Benessere Idratazione

L’importanza del bere acqua per il nostro organismo

Perché bere rende più felici

L’importanza del bere acqua per il nostro organismo

Sappiamo tutti quanto fondamentale sia il corretto grado di idratazione per il nostro corpo e perché bere acqua fa bene a tutto l’organismo: ogni squilibrio nel quantitativo di acqua provoca uno squilibrio nel funzionamento degli organi e delle funzioni per le quali l’acqua è fondamentale.

Bere acqua rende più felici: l'idratazione favorisce il flusso di sostanze nutritive e di ormoni nel nostro organismo. Questo rende possibile un miglior rilascio di endorfine, quelle sostanze legate alla felicità. Tutto il corpo ne beneficerà ma anche la mente sarà più tranquilla.

Perché è importante bere in maniera adeguata: favorisce l'eliminazione delle sostanze di rifiuto dall'organismo in quanto aumenta l'escrezione di urina e sudore. Favorisce lo sviluppo muscolare in soggetti che pratichino attività fisica in quanto: a) il 75% della massa muscolare è costituita da acqua; b) l'acqua antagonizza gli effetti catabolici del cortisolo. Se l'attività fisica è prolungata le ghiandole surrenali aumentano la produzione di cortisolo. Il cortisolo è un ormone che ha un effetto catabolico sul tessuto muscolare, cioè tende a "disgregarlo" per produrre energia. L'acqua contrasta tale attività catabolica. Ha un effetto "estetico" in quanto l'acqua conferisce forma e rigidità ai tessuti. Consente di mantenere adeguatamente umide le superfici di: naso, occhi, orecchie. Favorisce una adeguata lubrificazione delle articolazioni tramite la produzione di liquido sinoviale

L’acqua e I benefici sul nostro organismo. Come abbiamo visto le ripercussioni benefiche che l’acqua ha sul nostro organismo sono tante e molteplici, a partire ovviamente dalla giusta idratazione che permette il corretto funzionamento cellulare e uno stato generale di buona salute. L’acqua quindi come veicolo, come “alimento” benefico e come efficace depurativo. Ma non solo. L’acqua aiuta a rinforzare le difese immunitarie: bere acqua favorisce la difesa da raffreddori e malanni stagionali, oltre a prevenire l'accumulo di sali a livello dei reni, che potrebbero causare, in chi è predisposto, la formazione di calcoli. Inoltre bere acqua durante la giornata aiuta a mantenere la corretta densità del sangue per evitare complicazioni a livello cardiovascolare, ma è utile anche alle ossa aiutando a mantenerle in forma e a prevenire l'artrite. Bere acqua, ad esempio, aiuta un abbassamento della pressione in caso di ipertensione, poiché stimola la diuresi attraverso la quale il corpo elimina il sodio in eccesso, riducendo di conseguenza la pressione sanguigna; favorisce la regolarità intestinale, poiché un giusto apporto di liquidi contribuisce alla formazione di feci più morbide evitando il rischio di stitichezza; depura fegato e reni; migliora l’elasticità e il tono dei tessuti e dei muscoli aumentandone il volume; diminuisce la viscosità del sangue rendendolo più fluido; aiuta a mantenere la temperatura corporea attraverso la sudorazione. Recuperare energie e sfruttarle al meglio: bere aiuta a ridurre la sensazione di fatica e stanchezza. Provare per credere: quando ci si sente affaticati provate a bere un bicchiere d'acqua fa sentire più energici. Più concentrazione: bere un bicchiere d'acqua aiuta anche a migliorare le nostre capacità cognitive, rende più concentrati e attenti. Bere acqua ci aiuta a dimagrire: sapete che quando il corpo è disidratato trova difficoltà a metabolizzare i grassi? Perciò chi beve poca acqua potrebbe trovare difficoltà a dimagrire. Inoltre bere acqua regola lo stimolo dell'appetito e a favorisce il senso di sazietà. Aiuta a stimolare il metabolismo: rimanendo in tema perdita di peso, bisogna annoverare fra i motivi per non dimenticarsi di bere c'è che l'acqua stimola il metabolismo e fa bruciare più calorie. Non c’è una regola ferrea e assoluta sulla quantità di acqua da bere giornalmente, anche perché l’ottimo dipende da svariati fattori: l’età, il sesso, l’attività fisica, la quantità e il tipo di cibo introdotto, oltre ovviamente a particolari stati di salute o predisposizioni fisiologiche. Generalizzando, per mantenere un equilibrio idrico si è stimato che servirebbe introdurre acqua in un rapporto pari a 1 ml per caloria ingerita. Questo calcolo è ovviamente piuttosto difficoltoso da fare, non tanto per l’operazione in sé, quanto perché è molto difficile tenere il conteggio esatto delle calorie quotidiane. Diciamo che, facendo un calcolo approssimativo e una stima media, l’ottimo sarebbe bere 1,5/2 litri di acqua al giorno – equivalenti a 8/10 bicchieri distribuiti nell'arco della giornata – per un adulto non sportivo, sano e con una corretta alimentazione.

