Benessere Obiettivi

Vuoi che la dieta funzioni? ecco cosa fare prima di iniziarla

Questione di motivazione

Mettersi a dieta per tornare in forma: lodevole proposito ricorrente ma non sempre mantenuto. Fa parte un po' dei buoni propositi di inizio anno che però alla prova dei fatti vengono puntualmente traditi. E' un discorso analogo a quello di chi vuole smettere di fumare. Ricordiamo ad esempio Zeno Cosini, il protagonista del romanzo “La coscienza di Zeno” di Italo Svevo, che decide di smettere di fumare ma finisce sempre alle prese con un'ultima sigaretta che non è mai veramente tale. In realtà se siamo seriamente intenzionati a perdere qualche chilo di troppo dobbiamo munirci di pazienza, volontà e determinazione.

Come fare in modo che la dieta abbia successo
Non esageriamo con i sacrifici. Alcuni comportamenti quali saltare i pasti, oppure escludere categoricamente certi alimenti raggiungono l'effetto contrario, perché questo tipo di diete troppo rigide paradossalmente ci spinge a mangiare di più e quindi si rivelano del tutto controproducenti. Inoltre per dimagrire in modo duraturo è necessario seguire una dieta sana e bilanciata di modo che diventi una abitudine salutare.
E' fondamentale evitare il fai da te o il passaparola. La dieta più adatta a noi va individuata da un esperto in materia quindi un nutrizionista o un dietologo.
La pazienza è una virtù di cui non deve difettare chi vuole smaltire qualche chilo di troppo perché se si segue un regime equilibrato i risultati non arrivano nell'immediato.
Motivazione: perchè vogliamo dimagrire? Una motivazione forte e determinata è la chiave di successo di ogni dieta. Se volete potete anche scriverlo da qualche parte, appuntarvelo in bella vista in modo da averlo presente in ogni momento della giornata.
Tenete a battesimo un diario alimentare. Vi sarà molto utile per avere sotto controllo le calorie ingerite nel corso dei pasti principali. Inoltre è anche un rafforzativo della motivazione.
Calibrate l'obiettivo. Per riuscire a dimagrire dovete proporvi uno scopo ragionevole senza esagerare, altrimenti andrete incontro alla frustrazione.
Utilizzate le spezie e le erbe aromatiche per sostituire il sale e lo zucchero in quanto sono condimenti utili che danno sapore ai nostri piatti senza renderli calorici. Tra le spezie più usate in cucina abbiamo la cannella, curcuma e zenzero. Rosmarino basilico alloro e origano sono invece le erbe aromatiche che non possono mancare per donare un tocco di sapore in più alle nostre ricette.
Attività fisica. In questo modo abbiamo la possibilità di riattivare già il metabolismo e quindi di facilitare l'eliminazione delle calorie in eccesso quando iniziamo la dieta. Prima ancora di cominciare la dieta vera e propria può essere utile due settimane prima praticare dell'attività fisica all'aria aperta. D'estate senz'altro non mancano le occasioni.
Svuotare il frigorifero dal cibo spazzatura all'insegna di quello sano. A partire da circa due settimane prima di iniziare la dieta cominciate a eliminare dal frigo tutti quegli alimenti che potrebbero essere una pietra di inciampo lungo il vostro percorso dietetico dimagrante: via quindi gelati, patatine e merendine per far posto ad alimenti decisamente più salutari quali ortaggi, verdure e frutta che contengono le fibre che aumentano il senso di sazietà. Fate posto anche ai semi e alla frutta secca, che oltre le fibre, contengono anche gli acidi grassi essenziali. Oltre a saziarci più a lungo, questi alimenti ci aiutano anche a tenere a bada i picchi di glicemia.
Per tenere sotto controllo il peso e quindi l'andamento della dieta non c'è bisogno di pesarsi ogni mattina che anzi è controproducente perché può condizionarci negativamente. E' sufficiente farlo una volta a settimana o ogni 15 giorni.


© Riproduzione riservata