Benessere Consigli alimentari

Come riattivare il metabolismo e affrontare il cambio stagione

Per affrontare nel migliore dei modi, il cambio stagione è importane accelerare il proprio metabolismo in modo sano

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/10-07-2021/come-affrontare-il-cambio-stagione-e-riattivare-il-metabolismo-per-rimette-500.jpg Come affrontare il cambio stagione e riattivare il metabolismo, per rimettersi in forma.

Con il cambio di stagione cambia il metabolismo: ecco riattivare il metabolismo
Siamo in piena estate…e il caldo delle scorse settimane sicuramente non ci ha aiutato nell’affrontare le giornate con la grinta necessaria. Probabilmente ci siamo sentiti stanchi e affaticati.
Anche in questo caso è opportuno seguire un’alimentazione corretta e uno stile di vita adeguato, capaci di aiutarci nel dispendio di energie e in grado di darci quella giusta carica di cui abbiamo bisogno. Se già soffriamo di reflusso, gastrite, colon irritabile si può rischiare un peggioramento.
Molte nostre abitudini cambiano e si adattano allo stile di vita dettato dalla nuova stagione, del tutto diverso rispetto a quello dei mesi più freddi dell’anno. Una differenza che si acuisce ancor più quando siamo in vacanza e trascorriamo giornate all’insegna del riposo, lontani dai ritmi frenetici del lavoro e delle giornate.
Spesso si sente parlare di metabolismo lento, ma anche quello troppo veloce rischia di rivelarsi un problema, per cui è bene parlarne con un esperto del settore nel caso in cui si presenti. E’ necessario, più che mai in questo periodo, riappropriarsi di un corretto stile di vita, per recuperare
prontamente l’energia e detossificarsi. Bisogna, dunque, seguire una sana alimentazione, iniziando
dall’acqua. Bere molta acqua, per eliminare le tossine accumulate è la prima regola. Inoltre, bisogna fare un
abbondante consumo di verdura e frutta di stagione, mangiare cibi integrali, legumi e frutta secca. E’
necessario ridurre drasticamente la quota di zuccheri semplici (i dolci) assunti con la dieta, per dare una bella sferzata al nostro metabolismo e rimettersi in forma.

Come  riattivare il metabolismo e affronatre il cambio stagione 
Metabolismo veloce
Il metabolismo rapido è un obiettivo comune, perché comporta un dimagrimento sano ed equilibrato.
Tuttavia, il metabolismo troppo rapido può comportare numerosi problemi. Infatti, in questo caso, l’ organismo che tende a bruciare in modo rapido le calorie e i grassi, impedendo al corpo di accumulare le riserve di grasso e portando, così, ad un dimagrimento eccessivo che potrebbe essere la causa di qualche problema o patologia.
Solo un esperto può diagnosticare il metabolismo veloce, ma ci sono alcuni sintomi o campanelli d’allarme a cui è bene prestare particolare attenzione. Prima di tutto, un dimagrimento eccessivo può segnalare l’esistenza di questo problema; tuttavia, oltre a questo ci sono altri sintomi, tra cui:
I continui attacchi di fame;
Sentirsi affaticati pure senza essere sottoposti a sforzi eccessivi;
Ansia e irritabilità;
Pressione alta;
Insonnia;
Capelli più grassi;
Sudorazione forte.

Per arrivare preparati al cambio di stagione e affrontarlo nel migliore dei modi, è importante incrementare il proprio metabolismo in modo sano e ci sono alimenti che migliorano il ritmo e aiutano a stimolarlo e non dovrebbero mancare nella dieta.
Il peperoncino è un alimento che lo attiva ed è un alleato della circolazione sanguigna.
I broccoli, ricchi di tantissime vitamine e antiossidanti, dal momento che possiedono fibre e acido folico, proteggono il cervello e migliorano la salute di cuore e ossa. I mirtilli, gli spinaci, l’aloe vera e il tè verde sono tutti cibi che possono aiutare e dare un ottimo contributo in materia di metabolismo veloce.
Metabolismo lento: quali sono le cause?
Chi soffre di metabolismo lento fa fatica a dimagrire, nonostante le diete ferree o drastiche a cui si sottopone. In questo caso, la dieta ipocalorica e l’attività fisica producono effetti in maniera meno efficace oppure più lenta.
Le cause per cui si ha un rallentamento del metabolismo, e quindi un maggior sforzo per dimagrire, sono varie; una tra tutte è sicuramente l’adozione di una dieta non equilibrata, cioè povera di determinati nutrienti e alimenti essenziali. Il digiuno, lo stile di vita sedentario, i problemi alla tiroide, la mancanza di sonno e alcuni momenti di stress possono influire sul rallentamento del metabolismo.
Il primo sintomo che si può riscontrare con il metabolismo lento riguarda la tendenza ad ingrassare.
Per chi ha il metabolismo lento, si consiglia di consumare pasti frequenti durante la giornata, ciascuno composto da un piatto unico a base di proteine e carboidrati. L’attività fisica, oltre all’alimentazione, è fondamentale, in quanto brucia i grassi e le calorie, oltre a permettere di dimagrire. Una camminata a passo sostenuto è un metodo che può aiutare.

Il miglior rimedio naturale incrementare il metabolismo
Per chi ha problemi di metabolismo lento, insieme alla dieta, può associare anche un prodotto. Stiamo parlando di Piperina e Curcuma Plus, un integratore che riduce la massa grassa e attiva il metabolismo , apportando i seguenti benefici al fisico e all’organismo:
Stimola il metabolismo;
Brucia le calorie e ripristina i tessuti riportandoli allo stato originale;
Sazia e quindi riduce il senso di fame in modo da non arrivare troppo affamato ai pasti principali;
Depura il fegato, l’intestino e reni in modo da mantenere la forma per molto tempo.
Questo integratore è l’ideale per riattivare il metabolismo in vista del cambio di stagione. Infatti,al momento, è il più utilizzato per i benefici dimostrati e per la mancanza di controindicazioni.
Un prodotto raccomandato esperti e consumatori del settore proprio perché non presenta particolari controindicazioni o effetti collaterali (a parte allergie alle seguenti sostanze o stati di gravidanza), dal momento che è naturale e si compone dei seguenti ingredienti:
Piperina: migliora il metabolismo e l’azione dei succhi gastrici;
Curcuma: depura l’organismo e aiuta a dimagrire, oltre a eliminare le scorie e le tossine che si accumulano;
Silicio Colloidale: tra tutti è l’ingrediente meno conosciuto; tuttavia, protegge la pelle, i tendini e le ossa, oltre ad accentuare le prestazioni dei due elementi essenziali.
 


© Riproduzione riservata