Dimagrimento Perdere peso

La dieta che ti fa dimagrire subito? La dieta K

La dieta del potassio

Il Potassio è diuretico e drenante, questo minerale ha proprietà indispensabili per perdere peso. Identificato con la lettera K, il potassio è un minerale presente soprattutto nel liquido intracellulare, dove regola la distribuzione dei fluidi fra interno ed esterno delle cellule, permettendo così di liberarsi dell’eccesso di liquidi.

Il potassio è uno dei minerali più depurativi. Fra i migliori alleati in una dieta per risolvere questi problemi c’è il potassio. Sono veramente tanti i benefici di questo minerale definito anche minerale del buon umore proprio per come nutre il sistema nervoso. Viste le numerose funzioni che svolge, il potassio è uno dei sali di cui abbiamo bisogno in maggiori quantità. Ma molto spesso non ne assumiamo a sufficienza. Eliminando i fluidi che ristagnano, spazza via anche le tossine che sono presenti in essi. Esso agisce direttamente sui reni, favorendo la diuresi. Tuttavia per potere svolgere il suo compito e liberare il corpo dall’eccesso di liquidi, il potassio deve essere presente in porzione maggiore rispetto al sodio. In particolare, il rapporto consigliato è di uno a tre: un grammo di sodio, tre grammi di potassio. Quando fra sodio e potassio c’è il giusto equilibrio quest’ultimo può facilmente aiutare l’organismo a liberarsi dei liquidi in eccesso e contrastare la cellulite.

Lo sentiamo dire spesso: il nostro corpo è composto per il 70% di acqua. Talvolta però di acqua ce n’è troppa: ecco il formarsi della ritenzione idrica. Le donne, per ragioni fisiologiche e ormonali, ne sono colpite più degli uomini. Secondo le stime un’italiana su tre ne soffre. Il fatto che ritenzione idrica e sovrappeso scelgano le stesse zone del corpo per accumularsi fa subito comprendere che tra di loro vi è uno stretto legame. Sebbene la ritenzione idrica e il grasso siano cose completamente diverse (la prima è accumulo di liquidi, il secondo di acidi grassi nelle cellule adipose) i due fenomeni sono legati. La ritenzione può favorire l’aumento delle adiposità (poiché il metabolismo appesantito dai ristagni subisce un rallentamento) e il grasso può rendere difficile eliminare la ritenzione, creando infiammazione il tessuto adiposo porta a trattenere acqua.

Per rompere questo circolo vizioso, cosa che ti porterà, letteralmente, ad “asciugare” la tua silhouette, a perdere peso e a iniziare a smaltire anche la massa grassa, devi agire proprio sulla ritenzione idrica. È infatti ristabilendo il corretto equilibrio idrico all’interno dell’organismo che favorirai la depurazione, alleggerirai il metabolismo e inizierai finalmente a perdere peso. All’elenco delle virtù di questo minerale va aggiunta anche la sua azione antigonfiore. Riduce quello delle gambe, dovuto alla ritenzione, ma contrasta anche il gonfiore addominale poiché permette una corretta digestione dei cibi (è un minerale chiave per la corretta funzionalità di alcuni enzimi digestivi).

Grazie a una dieta ricca di potassio e ad alcuni rimedi naturali che te ne garantiranno una quota aggiuntiva, potrai arrivare a perdere fino a tre chili in cinque giorni. E non saranno soltanto i liquidi ad andarsene. Perché migliorerai il tono della muscolatura, favorirai il consumo di grassi di riserva e vedrai rimodellata e snellita l’intera figura.

La ritenzione idrica può avere cause differenti, può derivare da fattori di tipo ormonale, da una non perfetta funzionalità del circolo venoso e linfatico, ma la forma di ritenzione in assoluto più diffusa è la cosiddetta ritenzione alimentare, dovuta a una dieta caratterizzata dalla presenza di carne, formaggi, affettati e da un’insufficiente quantità di verdura: una dieta in cui, insomma, c’è troppo sodio e poco potassio.

