Benessere

Il latte di mandorla ti aiuta a dimagrire

Il latte di mandorla riduce il rischio di arteriosclerosi e contiene Omega-6

Il latte di mandorla al naturale è una bevanda vegetale composta da acqua e mandorla: ha numerosi importanti nutrienti come fibre, calcio, vitamine e minerali che ne fanno un ottimo alleato della dieta ipocalorica. Inoltre contiene grassi buoni e non è calorica. Le mandorle sono un alimento prezioso: in 100 grammi di prodotto ci sono il 97.5% di acqua e il 2.95% di mandorla senza zucchero e senza addizioni. Ma anche in poca quantità le proprietà e i benefici della mandorla sono tanti (il consiglio è di usare mandorle non pelate: molti studi dimostrano che molte sostanze risiedono proprio nella buccia).

I benefici del latte di mandorla
E’ ottimo per le ossa perché contiene calcio e vitamine A e D. Cento grammi di questa bevanda apportano circa il 25% di calcio, il 10% di vitamina D e l’8% di vitamina A. E’ indicato per il colesterolo alto perché ha una bassa quantità di colesterolo e grassi saturi, e molti grassi insaturi che tengono a basa l’aumento del colesterolo. Riduce il rischio di arteriosclerosi, contiene Omega-6 che hanno diverse funzioni nel nostro organismo, perché compongono la membrana cellulare, è indicato per il diabete perché senza zuccheri aggiunti ha un basso contenuto di carboidrati, un basso indice glicemico e quindi non provoca picchi glicemici. Infine fa bene all’intestino per il suo contenuto in fibra che stimola e migliora il transito. Naturalmente perché tutti questi benefici siano presenti è necessario che il latte non abbia triopi zuccheri aggiunti.

Perché preparare il latte di mandorla in casa
Il latte di mandorle è un ottimo sostituito del latte vaccino perché è privo di colesterolo e grassi saturi e ricco di antiossidanti, in particolare di vitamina E, che aiuta a contrastare l'invecchiamento cellulare. Farlo in casa permette di ottenere una versione light perché quello in commercio è spesso addizionato di zuccheri ed emulsionanti mentre le versioni non zuccherate sono difficili da trovare e costose. Tutti i benefici delle mandorle passano anche nel latte. E' una buona fonte di grassi polinsaturi, come l'oleico e il linoleico che sono importanti per la salute cardiovascolare, e di vitamine del gruppo B, necessarie al buon funzionamento del nostro metabolismo. E poi contiene magnesio, selenio, manganese, zinco, ferro, fosforo, potassio e calcio.

La ricetta del latte di mandorle fatto in casa
Ingredienti: 500 ml di acqua naturale, 100 g di mandorle con la buccia
Procedimento: frulla 100 g di mandorle in 500 ml d’acqua bollente e lascia riposare per 2 ore finché la bevanda non si è completamente raffreddata. Filtra il latte usando un canovaccio come colino: lo metti sopra una ciotola pulita e versi dentro il liquido con la polpa di mandorle. Stringi bene la polpa nel canovaccio fino all'ultima goccia, quello che resta (si chiama okara) non buttarlo, puoi utilizzarlo per preparare dei dolci. Metti il latte di mandorle filtrato dentro una bottiglia, chiudi bene e conserva in frigo fino a tre giorni. Al momento di berlo puoi dolcificarlo a piacere.

Come preparare e consumare il latte di mandorla
Se hai l'estrattore procedi così: tieni in ammollo le mandorle nell'acqua fresca per 12 ore, scolale, aggiungi 500ml di acqua pulita e spremi tutto. E' ottimo come bevanda fresca ma puoi usarlo anche come ingrediente per la preparazioni di dolci al posto del latte vaccino o nei frullati di frutta. Puoi arricchire il latte di mandorle con vaniglia, cacao amaro o qualche cucchiaino di sciroppo d’agave per dolcificare senza aggiungere calorie. Con 70 g di okara puoi fare dei bonbon impastandoli con 2 cucchiai di zucchero di canna, 2 di farina di cocco e 40ml di latte di mandorle.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1568098003-3-tumino.jpg