Benessere Pelle abbronzata

Integratori naturali per una abbronzatura perfetta

Antiossidanti utili

Integratori naturali per una abbronzatura perfetta

Come ottenere un'abbronzatura perfetta? Di certo va evitata l'esposizione "selvaggia" al sole soprattutto nelle ore più calde della giornata ed anzi è necessario proteggere la pelle dai raggi ultravioletti. L'abbronzatura che sogniamo quindi non deve trascurare la salute della pelle, ma la presuppone. Per migliorare l'abbronzatura possono venirci in aiuto gli integratori solari in quanto contengono principi in grado di stimolare la produzione di melanina, il pigmento cutaneo a cui si deve l'abbronzatura. Questi prodotti contengono anche sostanze antiossidanti per contenere i danni che i raggi solari provocano alla pelle.

Integratori naturali: cosa contengono
Naturalmente prima di iniziare ad assumere degli integratori alimentari per proteggere la pelle dagli effetti nocivi delle radiazioni solari è sempre bene farsi indirizzare dal proprio medico curante. Fondamentalmente negli integratori naturali per l'abbronzatura troviamo il betacarotene. Si tratta di un carotenoide, ovvero di un pigmento vegetale precursore della vitamina A. Il betacarotene è un antiossidante per cui aiuta a proteggere la pelle rallentando l'invecchiamento e favorisce una abbronzatura in tempi più rapidi e omogenea. Protegge non solo dai raggi del sole ma favorisce anche la sintesi di melanina e quindi ci regala una abbronzatura più bella a vedersi. E' molto utile soprattutto per chi ha la pelle chiara e sensibile in quanto previene arrossamenti della pelle, scottature ed eritemi solari. Il betacarotene va tuttavia assunto con cautela perché l'uso degli integratori non è privo d controindicazioni. in particolare alcune ricerche hanno evidenziato che non andrebbe usato dai fumatori perché ne aumenterebbe i rischi di sviluppare un tumore. Inoltre non va assunto per molto tempo perché può causare carotenodermia, un fenomeno non grave che fa assumere una colorazione della pelle tendente al giallo. In particolare il Ministero per la salute ha stabilito che la concentrazione di betacarotene presente negli integratori non deve superare i 7,5 mg.
La vitamina C è importante perché è un antiossidante che favorisce la rigenerazione della pelle in quanto stimola la produzione di collagene. Ci aiuta ad ottenere una abbronzatura omogenea proteggendoci dall'azione ossidante dei raggi del sole e quindi da eritemi e scottature.
Svolgono una azione antissodante anche i minerali quali il selenio, zinco e rame. Tuttavia anche per quanto riguarda il selenio il Ministero della salute fissa dei limiti di assunzione, in particolare la concentrazione quotidiana non deve andare oltre gli 83 microgrammi. La dose consigliata è pari a 55 microgrammi. Non andrebbero assunti più integratori in contemporanea che contengono selenio.

Abbronzatura: altri antiossidanti utili
L'astaxantina diminuisce gli effetti collaterali legati all'azione dei raggi solari, ed è antiossodante e antinfiammatoria. Il licopene, un antiossidante che si trova soprattutto nei pomodori, in particolare ha un effetto foto protettivo ovvero protegge la pelle dai raggi solari e e favorisce la rigenerazione del collagene quindi ci aiuta a mantenere la pelle tonica e elastica.
La vitamina E lenisce invece i danni alla pelle derivanti dalle radiazioni ultraviolette. Anche in questo caso bisogna evitare il sovradosaggio.
Il coenzima Q10 invece o ubichinolo è una molecola dalle molte funzioni. In particolare se associato alla vitamina C aiuta a mantenere la pelle elastica perchè protegge il collagene e l'elastina. E' utile quindi anche per evitare i danni prodotti dai raggi solari.
Gli omega-3 e gli omega-6 sono acidi grassi polinsaturi che riparano le alterazioni di cellule dovute ai radicali liberi, la cui produzione aumenta proprio con l'esposizione al sole.
Per massimizzare gli effetti che possiamo ottenere con gli integratori per abbronzatura bisognerebbe cominciare ad assumerli un mese prima dell'esposizione al sole.


© Riproduzione riservata