Hai mai sentito parlare di te Kukicha? Il tè kukicha è un tipo di tè sicuramente da utilizzare spesso perché al buon apporto di potassio affianca alcune proprietà davvero interessanti per la linea. Si ottiene dai rametti tostati della Camelia sinensis, invecchiata almeno tre anni, da qui deriva il nome, è privo di teina, diuretico, anti-ritenzione ma al tempo stesso brucia grassi. Il suo sapore è delicato (ricorda vagamente la nocciola) e può essere consumato a colazione ma anche al pasto. Ma il potassio è presente anche in generale nei legumi, nella frutta e nella verdura fra cui: crescione, indivia, cavolo, sedano, prezzemolo, zucchine, ravanelli, melone cavolfiore, funghi, zucca, melassa, banana.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1558435187-3-perciasacchi.gif

Anche i pistacchi sono ricchi di potassio. Cento grammi di pistacchi contengono ben 972 mg di potassio. Il loro consumo costante aiuta a mantenere il peso forma e a ridurre l’accumulo di liquidi nei tessuti, migliorando anche il controllo del metabolismo degli zuccheri. Ovviamente vanno scelti al naturale, quindi assolutamente privi di sale. Puoi mangiarli a metà mattina o a metà pomeriggio: ne bastano 20 g al giorno, che corrispondono a circa 110 kcal. Il pomodoro è uno degli ortaggi più indicati per il drenaggio dei liquidi. L’alto contenuto di potassio, e la presenza di vitamine A e C, aiutano il microcircolo. Il brodo vegetale idrata, rimineralizza, favorisce la diuresi, perché disciolti nell’acqua ci sono moltissimi sali di potassio. Non utilizzate i dadi pronti, ma preparatelo a casa.

È sufficiente mettere in 3,5 litri d’acqua due cipolle piccole, due carote, tre gambi di sedano (ricchissimo di potassio), una patata (in 100 g ci sono 570 mg di potassio), il tutto tagliato a cubetti, insieme a uno spicchio d’aglio. Potete unire a piacimento gli aromi come prezzemolo e pepe. Portate a bollore e fate cuocere un’ora e mezza, filtrate e utililizzate il brodo come inizio pasto.

Se optate per un succo di frutta, prediligete un succo di ribes oppure del succo di mirtillo, fonti altrettanto buone di potassio e nutrienti anti ritenzione.

La dieta del Potassio o dieta K

Schema della dieta tipo (max tre giorni)

Lunedì

Colazione: Una tazza di tè verde senza zucchero con due fette biscottate integrali e un cucchiaino di miele

Spuntino: 200 grammi di frutta fresca

Durante il periodo di dieta è necessario bere circa due litri di acqua naturale al giorno.

Bibite zuccherate o gasate e alcolici sono vietati. È concessa qualche tisana drenante da bere la sera sempre senza zuccheri aggiunti.

È consigliabile effettuare dello sport in base alla propria preparazione. Se non si è abituati a praticarne si possono effettuare delle lunghe camminate a passo sostenuto.

Pranzo: 70 grammi di pasta integrale condita con peperoni, un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e mezzo cucchiaio di parmigiano. Una ciotola di insalata mista con carote, condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e un frutto di stagione

Merenda: 150 grammi di frutta fresca

Cena: 120 grammi di petto di pollo cotto alla griglia e un’insalata di pomodori, cetrioli e patate, condita con due cucchiaini di olio extra vergine d’oliva da accompagnare con 40 grammi di pane integrale

Martedì

Colazione: Un vasetto di yogurt greco magro con una manciata di pistacchi e due biscotti secchi

Spuntino: Una banana

Pranzo: 70 gr di riso integrale condito con tonno al naturale e piselli. Condimento: un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e mezzo cucchiaio di parmigiano. A seguire, Una ciotola di insalata mista con pomodori, condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. 150 grammi di anguria o di altra frutta

Merenda: 150 grammi di albicocche o di un altro frutto di stagione

Cena: 120 grammi di carne e insalata di patate, fagiolini e cipolle, condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. 150 grammi di frutta

Mercoledì

Colazione: Una tazza di tè verde senza zucchero e tre biscotti secchi

Spuntino: 150 grammi di nespole o un frutto di stagione

Pranzo: 70 grammi di pasta integrale con pomodorini, mozzarella e basilico, condita con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Una mela

Merenda: 150 grammi di macedonia senza zucchero

Cena: Due fette di melone e 100 grammi di crudo o di altro affettato da accompagnare con 40 grammi di pane integrale. A seguire un’insalata di peperoni e cipolle condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Il nostro consiglio durante la dieta è quella di bere almeno due litri di acqua al giorno, aiutatevi con tisane e infusi e fate attività sportiva regolare.