Benessere Dieta e consigli alimentari

Dieta depurativa per l’intestino per perdere peso e sentirsi leggeri

Quando iniziare una dieta depurativa? Tenendo presente che è sempre il momento giusto per seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata, il momento migliore sarebbe soprattutto a fine stagione.

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-09-2021/dieta-depurativa-per-l-intestino-per-perdere-peso-e-sentirsi-leggeri-500.jpg Dieta depurativa per l’intestino per perdere peso e sentirsi leggeri

Una corretta funzionalità intestinale è alla base di una buona qualità di vita. Come ottenerla? La dieta depurativa per l’intestino è essenzialmente ricca di alimenti contenenti acqua e fibre. In questo modo molti sintomi intestinali, fastidiosi e mal sopportati, possono essere alleviati.
La dieta per aiutare l’intestino vi aiuterà ad eliminare tutti i fastidiosi problemi connessi con il gonfiore addominale e le difficoltà di digestione. Poche regole facili per sentirsi meglio e dimagrire!

Depurare l'intestino con la dieta
Quando iniziare una dieta depurativa? Tenendo presente che è sempre il momento giusto per seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata, evitando alimenti troppo salati e ricchi in grassi, il momento migliore sarebbe soprattutto a fine stagione.
Ci sono dei periodi in cui il nostro sistema gastrointestinale viene messo a dura prova: le festività ad esempio oppure dopo le vacanze estive, in cui tradizionalmente si dimentica la dieta e ci si lascia andare a qualche eccesso in più. In particolar modo quando fa molto caldo, l’intestino può reagire rallentando ancora di più il suo lavoro se l’ingresso di cibi risulta maggiore rispetto al solito. Il rallentamento del transito intestinale comporta quindi la fermentazione del cibo, l’accumulo di gas e dunque gonfiore addominale, crampi e stitichezza.
Disagi non da poco se non si apporta subito un cambio alla propria alimentazione, ma anche allo stesso stile di vita abituale che potrebbe influire sul buon funzionamento del nostro organismo. Non solo infatti una alimentazione poco equilibrata, ma anche la vita sedentaria oppure l’abuso di bevande gassate o determinati cibi può comportare l’insorgenza di un problema che può anche diventare cronico. Modificando il proprio stile di vita si possono trarre grandi benefici non solo per l’intestino, ma per tutto il nostro corpo!
Avvertenze e consigli da tenere presenti per la dieta depurativa
Prima di procedere, bisogna fare una doverosa premessa. In genere non è bene variare la propria alimentazione senza avere preventivamente consultato uno specialista o quanto meno il proprio medico di fiducia. Ciò vale sia se si vuole dimagrire, sia se si vuole apportare dei benefici al proprio organismo attraverso il cambiamento delle proprie abitudini nutrizionali. Soprattutto vale per coloro che soffrono di particolari patologie oppure le donne in stato interessante. Questa alimentazione è sconsigliata a chi soffre di disturbi, patologie croniche o infiammazioni che interessano il tratto gastrointestinale: in ogni caso, prima di iniziare un regime dietetico come anticipato è sempre buona norma consultare un medico.
Non apportate alcuna modifica alla vostra abituale alimentazione, se non concordata con il vostro medico di fiducia: valutate sempre il rapporto tra rischi e benefici prima di iniziare una dieta! In alcuni casi potreste anche incorrere in gravi rischi alla salute, quindi va bene voler dimagrire e sentirsi meglio, ma fatelo con tutte le precauzioni richieste.

Dieta depurativa 
Seguendo una dieta depurativa che avrà il suo punto di forza nella frutta e nella verdura di stagione. Occorre tornare ad un’alimentazione regolare e sana, che non per questo sia priva di gusto. Si parte con la prima colazione, che non va mai saltata: eliminare i pasti non aiuta a dimagrire, ma fa arrivare a fine giornata ancora più affamati ed incapaci dunque di resistere al desiderio di ingoiare qualunque cibo sia a portata di mano.

Dieta per aiutare l’intestino, perdere peso e sentirsi più leggeri
Il benessere dell’organismo parte innanzitutto da ciò che vi introduciamo: è chiaro che se improntiamo la nostra alimentazione quotidiana su cibi commerciali o troppo calorici, ciò che otterremo sarà un metabolismo lento e tanti chili in più. Regolando in modo sano la nostra alimentazione, riusciremo a stimolare il corpo a bruciare calorie ed eliminare il gonfiore che tanto ci infastidisce e crea una cattiva digestione. Risultati migliori potranno raggiungersi abbinando una costante attività fisica ed il bere tanta acqua.
I cibi con il più alto contenuto di fibre sono la frutta e la verdura, seguite dai legumi e dai cereali e farine integrali.
Quando acquistate la pasta o il riso integrale, prestate attenzione alle etichette, che devono riportare chiaramente la purezza dei prodotti originari. La dicitura “integrale” nasconde infatti spesso alimenti sottoposti a processi di raffinazione che fanno perdere completamente tutte le qualità del prodotto originario. Tra i frutti i più ricchi di fibre sono le prugne, le pere, le fragole, le more, le arance e i lamponi. Non trascuriamo anche la frutta secca, pur se limitata nelle quantità dato il suo apporto calorico: mandorle, noci, pistacchi sono un toccasana. Tutti i legumi sono ammessi, ma se soffrite di gonfiore preferite le lenticchie. Stesso discorso per i cereali: ideali a colazione o a merenda i fiocchi d’avena, il riso soffiato oppure orzo e farro per deliziose insalate. Tra le verdure scegliete spinaci, carciofi, cavoletti di Bruxelles e broccoli, insalata di vario tipo ed il mais.
Inserendo questi cibi nella vostra alimentazione quotidiana dalla colazione alla cena e riducendo il consumo di zuccheri e grassi, riuscirete a perdere peso in modo sano. L’unico condimento ammesso è l’olio extra vergine d’oliva: un cucchiaio al giorno, preferibilmente a crudo. Date il via libera alle spezie per insaporire i cibi: curry, paprika o aromi tradizionali quali basilico e rosmarino, renderanno i vostri piatti gustosi senza aggiungere calorie! Non saltate mai la colazione e gli spuntini: scegliete latte parzialmente scremato o yogurt magro a cui potete aggiungere frutta e cereali. Infine, passeggiata all’aria aperta almeno venti minuti, se potete, tutti i giorni: aiuterete l’umore ed il fisico! Una regola d’oro per il benessere, valida anche per chi non è in dieta, è quella di garantire sempre all’organismo una buona idratazione.
 


© Riproduzione riservata