Dimagrimento Perdere peso

Tutto quello che non sai su acqua e limone

Sapevi che se l’acqua è troppo calda rende inattiva la vitamina C? E se è troppo fredda non diluisce le tossine? E che se esageri con il limone e hai un po’ di gastrite potresti avere effetti negativi? Acqua e limone è un rimedio semplice ed economico per stare bene. Un antico rimedio conosciuto già dalla medicina millenaria indiana e adesso riproposta in formule nuove dai naturopati. Non tutti sanno però che acqua e limone non vanno consumati così, semplicemente mettendo del succo di limone in un bicchiere d’acqua: perché il rimedio sia efficace bisogna seguire regole precise.  

Acqua e limone benefici
Combatte l’alito cattivo, migliora la digestione e protegge la flora intestinale. Acqua e limone è un vero toccasana. Bastano dieci giorni per vedere i primi risultati e due settimane per accorgersi degli altri: pelle più pulita, regolarità intestinale e maggiore idratazione. Ma perché tutto questo funzioni bisogna bere acqua e limone a digiuno e seguire regole precise nella preparazione e poi adattare la ricetta al proprio biotipo.  

Le regole per prepararla
Il detox a base di acqua e limone si fa al mattino a digiuno e solo una volta al giorno. La colazione deve seguire 15 minuti dopo. All’acqua calda, il limone deve essere aggiunto fresco, appena spremuto e poi filtrato. Si deve sorseggiare acqua e limone al mattino subito dopo la preparazione per evitare l’ossidazione del limone. Per evitare infine di macchiare i denti con l’acidità del limone si può usare una cannuccia.  

PER SMALTIRE I CHILI DI TROPPO
Se ingrassi ti viene la pancetta, lo stress o un colpo d’aria ti gonfiano la pancia e tendi a soffrire di carenze nutrizionali ed esaurimento psicofisico. La stanchezza si fa sentire con difficoltà di concentrazione, capogiri e mal di schiena. I capelli sono fragili. Corrispondi a questo biotipo? Ecco la ricetta di acqua e limone per dimagrire: scalda a 45 gradi 400 ml di acqua naturale e aggiungi 4 cucchiaini di succo di limone filtrato e bevi caldo a piccoli sorsi. Puoi sostituire l’acqua con un infuso di semi di finocchi.  

PER DRENARE I LIQUIDI IN ECCESSO
Hai la vita sottile e i fianchi larghi, accumuli liquidi nella parte inferiore del corpo, soffri di cellulite e piedi gonfi. La ritenzione idrica si manifesta anche con varici, capillari dilatati, occhiaie al mattino. Cistite e metabolismo lento sono tipici di questo biotipo che è anche sensibile alla fluttuazione ormonale tanto da prendere qualche chilo prima del ciclo. La ricetta: per drenare i liquidi devi scaldare 450 millilitri a 45 gradi e aggiungi 8 cucchiaini di succo di limone, puoi sostituire l’acqua con infuso di tè verde.  

PER DEPURARE IL FEGATO
Hai una buona muscolatura ma tendi a ingressare sul girovita, i chili dipendono spesso dalla sindrome metabolica con anto di colesterolo, trigliceridi e glicemia. Sei però resistente alle malattie ma il punto debole è il fegato spesso appesantito. La ricetta: il limone ti serve per disintossicare il fegato, spremine mezzo in 450 ml di acqua e puoi arrivare anche a un limone intero sostituendo l’acqua semplice con infuso di zenzero.  

PER RINFRESCARE L’ALITO
Il tuo problema principale sono le infiammazioni, soffri di gastriti, reflusso, dermatiti, gengiviti caratterizzate da calore e rossore, le vampate in menopausa sono accentuate in questo biotipo e poi disturbi alla cistifellea e tensione nervosa. La ricetta: questo biotipo spesso soffre di alitosi al mattino, la bevanda al limone tende a rinfrescare l’alito ma non bisogna esagerare con il limone per non stimolare la gastrite, in questo caso bastano 4 cucchiaini di succo di limone i 450 ml di acqua da sostituire volendo con infuso di malva.      

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1558435187-3-perciasacchi.gif