Benessere Diuresi

Dieta del pomodoro per dimagrire 2 kg in 5 giorni

Contro la ritenzione idrica

Il pomodoro è un prodotto tipico della dieta mediterranea. Non ne rappresenta soltanto uno degli ingredienti principali, in quanto possiamo definirlo un alimento simbolo della nostra cultura alimentare. Insomma il cibo è anche espressione dei valori culturali di un determinato territorio. In questo senso non si può dire di conoscere veramente un posto senza averne assaporato i piatti, gli odori e i sapori della cucina locale.

I pomodori possono prepararsi secondo diverse ricette. Il modo più semplice è di tagliargli a pezzetti condendoli con l'olio extra vergine di oliva senza aggiungere del sale. La dieta del pomodoro è particolarmente indicata per la stagione estiva in quanto aiuta a perdere liquidi. Basti pensare che è composto di acqua per il 95%. Il resto è dato da sali minerali e vitamine. Favorisce la diuresi e quindi aiuta a combattere la ritenzione idrica e a sgonfiare la pancia. E' importante per mantenere l'equilibrio idrico all'interno dell'organismo. Nel corso di questa dieta i pomodori da insalata andranno a sostituire i carbodrati derivanti dalla pasta e dal pane. Insomma ci aiuta a ritrovare la forma fisica.
Trattandosi di una dieta ad alimento unico può però seguirsi solo per un periodo limitato di tempo, ovvero per non più di 5 giorni e consente di perdere fino a 2 chili.

Questo regime dietetico ipocalorico (il pomodoro possiede solo 19 kcal ogni 100 g) non può quindi essere seguito più a lungo per evitare di provocare scompensi all'organismo. Inoltre una volta conclusa questa dieta dei 5 giorni bisognerà seguire una dieta di mantenimento per evitare di riprendere i chili persi. La dieta del pomodoro può essere seguita una volta ogni due mesi. Durante questo regime dietetico è consigliabile bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno per stimolare la diuresi e l'eliminazione delle scorie.

Pomodoro: caratteristiche nutrizionali
I pomodori sono ricchi di licopene, un potente antiossidante in grado di contrastare la degenerazione cellulare. In particolare combatterebbe l'invecchiamento cellulare ed avrebbe anche un effetto antitumorale. Inoltre la presenza della vitamina B e del potassio aiutano a diminuire i livelli di colesterolo e i valori della pressione sanguigna, pertanto una dieta quotidiana a base di pomodori diminuisce il rischio di incorrere in problemi di natura cardiovascolare. Inoltre essendo ricco di acido folico è un alimento che viene consigliato anche alle donne in gravidanza in quanto riduce il rischio delle malformazioni neurali. Sempre grazie alla presenza
dell'acido folico ne traggono giovamento anche le persone che soffrono di depressione. Non va dimenticato poi che il pomodoro rientra anche tra gli alimenti consigliati per ottenere l'abbronzatura: in quanto come le carote, i peperoni, i cocomeri, protegge la pelle dai danni solari ultravioletti e combatte i radicali liberi ritardando la comparsa delle prime rughe. In particolare determina un aumento dei livelli di pro-collagene, che dà elasticità alla pelle. Le controndicazioni sono davvero minime: si tratta di un alimento acido pertanto è sconsigliato alle persone che soffrono di forme severe di gastrite proprio a causa dell'acidità.