Benessere Diete

Come perdere 10kg in un mese

Eliminando il cibo spazzatura

Come potrete capire, perdere 10 chili in un solo mese, è una scelta alimentare molto drastica e che richiede non poca dedizione, determinazione e soprattutto costanza, ma anche un piano nutrizionale efficace e ben studiato che faccia al caso vostro. Sebbene una perdita di peso così radicale sia generalmente sconsigliata, spesso per via di impegni improrogabili, come ad esempio matrimoni o imminenti vacanze in luoghi caldi ed esotici, ci inducono a voler tornare in forma e perdere peso nel più breve tempo possibile. Premettendo che, quelle proposte qui di seguito non sono certo soluzioni da poter perpetrare nel tempo, potranno forse motivarvi e darvi la giusta carica per adottare uno stile di vita più salutare, ma soprattutto più sostenibile dal punto di vista dietetico. Questi consigli, inutile anche precisarlo, non sono assolutamente raccomandabili a coloro che soffrono o hanno sofferto di disturbi del comportamento alimentare.

E’ possibile perdere 10kg in un mese?
Seppure sia considerato possibile arrivare a perdere dagli 8 ai 10 chili al mese, la percentuale di grasso corporeo che perderete, ahimè, sarà relativamente poca, questo a causa del deficit calorico necessario a bruciare ogni chilo di grasso. Infatti, è semplicemente impossibile perdere in maniera “salutare” ben 10 chili in un solo mese, ma questo non significa non poter sembrare più snelli. La perdita di chili, in questo caso, deriverà soprattutto dall’eliminare i classici liquidi in eccesso di cui si sente così spesso parlare. In parte, questo processo avviene a causa del fatto che si tratta di un tipo di piano alimentare che punta principalmente ad abbassare i livelli di insulina, il che porta l’organismo a disfarsi dei carboidrati immagazzinati sottoforma di glicogeno, che si legano all’acqua. L’organismo è in grado di trattenere tra i 300-500 grammi di quest’ultimo, ma il glicogeno già depositato contiene tre volte il suo peso in acqua. Una riduzione dei livelli di insulina favorirà anche la perdita del sodio in eccesso da parte dei reni, il che permette la diminuzione della ritenzione idrica. Partiamo quindi con un totale di sette step e suggerimenti da prendere in considerazione per poter perdere 10kg in un mese.

1. Assumete meno carboidrati e più proteine magre
Ebbene sì, possiamo cominciare a notare un po’ di differenza nel nostro corpo anche solo dopo qualche giorno di dieta, a patto che si tratti di un regime alimentare basso contenuto di carboidrati. Molte ricerche hanno infatti dimostrato che una dieta povera di carboidrati è uno dei metodi più efficaci e veloci per perdere peso velocemente e migliorare la salute dell’organismo. Una diminuzione a breve termine di carboidrati può anche ridurre i liquidi ed aiutare a sentirsi meno gonfi, ecco perché spesso in molti optano per una dieta low-carb, in modo ottenere risultati quasi immediati e vedere subito i primi risultati positivi sulla bilancia. Un’altra raccomandazione è quella di puntare soprattutto sull’assunzione di alimenti pieni di proteine, in modo da ridurre l’appetito e stimolare il metabolismo. Provate ad eliminate totalmente, o quantomeno a limitare, l’assunzione di carboidrati amidacei e zuccheri per almeno una settimana, rimpiazzandoli con alimenti più salutari, aumentando l’apporto di uova, carni magre e pesce.

2. Evitate il cibo spazzatura e prediligente prodotti integrali
Quando si prova a perdere peso velocemente, basare la propria dieta su alimenti integrali può essere un utile escamotage da attuare. Questo tipo di cibo tende infatti ad essere particolarmente saziante, il che dovrebbe limitare in maniera naturale l’apporto calorico, in quanto dovreste essere portati a mangiare di meno senza però sentirvi troppo affamati. Durante la settimana, inoltre, cercate di evitare alimenti troppo lavorati e di sostituirli invece con verdure meno caloriche ma, allo stesso tempo, altamente nutritive come ad esempio spinaci, bietole, cavolo, lattuga e via discorrendo. Queste verdure riempiono subito il nostro stomaco, così da rimanere soddisfatti del pranzo e allo stesso tempo non assumere troppe calorie.

