Benessere Detox

Dieta Swift: togli 5 chili in un mese

Una dieta disintossicante, accelera il metabolismo basale e riequilibra intestino e colon

Pasti leggeri e veloci, gusti equilibrato e tanta varietà alimentare. È la strategia della dieta Swift che, pur essendo piacevole per il gusto e per il palato, promette di dimagrire in fretta e in maniera duratura. L’obiettivo specifico di questa dieta è ridurre la pancia in quattro settimane e di conseguenza il peso corporeo di almeno 5 chili. È anche una dieta disintossicante, accelera il metabolismo basale e riequilibra intestino e colon.
La dieta Swift è stata messa a punto dalla dottoressa Katie Madonna Swift, famosa nutrizionista olistica americana E autrice del best seller La dieta dell’intestino sano (Sperling&Kupfer). Si basa su alcuni principi base che usano soprattutto il buonsenso e permettono di dimagrire in modo salutare.
Qui ti spieghiamo come funziona e qual è il menu relativo consigliato.

I PRINCIPI DELLA DIETA SWIFT
Il primo principio della dieta Swift è il controllo del consumo di glutine. Lo schema alimentare inserisce infatti validi sostituiti degli alimenti che lo contengono. Meno grano dunque e via libera inveca a quinoa, kamut, avena, mais, riso, farro, amaranto. Anche gli zuccheri devono essere limitati, un consumo eccessivo di alimenti zuccherati infatti stimolano il senso di fame e inducono a mangiare sempre di più. Anche i latticini sono gli altri esclusi dalla dieta perché fonte di elementi che fermentano nell’intestino, quindi vietati latte, lattici, formaggi.
E i grassi? Vanno selezionati in maniera oculata e bisogna prediligere sempre l’olio extra vergine d’oliva. Da eliminare completamente quelli di origine animale. Via libera invece ai prebiotici che consentono di regolare la flora intestinale ed eliminare le tossine dall’intestino. Tutto infatti dipende dal microbioma, cioè l’insieme dei batteri dell’intestino ed è su questo che bisogna lavorare per abbassare la probabilità di ingrassare ma anche di incorrere in malattie autoimmuni, asma ed eczemi compresi. I prebiotici più importanti sono contenuti in questi alimenti: avena, mandorle, asparagi, banane, topinambur e verdure a foglia verde.
Questa dieta punta anche su alcuni alimenti cardine che vengono considerati fondamentali perché alimentano ceppi batterici molto importanti per la salute del colon. Ecco quali sono i principali:
I cibi fermentati: hanno un alto valore nutrizionale, aiutano a trovare il peso forma, prevengono e contrastano i più comuni disturbi intestinali. Quelli che assolvono meglio a questo compito sono i crauti.
I cereali integrali perché sono privi di glutine e sono quindi facilmente tollerati dall'intestino. I migliori sono il riso selvatico, l’amaranto, il grano saraceno e la quinoa.
Le erbe aromatiche e anche l’aglio e la cipolla perché sono antibiotici naturali e aiutano la depurazione dell'organismo.
Il cioccolato fondente perché riduce il rischio di malattie cardiache.
Il miele che è un grande nutrimento per i batteri buoni (ma proprio come il cioccolato va assunto comunque con moderazione perché è molto calorico).
Oltre a questi alimenti consigliati ci sono anche delle buone abitudini da tenere in conto per rendere efficace la dieta: dormire almeno sette ore a notte per evitare di sfasare l’orologio biologico e fare sport, in particolare yoga e pilates che rafforzano gli addominali in maniera non troppo invasiva, favorendo quindi anche il sollievo dai gonfiori.

IL MENU DELLA DIETA SWIFT
Lunedì a colazione tè verde allo zenzero e biscotti integrali senza zucchero. A pranzo: insalata di pollo alla griglia con lattuga. A cena: verdure cotte al vapore con un pezzetto di parmigiano.
Martedì a colazione frullato con frutta di stagione e pane nero. A pranzo: 2 uova con pomodori freschi cotti. A cena: pesce azzurro con patate cotto al forno.

Mercoledì a colazione frutta secca e latte di soia. A pranzo: bresaola con insalata verde. A cena: carne alla griglia con verdure al vapore.

Giovedì a colazione tè verde allo zenzero e biscotti integrali senza zucchero. A pranzo: arrosto di vitello con carote bollite. A cena: zuppa di verdura poco parmigiano grattugiato.

Venerdì a colazione frullato con frutta di stagione e pane nero. A pranzo: insalata di tonno con verdura verde. A cena: pesce azzurro al forno con verdure.

Sabato e domenica a scelta uno dei menu precedenti aggiungendo anche una ciotola di quinoa o orzo o amaranto a pranzo oppure a cena. Per gli spuntini via libera a frutta di stagione e frutta secca.

COME MANTENERE I RISULTATI DELLA DIETA SWIFT
Finite le 4 settimane si deve seguire un mese di mantenimento che consente di consolidare i risultati e di dimagrire ancora di un paio di chili grazie all’accelerazione del metabolismo. In questo periodo bisogna integrare la dieta con gallette di mais o di riso spalmate eun velo di marmellata a colazione (ma sempre senza zuccheri aggiunti). Per cena si può alternare il secondo indicato nel menu con un piatto di pasta o di riso conditi con verdure.