Benessere Bruciagrassi

La dieta del supermetabolismo

Dieci cibi che fanno dimagrire

Avete mai sentito parlare della dieta del supermetabolismo? La dieta del Supermetabolismo è stata portata alla ribalta dalla nutrizionista Haylie Pomroy. Si basa sul potere brucia grassi degli alimenti e, grazie a un preciso schema che prevede una suddivisione in tre fasi, aiuta ad accelerare il metabolismo e a far perdere peso più in fretta, fino a 10 kg in un solo mese.

Utilizzata in diversi centri di cura non solo per dimagrire ma anche per combattere diabete e alcune malattie metaboliche, questa dieta ha convinto celebrità (tra cui Jennifer Lopez e Robert Downey Jr) e atleti per l'efficacia e la velocità dei suoi risultati, che si traducono non solo in perdita di peso, ma anche in diminuzione dei livelli di colesterolo cattivo (LDL) e in stabilizzazione del tasso glicemico. Comunque sia, la chiave del successo di questa dieta è poter perdere 10 kg in poche settimane.

Quali sono i cibi che aiutano la dieta del supermetabolismo?

Qualsiasi sia il regime alimentare che scegliete di approcciare, sarebbe bene consumare con una certa regolarità questi 10 cibi che non solo aiutano il nostro fisico a mantenersi in forma, ma sono un vero toccasana per la nostra salute.

La dieta del supermetabolismo dura solo 28 giorni e prevede tre diverse fasi che si alternano ogni 2-3 giorni, in cicli settimanali. Ogni fase comporta il consumo di alimenti differenti e lo svolgimento di un diverso tipo di attività fisica, ma ci sono delle regole di base che dovranno esser rispettate per tutta la durata del programma.

Lo schema da seguire per ottenere benefici e vantaggi dalla dieta del supermetabolismo:

- Mangiare 5 volte al giorno, ogni 3-4 ore senza saltare i pasti;

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1562927349-3-toys-in.jpg

- Consumare la colazione entro 30 minuti dal risveglio;

- Bere 30 cl di acqua per ogni chilo di peso corporeo (quindi un litro e mezzo se pesate circa 50 kg);

- Scegliere alimenti biologici;

- Fare attività fisica almeno 3 volte alla settimana;

- Rispettare le 3 fasi della dieta.

La dieta del Supermatobilismo: esempio menù

La prima fase della dieta deve esser seguita nelle giornate del lunedì e del martedì e si dovranno privilegiare frutta, verdura, proteine e cereali, anche se non tutti. Il menù della dieta del supermetabolismo dovrà includere a colazione una porzione di cereali e frutta, due spuntini a base di frutta, pranzo e cena con una porzione di cereali, una di proteine e verdure in quantità.

La seconda fase di questa dieta per perdere 10 kg va seguita il mercoledì e il giovedì e prevede l’assunzione di proteine e verdure, avendo cura di optare per cotture alla griglia, lesse o in umido, e di evitare del tutto i grassi, esattamente come nella fase precedente. Il menù di questa seconda parte della dieta sarà composto da una colazione e degli spuntini a base di omelette (di soli albumi) e verdure e pranzo e cena con carni magre, pesci o insaccati magri e verdure.

La terza e ultima fase del regime del supermetabolismo, da seguire ogni venerdì e nel weekend, prevede il reintegro degli alimenti grassi, a patto che siano sani, insieme a proteine, frutta a basso indice glicemico e cereali integrali. A colazione e durante gli spuntini dovrete consumare la frutta, mentre a pranzo e a cena potete scegliere mezza porzione di quinoa, riso integrale oppure avena, insieme a un piatto di carne magra o pesce, e verdure a volontà.

Ricorda sempre di accompagnare a un regime alimentare equilibrato un'attività fisica costante. L'esercizio fisico è infatti fondamentale e può velocizzare non poco il vostro processo di dimagrimento.

Come afferma la nutrizionista Haylie Pomroy, "Gli esercizi di resistenza aumentano la produzione di ormoni che fanno sì che le cellule utilizzino il glucosio in modo più efficiente. Queste risposte ormonali danno al corpo il potere di bruciare i grassi, migliorare la crescita muscolare e stabilire un ritmo naturale".

Note critiche sulla dieta del Supermetabolismo

Escludendo cibi come pane, caffè, tè, pasta, latticini, cibi e zuccheri raffinati, questo regime alimentare risulta piuttosto difficile da seguire per un lungo lasso di tempo, soprattutto per chi consuma da sempre grandi quantità di carboidrati, alimenti principe della cucina italiana. Per questa ragione la dieta del supermetabolismo non viene accolta molto positivamente dai più, tanto che secondo l'opinione di alcuni, porterebbe a un riaccumulo dei chili persi una volta che la si abbandona; e perché una dieta si consideri valida ed efficace, deve poter essere sostenibile per tutta la vita, senza limiti di tempo. In ogni caso la dieta del supermetabolismo può considerarsi particolarmente indicata per accelerare il metabolismo e pertanto ottimale da seguire per certi momenti limitati, a seguito di un considerevole accumulo di peso dovuto a ragioni particolari. Parlate con un medico o un nutrizionista.