3. Riducete il vostro apporto calorico
Diminuire l’apporto calorico è uno tra i passi fondamentali da attuare, specialmente quando si tratta di voler buttar giù un po’ di chili. Di base la regola è molto semplice: se assumete più calorie di quelle che usate, ovviamente non perderete mai peso. La prima cosa da fare, quindi, è contare le calorie che assumete. Dovesse questo compito risultare un po’ troppo impegnativo, non preoccupatevi: oggigiorno esiste un app per qualsiasi cosa, quindi scaricate un conta-calorie, poi armatevi di pazienza e segnate tutto con perizia ed ordine. Un altro paio di consigli per tenervi a stecchetto e ridurre l’apporto calorico, oltre a contare le calorie, sono quello di limitare il consumo di alimenti solo ai classici colazione, pranzo e cena, il che significa niente snack fuori programma, e soprattutto quello di eliminare condimenti e bevande considerate troppo caloriche.

4. Sollevamento pesi e l’High Intensity Interval Training
L’esercizio fisico dovrebbe essere una costante nella vita di ognuno di noi, anche solo per tenersi in forma. L’High Intensity Interval Training (HIIT) che tradotto in italiano diventa Allenamento a intervalli ad alta intensità è un metodo di allenamento cardio fitness. Di base, si tratta di una forma avanzata di Interval training, la quale prevede un’alternanza tra periodi di esercizio anaerobico a periodi di recupero tramite attività aerobica, considerata meno intensa in maniera consecutiva sullo stesso esercizio. L'HIIT è una forma di allenamento cardiovascolare misto, da attuare come strategia per il dimagrimento e il miglioramento della capacità cardiovascolare. Gli allenamenti HIIT sono diventati molto popolari nel tempo, a causa del fatto che la loro durata è generalmente inferiore rispetto a quella degli allenamenti più tradizionali; in più il consumo calorico che si ottiene è superiore rispetto ad un allenamento che predilige metodi classici. Tutti quanti possono trarre vantaggio da questo tipo di training intervallato ad alta intensità, l’importante, in questi casi, è cominciare in maniera cauta, per poi aumentare gradualmente il tipo di allenamento e raggiungere man mano i livelli di intensità ottimali.

5. Siate attivi anche al di fuori palestra
Per bruciare calorie extra e perdere più peso, fare allenamento è sicuramente la scelta più saggia, ma non sottovalutiamo piccoli gesti quotidiani che, assieme ad un training costante, possono aiutarci a raggiungere più facilmente il nostro obiettivo. Se si conduce una vita un po’ sedentaria, alcuni cambiamenti dello stile di vita, come ad esempio camminare o andare in bicicletta a lavoro, prendere le scale al posto dell’ascensore, fare lunghe passeggiate, stare più tempo in piedi al posto che seduto, o anche solo pulire la casa possono giovare alla vostra salute, oltre che bruciare parecchie calorie.

6. Considerate il digiuno intermittente come un’alternativa efficace
Tra tutti i possibili metodi per dimagrire velocemente ed efficacemente, spicca quello del digiuno intermittente. In poche parole si tratta di un’assenza di alimenti controllata, la quale va inevitabilmente a ridurre l’apporto calorico quotidiano, limitando l’assunzione di cibo in un determinato arco di tempo. A proposito di quest’ultimo, esistono differenti protocolli da seguire, uno tra i più conosciuti è sicuramente quello 16/8, il quale prevede il classici tre pasti da consumare in un periodo temporale del totale di 8 ore, mentre per le restanti 16 si resta in totale astinenza dal cibo. Se associato all’attività fisica, sarebbe saggio scegliere di digiunare ad un orario diverso da quello dell’allenamento.

7. Consigli per ridurre la ritenzione idrica
Ci sono diversi modi naturali per attenuare la ritenzione idrica e quindi perdere un po’ di liquidi e sembrare in forma in breve tempo, uno tra questi è quello di assumere il tarassaco, che può aiutarci a migliorare la funzionalità del fegato, la digestione, favorire la diuresi e, soprattutto, combattere la ritenzione idrica, rassodando e tonificando i tessuti, perfezionando senza troppi sforzi l’aspetto generale della pelle. Recenti studi, inoltre, dimostrano che la caffeina è in grado di aiutarci a bruciare più grasso e perdere i liquidi in eccesso. Un ultimo consiglio è quello di considerare le vostre intolleranze: se, ad esempio, tendete ad assimilare alimenti a cui siete intolleranti, come il lattosio o il glutine, questo può portare ad un’eccessiva ritenzione idrica e ad una sensazione di gonfiore generale. Evitate quindi tutti i cibi a cui pensate di essere intolleranti.