Benessere Dieta della frutta

La dieta del Cocomero

Perdere peso in poco tempo mangiando cocomero

La dieta del Cocomero

La dieta del cocomero o dell'anguria si presenta come una dieta ipocalorica e ipolipidica, che si basa sostanzialmente sull'assunzione di zuccheri semplici dell'anguria e di altra frutta e che promette di far perdere una taglia (parliamo di circa cinque chili) in una sola settimana.

Durante la stagione estiva, quando il caldo afoso non dà tregua, la dieta del cocomero o dell'anguria corre in nostro aiuto per combattere la calura ma promettendoci anche di far perdere fino a 5 kg. Bufala o verità? La dieta del cocomero è perfetta per combattere il caldo estivo, assicurando una dose di freschezza e di buon gusto. Come corollario utile per la forma fisica, consente di perdere peso in poco tempo (si parla di 5 kg in poco più di una settimana), rimodellando il corpo in previsione della prova costume per chi ancora non lo avesse fatto. Per manifestare entrambi i suoi effetti – rinfrescante e dimagrante – la dieta del cocomero deve essere seguita per un periodo di dieci giorni. Iniziamo a sfatare un mito piuttosto diffuso: non è affatto vero, infatti, che l’anguria fa ingrassare. Con le sue 15 kcal ogni 100 grammi rientra di diritto tra o frutti meno calorici e più sazianti (grazie all'alto contenuto di acqua). Non è neanche vero, allo stesso tempo, che il cocomero fa dimagrire in senso assoluto: per perdere peso non basta certo uno spuntino a base di frutta. L’anguria agisce però sull'organismo purificandosi dalle scorie. Inoltre, è lo spuntino ideale per chi desidera rinfrescarsi dal caldo estivo, ma con leggerezza e mantenendo idratato il proprio corpo. Siccome si tratta di un regime alimentare sbilanciato, prima di iniziare la dieta del cocomero, vi consigliamo sempre di consultare il proprio medico.

Il cocomero il frutto dell'estate
Il cocomero rappresenta l'alimento base su cui si fonda questa dieta e, in linea di massima, includerla nella propria alimentazione non è una cosa errata. Infatti è un frutto dalle innumerevoli qualità: è drenante per il suo ricco contenuto di acqua, è gustosa grazie al suo alto contenuto di zuccheri, che la rendono molto dolce al palato, ha un basso contenuto calorico (parliamo di circa 15 calorie per 100 grammi) ed è un'ottima fonte di vitamine e minerali. Tra le più importanti, infatti, ci sono la vitamina A e B, C e, inoltre, il cocomero è dotato di grandi quantità di carotenoidi, delle molecole che svolgono un ruolo di antiossidanti nel corpo. Sono quindi adibite a contrastare l'azione dei radicali liberi, rallentando l'invecchiamento della pelle e favorendo la produzione di melanina, in modo da garantire anche un'ottima abbronzatura. Un'altra molecola presente nell'anguria è il licopene, che gioca un ruolo importante nel controllare la regolare divisione delle cellule, agendo, quindi, come molecola antitumorale.

Dalla buccia verde e dalla polpa rossa e dolce, l'anguria è uno dei frutti più amati da grandi e piccini
Chiamata anche cocomero, è un vero toccasana nei mesi estivi, soprattutto durante le ore più calde: è una merenda non solo gustosa, ma anche dissetante e rinfrescante. Si tratta di un frutto ricco di vitamine, tra cui a A, B1, B6 e C. Oltre al potassio, sono presenti sali minerali come il magnesio, il fosforo, ferro, calcio e zinco. E’ energizzante ed è un valido aiuto per prevenire alcune patologie cardiache. Favorisce inoltre il sonno aumentando i livelli di serotonina.

