Economia Tv e turismo

Commissario Montalbano, nel ragusano più 14 per cento di turisti annui

Lo spot più grande

https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com/immagini_articoli/22-05-2013/1396120038-commissario-montalbano-nel-ragusano-piu-14-per-cento-di-turisti-annui.jpg&size=918x500c0 Il commissario Montalbano


Roma - Il matrimonio funziona e sembra indissolubile.

La provincia di Ragusa e il 'commissario Montalbano' si amano.

Il successo della serie tv sul celebre commissario nato dalla penna di Andrea Camilleri è cresciuto di pari passo alla promozione di questo territorio che il piccolo schermo ha messo in luce con i bellissimi monumenti barocchi, i riflessi del mare in cui nuota il commissario reso celebre da Luca Zingaretti e le coste dorate. 

Location divenute ben riconoscibili ai turisti-telespettatori che non mancano di visitare la 'Vigata' immaginaria di Camilleri. Una promozione a 360 gradi che trova grande interesse anche alle borse del turismo dove gli enti locali, i tour operator e i siti internet con itinerari turistici, mettono in evidenza l'equazione provincia di Ragusa uguale set del commissario Montalbano.

Il turismo in tutta la Sicilia del sud-est è cresciuto, dal 1998, quando la fiction ha debuttato, al ritmo del 12-14% l'anno, con un aumento esponenziale dei Bed & Breakfast e gli agriturismi, da 65 nel 2001 ai 2900 dieci anni dopo, di cui molti intitolati al Commissario.

https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1706632862-3-bruno.png

La veranda di Marinella, dove Montalbano trascorre la maggior parte del tempo, tra riflessioni, pranzi a base di pesce, la voglia di respirare la Sicilia autentica è diventata una vera e propria gallina dalle uova d'oro per il territorio. Così come il commissariato di Vigata dove lavorano Salvo e i suoi collaboratori, Mimì Augello, Carmine Fazio e Agatino Catarella, ambientato all'interno del Municipio della barocca Scicli, un edificio dei primi del 900 in stile neorinascimentale.

Il Commissario Montalbano quest’anno ha chiuso con il record assoluto, sia in termini di spettatori sia di share: Una lama di luce, quarto e ultimo dei nuovi episodi con Luca Zingaretti, ha raccolto ieri su Rai1 una media di 10.715.000 telespettatori pari al 38.13% di share, migliorando il precedente record del lunedì precedente (10.223.000 con il 36.43%).

https://www.ragusanews.com/immagini_banner/1673517429-3-giap.png

Complici anche la bellezza mozzafiato delle protagoniste femminili e dei paesaggi, le trame «a orologeria» al profumo di gelsomino, l'intensità dei personaggi e soprattutto lui, Luca Zingaretti.

Andrea Camilleri, il creatore del commissario, analizza così le ragioni del successo del suo Montalbano in televisione: «La serie tv ha avuto un andamento contrario a quanto avviene di solito con i serial, è andato crescendo come numero di spettatori - illustra Camilleri -. Di solito dopo la seconda puntata c'è una flessione, in questo caso invece i 9.600 milioni di telespettatori della prima puntata sono diventati 9.900 alla seconda e 10.200 alla terza. È un fenomeno interessante, anche per i tecnici. La ragione credo che sia nel fatto che stavolta il livello del Montalbano nel suo complesso è un po' più alto rispetto alle serie precedenti. C'è forse anche una seconda ragione: in questi ultimi episodi la trama è più "densa"... è così che mi è venuta scrivendo», spiega lo scrittore.

Le introduzioni Hitchcockiane

Ma un altro punto di forza della nuova serie è stato di certo anche il fatto che ogni puntata sia stata introdotta brevemente da Camilleri «di persona personalmente». La sua voce calma e impastata di fumo di sigarette ha infatti illuminato gli spettatori favorendo una comprensione più profonda delle storie, delle circostanze in cui sono nate e dei titoli. «Ho inizialmente esitato ad accettare questa proposta - ha detto lo scrittore siciliano - mi sono convinto quando ho capito che in questo modo potevo indirizzare il telespettatore verso una maggiore comprensione di quanto stavano per vedere. A me interessava, dunque, dire il senso, l'origine e l'occasione di quanto avevo scritto. Se mi hanno chiesto di fare la presentazione e hanno insistito perché accettassi, evidentemente ritenevano che io potessi dare un apporto».

Viaggio nei luoghi di Montalbano

Tra quanti offrono l'esperienza di viaggio nei luoghi vissuti dal Commissario c'è GFG Travel, un tour operator che ha sede a Scicli, la Vigata televisiva e che propone incoming nella Sicilia della fiction. 

 


© Riproduzione riservata