Benessere Errori d'alimentazione

Dieta: i segnali che ci fanno capire che non funziona

I sintomi di una scorretta educazione alimentare

Nell'opinione comune è ancora invalsa la credenza secondo cui mettersi a dieta equivalga a un sacrificio, che può arrivare fino a patire la fame. In realtà l'obiettivo di una dieta sana ed equilibrata non è solo quello di far perdere peso nell'immediato, ma soprattutto di educare a un corretto e sano rapporto col cibo. D'altronde il limite di molte diete dimagranti è proprio quello di dare risultati nel breve termine, che però si perdono nel momento in cui si torna alle abitudini alimentari precedenti. Nel caso in cui stiamo seguendo una dieta sbagliata sarà il nostro organismo a farcelo capire con una serie di segnali. L'interpretazione di questi messaggi ci permette di aggiustare il tiro in corso d’opera. Soprattutto bisogna evitare di cadere nel laccio delle diete improvvisate, magari col passaparola o per sentito dire, che possono non solo rivelarsi inefficaci, ma anche provocare danni alla salute. Ognuno di noi è un unicum anche in fatto di dieta, pertanto è importante sempre affidarsi alla figura di un esperto, quale un nutrizionista, prima di iniziare un qualsiasi tipo di percorso dietetico.

I segnali di quando la dieta non funziona
Ne passiamo in rassegna i più comuni.

Stanchezza
Può accadere di provare una sensazione continua di stanchezza che può accompagnarci già quando ci alziamo a prima mattina. Provare fame e sentirsi affaticati può rappresentare una reazione naturale dell'organismo al nuovo regime alimentare. Rappresenta quindi una fase di adattamento, una risposta al nuovo tipo di dieta. Se però dopo circa due settimane permane questo senso di stanchezza allora vuol dire che la dieta non sta funzionando e che quindi il nostro organismo non riesce ad adattarvisi. E probabile quindi che si tratta di una dieta eccessivamente restrittiva che non fornisce al nostro organismo gli elementi nutrizionali necessari al suo benessere. Insomma il percorso alimentare che stiamo seguendo è da rivedere.

Pelle secca
Un altro segnale è rappresentato dalla pelle secca. La pelle secca è un indizio che ci indica che stiamo assumendo poca frutta e verdura, alimenti fondamentali per la salute della pelle. In particolare potrebbe anche indicare una carenza della vitamina B che si trova in alimenti quali frutta secca e a guscio, cereali integrali, fegato, legumi, verdure a foglia verde, uova. Si tratta di alimenti fondamentali che favoriscono la rigenerazione della pelle. Anche bere è importante perché contribuisce a mantenere idratata la pelle.

Mal di testa frequenti
Mal di testa piuttosto frequenti. E' questo un altro campanello d'allarme che ci mette sull'avviso che la dieta che stiamo seguendo non funziona. In particolare segnala una dieta poco equilibrata. Il mal di testa può presentarsi nel caso in cui stiamo seguendo diete iperproteiche. Anche le troppe calorie o un eccesso di caffeina possono essere la causa. Si può presentare la mattina. Per rimediare dobbiamo partire dalla colazione che possiamo integrare con qualche festa biscottata accompagnata dalla marmellata e da uno spuntino a metà mattina con delle verdure crude che ci saziano e ci forniscono poche calorie.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1584390649-3-toys-in.png

Pancia gonfia
Anche il gonfiore addominale è un sintomo che la dieta non va. In particolare la pancia gonfia può derivare dall'assunzione di un eccesso di fibre o di bevande gassate. Inoltre bisogna valutare anche lo stile di vita complessivamente. In questo senso è buona norma bere spesso, praticare una attività fisica, evitare fumo e alcolici. Inoltre la digestione vuole i suoi tempi, per cui mangiare frettolosamente è un cattivo servizio che facciamo a stomaco e intestino. Pertanto è opportuno masticare con calma ogni boccone e quindi consumare i pasti senza la fretta di concluderli quanto prima.