingrassare di più?

La pasta è un alimento simbolo del nostro paese dal forte richiamo identitario. E' molto comune sulle nostre tavole, ogni regione ha un suo piatto che esalta in maniera inconfondibile il sapore di questo alimento. Indubbiamente il pane e la pasta sono gli alimenti più conosciuti della nostra tradizione culinaria. Inoltre si tratta di alimenti anche versatili che praticamente possono accompagnarsi a tutto. Tuttavia i carboidrati contenuti sia nel pane che nella pasta se consumati in maniera eccessiva non fanno bene alla salute.

Pasta e pane: i due alimenti a confronto
Il pane comune contiene presenta 275 calorie ogni 100 grammi, la pasta invece 365 sempre ogni 100 grammi. Difficile dire in senso assoluto quale dei due alimenti risulti meno indicato in una dieta dimagrante perché, sia pure con qualche accortezza, potrebbero essere presenti entrambi anche in una dieta poco calorica. Oltre alle calorie bisogna tener conto di come questi due alimenti influenzano il metabolismo. Il pane ad esempio è meno calorico ma contiene più carboidrati rispetto alla pasta. Quest'ultima è un alimento a medio indice glicemico, mentre il pane risulta avere un carico glicemico maggiore della pasta sebbene entrano in gioco più variabili legate al tipo di farine impiegate, alla cottura, al sale etc. Indubbiamente si tratta di due alimenti ad elevato indice glicemico, che se vengono consumati nello stesso pasto ne determinano un incremento con tutte le conseguenze negative che ne derivano.
Tenere conto soltanto delle calorie è infatti fuorviante, la pasta ad esempio ne possiede di più rispetto al pane bianco, ma ciò non implica che quest'ultimo gli vada preferito. Per quanto riguarda la pasta abbiamo qualche indice in più a cui fare riferimento. La pasta classica, ovvero quella secca, se è prodotta col grano duro e si segue la cottura al dente è un alimento dall'indice glicemico medio. Se invece è cotta per più tempo l'indice glicemico è più elevato. La differenza peraltro la fanno anche i condimenti.
Se quindi vogliamo comparare la pasta prodotta col grano duro col pane bianco preparato con farina di tipo 00 o 0, allora la preferenza pende a favore della pasta che ha un indice glicemico inferiore. Viene quindi in rilievo l'indice glicemico che indica quanto l'alimento in questione determina un incremento del livello di glicemia nel sangue. Tuttavia va anche tenuto presente che il pane ai cereali integrali o prodotto con la farina di segale presenta una quantità maggiore di proteine e fibre rispetto alle calorie e all'indice glicemico.


© Riproduzione riservata