Benessere Dieta della banana

Dieta della banana: il frutto per perdere peso

La dieta delle banane che può farci perdere fino a 3-4 kg in una settimana.

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-06-2022/dieta-della-banana-il-frutto-per-perdere-peso-500.jpg Dieta della banana: il frutto per perdere peso

Di solito la banana viene esclusa dalle diete ipocaloriche in quanto ritenuta un frutto eccessivamente calorico. Ma in realtà le cose non stanno proprio così ed anzi esiste una vera e propria dieta delle banane che può farci perdere fino a 3-4 kg in una settimana.

Ma ritorniamo alla domanda da cui siamo partiti: la banana fa ingrassare? Non vi è dubbio che rispetto ad altri frutti le banane possiedono una maggiore quantità di carboidrati e zuccheri, in particolare per quanto riguarda i primi 23 grammi per 100 grammi e 12 grammi per quanto riguarda gli zuccheri. A livello calorico una banana di media grandezza ci apporta circa 100 calorie. Tuttavia questo apporto calorico è bilanciato dal fatto che la banana è sì un frutto zuccherino ma contiene anche la fibra e si sa che quest'ultima favorisce il transito intestinale, aiuta a sgonfiarci e aumenta il senso di sazietà. Pertanto come prevede la dieta della banana basta mangiarne una al mattino a colazione.

Dieta delle banane: come funziona
La dieta delle banane è stata messa a punto dai coniugi giapponesi Sumiko Watanabe, una farmacista specializzata nella conoscenza della medicina preventiva e suo marito, Hitoshi Watanabe, che lavora per la Japan Body Care Academy, un'organizzazione scientifica che gode di molto credito in Giappone. La dieta delle banane prevede di smettere di mangiare prima di sentirsi completamente sazi. E' necessario bere almeno 2 litri di acqua al giorno a temperatura ambiente e andare a dormire entro la mezzanotte e in ogni caso 4 ore dopo la conclusione dell'ultimo pasto della giornata. Non vi sono indicazioni specifiche riguardo all'attività fisica ma si suggerisce di fare una camminata ogni mattina per almeno 15 minuti. In effetti come ben sanno gli sportivi è molto indicata dopo l'attività fisica perchè ci permette di recuperare i sali minerali che di perdono proprio con l'esercizio fisico.

Riguardo invece alle indicazioni specifiche per la dieta, il consumo della banana si prevede la mattina a colazione, l'importante è che sia cruda e fresca per cui non va bene congelata nè tantomeno acerba. Alla banana possiamo aggiungere, a seconda delle nostre preferenze, dello yogurt magro, dei fiocchi di avena oppure della ricotta fresca.

A pranzo e a cena non abbiamo preclusioni, possiamo mangiare ciò che desideriamo. La Morning Banana Diet (la dieta della banana del mattino) oltre al riso per pranzo e al pesce crudo per cena, alimenti che rientrano a pieno nello stile alimentare nipponico, essendosi europeizzata per così dire, prevede la possibilità di inserire anche altri alimenti quali formaggi carne legumi e verdure. Pasta e pane invece vanno preferiti nella versione integrale. La cena va consumata entro le 8 di sera. Prima di iniziarla è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico o a un nutrizionista.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1655573534-3-fondazione-bufalino.gif

Dieta della banana: limiti e controindicazioni
La banana, come detto, è un frutto zuccherino che quindi a colazione può darci un nuovo contributo in termini di energia. Tuttavia accompagnarla a colazione con acqua e temperatura ambiente ad alcuni potrebbe favorire il mal di pancia. Inoltre proprio perché ricche di zuccheri a rapido assorbimento nel giro di poco tempo possiamo dire addio all'effetto sazietà e quindi sappiamo quanto gli attacchi di fame siano proprio da evitare se stiamo seguendo una dieta per dimagrire. Secondo una teoria, le banane aiuterebbero a dimagrire perché contengono un tipo di amido che aumenta la sazietà. Tuttavia questo amido si trova già negli alimenti ricchi di carboidrati e comunque nelle banane è presente in piccole quantità, per cui non può avere un reale effetto dimagrante. Inoltre questa dieta è controindicata in caso di diabete conclamato.


© Riproduzione riservata