Quanta acqua devono bere i bambini? Il discorso cambia per i bambini, che hanno una dispersione di acqua maggiore e quindi necessitano di un apporto idrico in più e più frequente rispetto agli adulti, e per gli anziani, poiché con l’avanzare dell’età il nostro corpo perde progressivamente la capacità di trattenere i liquidi esponendoci maggiormente al rischio di disidratazione.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1603719568-3-triumph.gif

Quanta acqua devono bere gli sportivi? Per gli sportivi, poi, va fatto un ragionamento a parte: l’attività sportiva, infatti, comporta uno sforzo che si discosta molto da quello del semplice movimento quotidiano. In queste situazioni si produce un aumento della temperatura corporea e della sudorazione (che interviene, appunto, con funzione termoregolatrice), oltre che un super-lavoro muscolare. L’equilibrio idrico in questi casi è facilmente alterabile e va preservato intervenendo con un apporto di liquidi sia prima che durante e dopo l’attività sportiva.

L’acqua e la bellezza fisica. Bere acqua rende più belli? Sì, se si intende bere acqua al fine di mantenere il livello di idratazione ottimale. Ma in che modo l’acqua che ingeriamo mostra i suoi benefici all'esterno? Ad esempio, rendendo la pelle più tonica, fresca e luminosa: grazie al suo potere detossinante evita l’accumulo di impurità e infiammazioni come i brufoli. Inoltre la pelle è formata da oltre il 70% di acqua e la trattiene naturalmente grazie all'acido ialuronico, perciò più si beve, più bella e tonica apparirà. Bere poi permette di attenuare le tanto detestate borse sotto gli occhi, conseguenza di un ristagno di liquidi. A trarne beneficio sono anche capelli e unghie che, come conseguenza di un’idratazione di tessuti, risultano più forti e resistenti.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602669922-3-toys-in.jpg

Bere acqua rende più belli? Sì, se si intende bere acqua al fine di mantenere il livello di idratazione ottimale. Ma in che modo l’acqua che ingeriamo mostra i suoi benefici all'esterno? Ad esempio, rendendo la pelle più tonica, fresca e luminosa: grazie al suo potere detossinante evita l’accumulo di impurità e infiammazioni come i brufoli. Inoltre la pelle è formata da oltre il 70% di acqua e la trattiene naturalmente grazie all'acido ialuronico, perciò più si beve, più bella e tonica apparirà.

Quanta acqua bere al giorno?

Abbiamo precedentemente detto che non esiste una regola ferrea. La quantità di acqua da consumare al giorno, in condizioni normali è compresa tra 1200 ml (6 bicchieri da acqua) e 2000 ml (10 bicchieri da acqua). Il consumo medio di 1500 - 1600 ml può essere ottenuto consumando: un bicchiere di acqua a colazione, due bicchieri di acqua a pranzo, due bicchieri di acqua a cena e mezzo litro di acqua lontano dai pasti.

Bere molto è utile per "stare bene" o "dimagrire"? No, anzi. Un consumo eccessivo di acqua (indicativamente bere oltre 4- 5 litri di acqua al giorno, in assenza di attività fisica o particolari condizioni climatiche): rallenta la digestione. Bere in maniera esagerata durante i pasti causa una eccessiva diluizione del succo gastrico per cui il pasto tende a "restare sullo stomaco".Incrementa la pressione arteriosa per aumento del volume di sangue.


© Riproduzione riservata