Benessere Dieta

Dieta estiva: come perdere una taglia in due settimane

La dieta estiva, grazie agli alimenti e ai cibi tipici della stagione, aiuta a perdere peso e dimagrire in modo sano preparandosi all'estate.

Dieta di giugno: come perdere una taglia in due settimane

Con l’arrivo dell’estate e della tanto temuta prova costume, molti di noi desiderano perdere almeno una taglia, è importante essere preparati e arrivare in forma. La dieta estiva è l’ideale da seguire per poter dimagrire e perdere peso, in due settimane si può perdere una taglia. Vediamo come funziona la dieta estiva e i consigli adatti.

Come funziona la dieta estiva per perdere una taglia in due settimane ?
La dieta di Giugno è un regime alimentare che aiuta ad arrivare in forma e tonici all’appuntamento con l’estate che si può seguire per almeno due settimane in modo da liberarsi di quella taglia in più e sfoggiare un fisico tonico sulla spiaggia e in estate. Un regime alimentare efficace e utile per dimagrire e perdere peso. Inoltre, il mese di giugno è l’ideale per mettersi a dieta e dimagrire, complice anche il fatto che sulle bancarelle e nei negozi si trovano tantissimi alimenti e cibi tipici del periodo. Sono cibi golosi, sani e anche gustosi, oltre al fatto che contengano poche calorie, quindi perfetti per dimagrire e stare in forma.
Il regime alimentare da seguire in questo periodo deve essere ben bilanciato ed equilibrato in modo da riuscire a perdere tutti quei chili in eccesso. La dieta di giugno non fa bene solo al fisico, ma anche alla pelle, in quanto la rende maggiormente tonica e permette di ottenere una forma eccellente sotto il sole. Molto importante in questo periodo consumare e seguire una dieta che sia disintossicante e depurante al tempo stesso in modo da liberare l’organismo da tutte le scorie che si sono accumulate sia durante l’anno che durante il periodo di quarantena, in cui molti si sono lasciati andare a stravizi e bagordi.
Dieta estiva: consigli
In questo periodo sono diversi gli alimenti che è possibile consumare e di cui approfittare per riuscire a perdere peso e arrivare pronti all’appuntamento con l’estate. La frutta e la verdura sono alimenti perfetti della dieta di giugno in quanto sono ricche di vitamine e sali minerali, oltre a saziarsi nel modo giusto. Quindi, si consiglia di approfittare di fragole, ciliegie, ma anche albicocche.
Sono alimenti importanti in quanto ricchi di vitamina A, B e C. Sono anche alimenti adatti per la dieta estiva in quanto diuretici e lassativi, quindi ottimi per coloro che vogliono, non solo dimagrire, ma anche combattere la ritenzione idrica e la cellulite. Sono frutti che aiutano a sgonfiare la pancia.
Si possono gustare sia al naturale, ma anche come ottimi spuntini detox in centrifughe e spremute. Si consiglia anche di consumare tantissime insalate a base di sedano, carote, ma anche cetrioli che hanno un alto potere sgonfiante. Nella dieta di giugno è possibile consumare anche la rucola accompagnata da bresaola per un piatto unico e gustoso.

Ecco un esempio di menù di dieta di giugno della giornata tipo che è possibile consumare in questo regime alimentare:
Colazione: tè o yogurt naturale con frutta - Spuntino: un frutto - Pranzo: piatto di pasta o riso integrale con della verdura di stagione- Merenda: yogurt - Cena: pesce accompagnato da un piatto di verdure crude come carote, ravanelli, ecc,. E’ consigliato evitare i piatti pronti in quanto ricchi di grassi e di condimenti, compreso gli alcolici che gonfiano e appesantiscono.

Dieta estiva: il miglior integratore
Per la dieta di giugno e ottenere ulteriori benefici, si consiglia di associare un buon integratore in modo da aiutare a perdere peso e dimagrire. Tra i tanti integratori, il migliore è Piperina & Curcuma integratore a base naturale che è notificato come sicuro e attendibile anche dal Ministero della Salute. Un prodotto in compresse della linea italiana, consigliato da esperti e consumatori. Si consiglia di assumere una compressa prima dei pasti insieme a un bicchiere d’acqua per ottenere i migliori risultati possibili.


© Riproduzione riservata