Benessere Restiamo a casa

Emergenza coronavirus, stiamo a casa: cosa mangiare per non ingrassare

Potete anche cimentarvi nella preparazione di un minestrone, un piatto unico dal potere molto saziante

Emergenza coronavirus, stiamo a casa: cosa mangiare per non ingrassare

Per limitare il numero dei contagi da coronavirus, le misure adottate dal governo Conte, come sappiamo, prevedono una restrizione delle nostre libertà personali. Il decreto in particolare ci impone di restare a casa. Possiamo uscire solo se abbiamo ragioni realmente fondate: lavoro, salute e spesa, queste essenzialmente sono le eccezioni. Insomma per un po' dovremo rinunciare a tutte le cose che diamo per scontate ad esempio le partite di calcetto con gli amici, le corse nei parchi, alle palestre e agli altri impianti sportivi. Ma perché questo soggiorno forzoso nelle nostre abitazioni sia il più gradevole possibile, possiamo cogliere l'occasione per dedicarci con maggiore attenzione all'alimentazione che tendiamo un po' a trascurare nella routine di tutti i giorni. Insomma anche un fenomeno come il coronavirus, che sta incidendo pesantemente sulle nostre vite, può essere l’occasione per rivedere certi comportamenti facendoci riscoprire risorse che in tempi d’ordinaria amministrazione non sospetteremmo nemmeno.

D'altronde stando molto tempo a casa le tentazioni culinarie sono più difficili da controllare. Nei momenti di noia corriamo il rischio che ci assalga una fame nervosa che ci potrebbe portare a dare fondo alle provviste che abbiamo accantonato in questi giorni di emergenza. In particolare, come ben sa chi segue una dieta dimagrante, sono da evitare gli alimenti grassi ad esempio insaccati, salumi, alcuni tipi di formaggi stagionati, i dolci e le bevande zuccherate. Si può fare una eccezione per il miele che disinfetta il cavo orale ed è antibatterico. Secondo gli esperti, tra gli alimenti da privilegiare abbiamo invece pesce, carne e uova che ci forniscono le proteine e la frutta e verdura per le vitamine e i sali minerali. Il cioccolato fondente, l'aglio e i funghi vengono consigliati dagli esperti perché sono alimenti che fanno bene al sistema immunitario. E' molto importante anche curare l'idratazione bevendo a sufficienza (almeno 7-8 bicchieri di acqua al giorno). Gli esperti sottolineano che bisogna anche prestare attenzione alle modalità di cottura dei cibi, in particolare è importante una cottura a 70 gradi per annullare ogni eventuale carica virale.
Di seguito vi suggeriamo un menù per una dieta equilibrata che ci permetta di restare in forma durante queste settimane da trascorrere in casa causa emergenza coronavirus.

A colazione andrebbero evitati i prodotti ad elevato apporto calorico, quali le merendine. Possiamo iniziare la giornata con qualcosa di più semplice e nutriente, ad esempio del caffèlatte con delle fette biscottate (non più di 5) accompagnate a scelta da miele o marmellata. A pranzo della pasta integrale condita con del sugo di pomodoro o delle verdure a scelta e olio di oliva. Per secondo invece una insalata con ortaggi e verdura da condire con un cucchiaio di olio sempre senza esagerare. In alternativa un piatto di legumi, un alimento altamente saziante. A cena invece sbizzarritevi nella scelta tra carne magra (tacchino pollo) pesce, oppure uova, o del formaggio con una fetta di pane. Fuori dai pasti canonici per evitare gli attacchi di fame nervosa possiamo ricorrere alla frutta secca, ad esempio noci, pistacchi o mandorle (non più di 20 grammi) accompagnate da uno yogurt. Si tratta quindi di una dieta molto semplice da seguire per evitare di mettere su qualche chilo di troppo in questo periodo in cui dobbiamo rimanere in casa. In questo modo possiamo saziarci e al contempo bilanciare la quantità delle calorie assunte. Nei limiti del possibile possiamo accompagnare questa alimentazione con del movimento fisico. Se siete degli sportivi allenatevi in casa con quello che avete. Ad esempio potete fare un po' di ginnastica aerobica in camera se avete a disposizione una cyclette. Basta anche non piazzarci sul divano a guardare la tivù, ma alzarci di tanto in tanto e "passeggiare" per casa.
Per rimanere in ambito culinario potete anche cimentarvi nella preparazione di un minestrone, un piatto unico dal potere molto saziante.

Minestra di riso e patate. Pelate lavate e tagliate a dadini le patate. Tagliate le cipolle a fettine. Preparate il brodo vegetale. Mettete le cipolle a imbiondire nella pentola con l'olio extra vergine di oliva. Aggiungete le patate, amalgamate e aggiungete una parte del brodo vegetale quindi portate ad ebollizione. Aggiungete il riso e cuocetelo seguendo i tempi di cottura indicati sulla confezione. Mescolate e aggiungete l'altro brodo. Terminata la cottura versate due cucchiai di parmigiano e una manciata di pepe nero. Non vi resta che mantecare il tutto. Aggiungete il sale solo se necessario. Il piatto è pronto. A vostra scelta potete aggiungervi anche una spolverata di prezzemolo fresco. Buon appetito! 


© Riproduzione riservata