Benessere Detox

Come depurarsi a febbraio: la strategia per eliminare le tossine

La dieta giusta per depurarsi

Non aspettare di arrivare alle porte della bella stagione impreparata, Febbraio, è il mese giusto per depurarsi, adottiamo la strategia giusta per eliminare le tossine dal nostro organismo e ricaricarci nel modo giusto, in vista della Primavera.

Febbraio nell'antichità era considerato il momento ottimale per i rituali di purificazione e disintossicazione. Infatti la parola "Febbraio" deriva dal latino Februare, che significa Purificare.

Qual è la strategia giusta per disintossicarci?

Sicuramente il banco frutta e quello della verdura sono un ottimo alleato anche in questo; fare la spesa potrebbe diventare il percorso migliore per agevolare la purificazione del fisico. La verdura di febbraio non presenta grandi novità rispetto a gennaio, le riconferme invernali sono ancora tutte presenti sul banco della spesa pronte per l'acquisto. I prodotti di stagione sono i migliori alleati per mettere in pratica il processo di depurazione dell'organismo, garantendo il giusto apporto vitaminico per proteggersi dai malanni del periodo.

Uno degli organi più importanti rimane il fegato, centro principale della purificazione del corpo stesso. La sua disintossicazione aiuta a smaltire grassi e tossine accumulate con gli eccessi dell'inverno, magari introducendo uno stile di vita e alimentare più sano ed essenziale.

Febbraio è il mese giusto per ricaricare e depurare l'organismo, approfittare del mese più corto dell’anno non è una cosa banale. Si tratta di un mese perfetto per depurare l’organismo dagli eccessi dell’inverno e delle feste appena trascorse e per iniziare a risvegliarlo in vista dell’arrivo della primavera.

Sono meno di 30 giorni per prendersi cura di sé, per dedicarsi a stare bene e per sperimentare nuove cose per la propria salute.

Febbraio è il mese giusto per ricaricare e depurare l'organismo, come fare?

Alimentarsi bene e depurarsi in un paio di giorni. A febbraio, se siete in salute, cercate di ridurre il consumo di carne, orientandovi verso una dieta vegetariana; controllate come cuocete gli alimenti: niente fritti, niente cotture prolungate, ma tanto vapore, verdura cruda o appena stufata.

Evitate gli zuccheri: sì a miele e a dolcificanti naturali.

Qual è la dieta alimentare giusta per depurarsi?

Provate magari con una breve dieta ridotta di un paio di giorni, che preveda:

> A colazione: tè verde, pane di segale, frutta fresca;

> A pranzo: cereali e verdure con poco olio;

> A cena: pane di segale, verdure crude e legumi lessati.

Intervallando i pasti principali con frutta fresca di stagione.

Vediamo delle piccole regole da seguire come depurarsi a febbraio

Ufficialmente le feste di Natale e Capodanno finiscono il 6 gennaio e da quel momento dovremmo tornare alle nostre sane abitudini alimentari. In verità, tuttavia, spesso ci ritroviamo per tutto il mese di gennaio a mangiare il panettone e tutti gli altri dolci avanzati. Il vero detox, quindi, è da rimandare al mese successivo. Certo, a febbraio ci sono Carnevale e San Valentino, ma non si possono prolungare troppo gli eccessi. Tra l’altro, sgonfiarsi ed eliminare le tossine non è poi così difficile.

Vediamo quali sono le regole da seguire per depurarsi a febbraio:

1. Bevi tisane detox.

Il modo migliore per disintossicare il corpo dalle tossine e allo stesso tempo combattere il freddo è bere tante tisane detox.

La più buona ed efficace è quella a base di zenzero e limone, ma è ottimo anche il semplice tè verde (senza zucchero, ovviamente).

2. Eliminate gli zuccheri.

Per depurarsi e dimagrire bisogna purtroppo rinunciare agli zuccheri e non ci riferiamo solo allo zucchero da aggiungere a tè, caffè e tisane, ma anche alle caramelle, ai dolci e alle bevande gassate.

Riduci i carboidrati. Anche i carboidrati sono zuccheri, ma non devi eliminarli del tutto. Limitati a mangiare un po’ di pasta o riso a pranzo, senza pane.

Mangia cibi integrali: Per depurarsi dalle tossine bisogna assumere molte fibre, che sono contenute nei cereali integrali.

Digiuno alcolico: Gli alcolici contengono zuccheri e intossicano il fegato. Due ottime ragioni per non berli.

Non toccate alcolici per tutti i 28 giorni di febbraio, nemmeno il propoli diluito in soluzione alcolica! In questo modo aiuterete il fegato nel suo lavoro di eliminazione delle tossine, non affaticandolo ulteriormente.

Bevete molto: Sentitevi liberi di abbondare in tè verdi e tisane, ottime alleate anche del tratto intestinale, dei reni e della vescica. Consumate tanta acqua e non fatevi mancare centrifugati depurativi naturali.

Mangia cibi liquidi: Una volta a settimana, mangia solo cibi liquidi, come zuppe, vellutate, frullati di frutta e verdura.

Fai spuntini a base di frutta: Non mangiare la frutta a fine pasto, ma a metà mattina e a metà pomeriggio, come spuntino tra un pasto e l’altro.

Fai la sauna: La sauna e il bagno turco aiutano ad eliminare le tossine attraverso il sudore. Astieniti, però, se soffri di pressione bassa.

Meditare e ascoltarsi. Non continuate a rimandare ciò che desiderate fare: volevate leggere quel libro, vedere quel film, andare alla mostra che vi eravate appuntati da tempo?

Non temporeggiate, prendetevi il vostro tempo per ascoltarvi e fare ciò che più “vi chiama”, questo è il momento giusto per farlo. La mattina, provate a svegliarvi una mezz'ora prima per meditare, respirare farvi una doccia calda e rigenerante, massaggiare il corpo con olio di mandorle e qualche goccia di olio essenziale di limone o all'arancio dolce.

Muoversi dolcemente. Camminate più che potete - anche per recarvi ogni giorno al lavoro - nuotate, praticate yoga. Tre attività che fanno bene al corpo e allo spirito.

Non ci sono scuse: almeno un paio d’ore a settimana sono indispensabili per rigenerarvi, buttare fuori stress, recuperare energie fisiche e mentali.

Cammina e lascia la macchina a casa ogni volta che puoi.


© Riproduzione riservata