Come funziona la dieta del cocomero?
La dieta del cocomero è un regime alimentare che si compone di due fasi distinte: Durante la prima fase, che dura per tre giorni, bisogna nutrirsi quasi soltanto di questo frutto, abbinato a proteine magre, consumate solo a pranzo. Durante la seconda fase, che invece ha una durata variabile da sei a dieci giorni, sono previsti soltanto due pasti giornalieri: pranzo e cena, inframmezzati da spuntini a base di anguria.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1603719568-3-triumph.gif

La prima fase della dieta del cocomero:
A colazione, cereali integrali con latte scremato; lo snack di metà mattina consiste, ovviamente, in una fetta di anguria. Poi, a pranzo, petto di pollo al vapore o alla griglia, pesce magro e verdure a scelta poco condite. Dopodiché, tutti gli altri pasti (cena e spuntino di metà pomeriggio) sono soltanto a base di anguria.

La seconda fase della dieta del cocomero:
La seconda fase prevede una colazione a base di questo frutto, con l'aggiunta di una fetta di pane integrale e una tazza di caffè oppure di tè verde. A pranzo riso bollito, oppure pasta al pomodoro fresco, carne o pesce magri verdure di stagione poco condite e, ovviamente, anguria. Per cena una fetta di pane integrale, carne o pesce come a pranzo (ma a invertiti) oppure una crema di verdura e l'immancabile protagonista di questa dieta.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602669922-3-toys-in.jpg

Dieta del cocomero: quanto si dimagrisce?
In conclusione, abbiamo già anticipato che con la dieta del cocomero si dimagrisce di circa 5 kg in 10 giorni, ma è un regime fortemente sbilanciato e in soggetti già a rischio potrebbe causare problemi di salute. Non può assolutamente essere seguito per più tempo del previsto, dieci giorni.

Ecco un esempio di una settimana tipo della dieta del cocomero. Rivista in modo da risultare più equilibrata.
Tutti i giorni
Due litri di acqua al giorno, da evitare bibite gassate e fritture, sono concessi due cucchiai di olio al giorno.

Spuntino: sono previsti due spuntini, di mattina e di pomeriggio e sempre a base di fette di anguria, di macedonie o centrifugati che la contengono .
Giorno 1
- Colazione: Tè verde o caffè- Fette biscottate integrali o di kamut con miele
Pranzo: Pasta con pomodoro (integrale o di farro), Insalata mista (indivia, cetrioli, tarassaco, zucchine)
Cena: Orata al forno, Spinaci stufati, Panino integrale.
Giorno 2- Colazione: Tè verde o caffè con miele, Biscotti integrali
Pranzo: Prosciutto crudo privo di grassi, Panino integrale, Insalata con lattuga, carote, finocchi, pomodorini
Cena: Petto di tacchino alla griglia, Melanzane arrostite con pomodorini
Giorno 3- Colazione: Yogurt alla soia ,Cereali integrali
Pranzo: Crema di fagioli, Insalata mista (tarassaco, carota, finocchio e sedano )
Cena: Merluzzo in umido con pomodorini, Cicoria lessata, Panino integrale
Giorno 4- Colazione: Latte di soia con miele, Fiocchi di cereali
Pranzo: Pasta di kamut con verdure, Insalata mista (carote, rucola, foglie di spinacio)
Cena: Formaggio spalmabile magro, Peperoni all'insalata, Panino integrale
Giorno 5- Colazione: Tè verde o caffè con miele, Biscotti integrali
Pranzo: Riso con zucchine e gamberetti, Insalata (mail, indivia, pomodori, carote)
Cena: Petto di pollo alla piastra, Zucchine grigliate
Giorno 6- Colazione: Yogurt magro, Cereali integrali
Pranzo: Zuppa di farro, ceci e sedano, Insalata verde (lattuga, songino, fagiolini, pomodori)
Cena: Vitello alla piastra, Spinaci stufati con parmigiano
Giorno 7- Colazione: Latte di riso, Fette biscottate integrali
Pranzo: Insalata di pomodori, carote e scalogno, Pane integrale
Cena: Dentice stufato con olive nere, Fagiolini all'insalata.

Nonostante mangiare secondo uno schema che si concentra solo su un unico alimento sia dia al corpo una quantità di nutrienti sbilanciata, possiamo comunque prendere in considerazione qualche generico spunto utile di questa dieta, che possa essere applicato a un tipo di alimentazione più corretta e ben distribuita. 


© Riproduzione riservata