Attualità L'intervista

Il presidente degli ufologi: “Due casi mostrati da Ragusanews sono veri"

Salvatore Giusa (Cus): “In Sicilia ogni anno 3-4 Ufo autentici, l’1% degli avvistamenti merita un approfondimento"

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/03-09-2021/il-presidente-degli-ufologi-due-casi-mostrati-da-ragusanews-sono-veri-500.jpg Salvatore Giusa (Cus): “In Sicilia ogni anno 3-4 Ufo autentici, l’1% degli avvistamenti merita un approfondimento"

 Ragusa – Sono quattro dall’inizio dell’anno gli avvistamenti di oggetti volanti non identificati, postati in Rete dai cittadini siciliani e di cui abbiamo dato conto su Ragusanews. Diamo la parola a proposito a Salvatore Giusa (foto), presidente del Centro ufologico siciliano che dal 2008 - con corrispondenti in ogni provincia - screma e monitora da un punto di vista scientifico foto e video diffusi in Rete, selezionando quali vale la pena approfondire e quali archiviare come fake o semplici abbagli. Giusa ci ha scritto in redazione per far luce su questi ultimi episodi, e abbiamo approfittato per intervistarlo.

L'ultimo, in ordine cronologico, al porto di Siracusa: che ne dice? L’oggetto nero al centro dell’inquadratura è chiaramente un pallone aerostatico, mentre le lucine attorno sono dei riflessi sul vetro. Se ci fate caso a un tratto, da destra verso sinistra, diminuiscono di intensità fino a spegnersi: è segno del passaggio di qualcosa tra l’osservatore e le fonti luminose, come se qualcuno gli camminasse alle spalle. E’ un effetto, insomma, che avviene dietro di lui e all’interno della struttura da cui filma la scena.  

Anche in provincia di Ragusa, esattamente la notte del 17 agosto scorso, è apparso qualcosa di strano nei cieli di Pozzallo. Contrariamente a quanto pensa l’autore, è proprio una lanterna cinese: ad agosto ne volavano ogni giorno a centinaia sui nostri litorali. I movimenti inconsulti sono da addebitarsi al vento: scuotendo la lanterna, mostra la fiammella che sta al centro, che dà l’impressione degli scatti di colore dall’arancione al bianco. 

E la misteriosa sfera sospesa in aria, immortalata sullo Stretto di Messina? Questo è un vero e proprio Ufo, cioè un oggetto volante da identificare. Noi privilegiamo filmati di questo tipo, girati di giorno e abbastanza nitidi, perché forniscono distanze e punti riferimento spaziali e quindi più parametri da poter analizzare, mentre con le immagini notturne è molto più difficile. In queste, girate alla luce del mattino, c’è effettivamente qualcosa di “strano” da studiare. 

A inizio anno l’astronave a Riposto, nel catanese. E’ stato un nostro membro a diffondere quello scatto: una fotografia genuina, non è un fotomontaggio e anche questo è un Ufo ufficiale. Da quando nel 2017 il Pentagono ha rivelato di avere una task force dedicata  al fenomeno, questi oggetti volanti sono considerati una realtà: proprio quest’anno la Nasa ne ha certificato l’esistenza, riconoscendo di non sapersi spiegare almeno 144 avvistamenti osservati e documentati in volo dal 2004. Ovviamente nessuno può dire se siano guidati da intelligenze , da dove vengono e perché, ma è fuori di dubbio che siano “presenze” su cui da indagare.

https://immagini.ragusanews.com//immagini_banner/1663859407-3-coop.gif

La Sicilia sembra essere una meta privilegiata anche per questi “turisti” spaziali: quanti casi vengono segnalati in media ogni anno sopra l’Isola? Moltissimi ma, al netto delle bufale, la stragrande maggioranza sono satelliti, aerei, elicotteri. Direi che solo l’1-2% sono da attenzionare e verificare, più o meno 3 -4 casi l’anno. 


© Riproduzione riservata