Attualità Il ricordo

11 settembre 2001, c'era anche l'ibleo-americano Joseph Agnello

Il corpo del vigile del fuoco di origini pozzallesi non fu mai ritrovato

11 settembre 2001, c'era anche l'ibleo-americano Joseph Agnello

 Pozzallo - Tra le 3mila vite spezzate dagli attentati terroristici dell’11 settembre 2001 a New York c’è anche quella del giovane Joseph Agnello (foto), tra i soccorritori sepolti dal crollo delle Twin Towers. Il suo corpo del 35enne vigile del fuoco italo-americano di origini pozzallesi, tra i primi a raggiungere il World Trade Center, non è stato mai ritrovato. Ha sacrificato la sua vita, dopo averne salvate molte altre. a raggiungere il per iniziare i soccorsi.

Lasciò la moglie Carla (insieme nella foto) e i due figli, Salvatore e Vincent. L’anno dopo, nel 2002, l’incontro tra i genitori Salvatore e Rita col sindaco Roberto Ammatuna, che è anche l’attuale, e il capitano dei pompieri newyorkese, Giovanni Giunta, anche lui di origine pozzallesi . Da allora il suo nome è iscritto tra gli eroi dei caduti americani. Quel maledetto giorno perse la vita anche un altro figlio della nostra terra: il 32enne ragusano John Spataro, lavorava in una banca al 98° piano della prima torre.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg