Benessere Detox

Alla scoperta delle proprietà del sedano: un alimento dimagrante

Ha un effetto regolatore sulla pressione del sangue

Il sedano è un ortaggio dalla consistenza fibrosa che presenta delle proprietà molto interessanti per chi vuole dimagrire. In particolare lo si può utilizzare come un complemento alla dieta dimagrante che stiamo seguendo. Ovviamente prima di intraprendere qualsiasi dieta è sempre buona norma consultarsi col proprio medico o rivolgersi a un dietologo o a un nutrizionista.

Sedano: le proprietà per la salute
Il sedano è indicato per chi vuole perdere peso in quanto presenta pochissime calorie. Cento grammi di questo alimento ci apportano solo 20 calorie. Il sedano in effetti è una verdura che presenta la seguente particolarità: è a calorie zero, ciò significa che per digerirlo ci vuole più energia calorica di quella contenuta in questo alimento. Quindi sono più le calorie che perdiamo per mangiarlo che quelle che introduciamo. Inoltre aumenta il senso di sazietà, per cui ci aiuta a tenere il peso sotto controllo. Per le sue proprietà diuretiche, disintossicanti, sedative, lassative, toniche e persino afrodisiache è un alimento indicato nel contesto di una dieta detox. Gli viene riconosciuto anche un effetto regolatore sulla pressione del sangue, per cui può essere utile in caso ipertensione. E' efficace anche per diminuire il colesterolo nocivo e i trigliceridi nel sangue. Inoltre il sedano è ricco di importanti minerali, quali sodio e potassio e di vitamine quali la vitamina C e la K. In particolare ciò si deve agli estratti acquosi di questa verdura che può diminuire sia il colesterolo totale che quello nocivo Ldl. E' indicato anche per ottimizzare la digestione. Sotto forma di frullato il sedano va assunto dalle 3 alle 4 volte a settimana a stomaco vuoto per non più di 3 settimane. Per poter beneficiare di questi effetti è consigliabile consumarlo crudo. Nel caso in cui non dovesse piacere si può optare per una cottura al vapore. Da evitare però le cotture eccessive.
Dicevamo che il sedano può rientrare tra gli alimenti di una dieta detox o ipocalorica per migliorare ulteriormente i risultati. La sua composizione giustifica questo impiego in chiave dietetica: il 46% di questo ortaggio è costituito da proteine, il 45% da carboidrati ed il 9% da lipidi. Ma soprattutto contiene acqua, per cui è utile per contrastare la ritenzione idrica. Lo si può bere sotto forma di frullato dalle 3 alle 4 volte a settimana a stomaco vuoto per almeno 3 settimane. Inoltre può considerarsi anche uno spezza fame, per cui lo si può consumare come spuntino anche più volte nel corso della giornata.

Sedano: controindicazioni
Il sedano è sconsigliato a chi soffre di patologie renali e anche alle donne in gravidanza perché contiene alcune sostanze che potrebbero provocare delle contrazioni uterine. Inoltre essendo ricco di vitamina K è opportuno che le persone in terapia con farmaci anticoaugulanti consultino il proprio medico.

Sedano in cucina
Molteplici i modi in cui può essere cucinato e accompagnarsi a piatti gustosi. Di seguito ve ne suggeriamo qualcuno. In cucina si utilizza soprattutto il sedano da coste e da taglio per le sue proprietà aromatiche. Insaporisce sia i primi a base di zuppe e minestre, che i secondi a base di carne e di pesce. Privato delle parti più fibrose lo si può consumare anche crudo oppure può farci gustare la bontà di formaggi, soprattutto freschi e molli e lo si può provare anche intinto nel pinzimonio. Non può mancare nel brodo o nella preparazione del soffritto con cipolle e carote.
Di seguito alcuni piatti molto semplici da preparare che vi porteranno via pochi minuti.
Riso integrale con sedano tonno olive e uva passa.
Prosciutto tonno e pomodori accompagnati da sedano tagliato a fette.
Insalata di sedano, cetrioli pomodori, salsa al peperoncino e petto di pollo.
Una minestra di funghi con sedano e mele.
Per preparare una bevanda a base di sedano dovrete frullare un gambo di sedano verde, 5 foglie di menta fresca (in alternativa va bene anche un cucchiaino di menta in polvere) il succo di mezzo limone e un litro d'acqua.


© Riproduzione riservata