Alimentazione Colesterolo e dieta

Il colesterolo cattivo si combatte con la dieta buona

L’alimentazione corretta per combattere il colesterolo alto

Quanto incide la dieta sulla colesterolemia?
ll colesterolo è un grasso che ha funzioni molto importanti per l'organismo ma quando è in eccesso oppure è distribuito male (per esempio per una prevalenza di lipoproteine LDL) può aumentare il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. La dieta contro l'ipercolesterolemia può contribuire, insieme a una serie di altri elementi e sotto stretta sorveglianza medica, a garantire una riduzione del colesterolo cattivo di almeno il 15%.

Colesterolo alto: i cibi da evitare
Una dieta contro il colesterolo cattivo dovrebbe avere un basso contenuto di grassi saturi e idrogenati, di colesterolo in genere e un alto livello di nutrienti che hanno un effetto positivo sul colesterolo, come i grassi Omega 6 e Omega 3 e gli antiossidanti.

DIETA ANTI-COLESTEROLO: GLI ALIMENTI DA PRIVILEGIARE

Gli alimenti da preferire
Carni magre, come pollo e conigli, pesci magri meglio se azzurri come sardine e merluzzi piccoli, uova (al massimo 3 a settimana), latte e yogurt magri o scremati, cereali integrali, legumi secchi, frutta e ortaggi, olio di semi di lino per condire.

Colesterolo alto: ecco gli alimenti da consumare con prudenza

Carni grasse, pollo con la pelle, pesci grassi, molluschi e crostacei, uova oltre 3 a settimana, latticini da latte intero e formaggi troppo stagionati, legumi raffinati, burro, margarina, strutta, frutta candita e dolciumi in genere.

GLI ALIMENTI UTILI NELLA DIETA PER IL COLESTEROLO ALTO

Ci sono cibi che hanno un ruolo particolare nella riduzione del colesterolo perché sono particolarmente ricchi di fibre, di acidi grassi polinsaturi, di omega 6 e 9 e di steroli vegetali. Sono per esempio la crusca d’avena, ricca di fibra solubile e acidi grassi polinsaturi che può essere accompagnata a colazione da una tazza di latte di soia. Oppure le olive e l’olio extravergine d’oliva (consigliato infatti come condimento base) ricchissimi di gassi buon, gli omega 9. Esistono poi in commercio alimenti, come yogurt e succo d’arancia, addizionati di steroli vegetali che possono essere utili nel controllo del colesterolo cattivo.

DIETA MEDITERRANEA E ATTIVITÀ FISICA REGOLARE SONO LE ARMI PIÙ EFFICACI PER BATTERE L’IPERCOLESTEROLEMIA
La dieta non è l’unica arma, per combattere il colesterolo alto bisogna assumere anche uno stile di vita sano che comprenda una buona dose di attività fisica, anche leggera, come 30 minuti di camminata al giorno o di bicicletta. Anche evitare le sigarette aiuta a diminuire i rischi correlati alla malattia e, naturalmente, limitare il consumo di bevande alcoliche.