Benessere Cibo e pensiero

Nutrizione: 7 alimenti d'oro che aiutano a mantenere giovane il cervello

La dieta gioca un ruolo fondamentale per mantenere attivo il cervello e tutte le sue funzionalità

Nutrizione: 7 alimenti d'oro che aiutano a mantenere giovane il cervello

Il cervello, e non potrebbe esese altrimenti, è l'organo del corpo umano che richiede maggiore energia. La sua complessità nel corso dei secoli non ha smesso di affascinare non soltanto scienziati, ma anche filosofi e letterati. Tornando ai giorni nostri, con la vita frenetica di questi tempi moderni, la concentrazione, la memoria, la prontezza di riflessi, possono accusare qualche battuta d'arresto. In questo senso la dieta gioca un ruolo fondamentale per mantenere attivo il cervello e quindi tutte le sue funzionalità. Basti pensare a cosa accade quando qualche mattina usciamo di casa senza aver fatto prima colazione.

Alimenti per nutrire il cervello
La dieta non solo deve essere solo equilibrata e varia, ma bisogna anche porre l'attenzine su specifici alimenti che fanno più bene al cervello di altri.
1) Pesce, in particolare salmone, aringhe, tonno, sardine, sgombro. Si tratta di alimenti ricchi di acidi grassi essenziali omega-3 che rinforzano le membrane che formano il tessuto cerebrale. Questi grassi essenziali si trovano anche nella frutta secca a guscio e quindi in noci, nocciole, mandorle, pistacchi e nell'olio di semi di lino. I grassi buoni inoltre hanno anche l'effetto di fluidificare il sangue e quindi di mantenere elastiche le pareti delle arterie.
2) I mirtilli e i frutti di bosco in generale sono utili perché migliorano la circolazione sanguigna. In particolare contengono le antocianine, categoria di antiossidanti che oltre a rafforzare i vasi sanguigni combattono anche lo stress ossidativo. Se non se ne gradisce il sapore, si può optare per frutti simili, quali more, fragole, uva spina, ribes, lamponi. Sempre rimanendo in tema di frutta, la banana è un altro alimento che non può mancare. Questo frutto, oltre ad essere ricco di glucosio, combustibile fondamentale da cui il cervello attinge l'energia, contiene anche vitamina B6, sali minerali, quali magnesio, potassio, calcio fosforo e acido folico.
3) Cioccolato fondente. E' importante che sia fondente, in quanto più lo è maggiore è la percentuale di cacao che contiene. Inoltre è ricco di flavonoidi, importanti antiossidanti e di potassio, magnesio, calcio e vitamine appartenenti al gruppo B. Questo alimento stimola la produzione di endorfine che si liberano quando ci sentiamo bene. Ovviamente non bisogna esagerare: ne basta già un quadratino al giorno di cioccolato fondente.
4) Il caffè. La bevanda molto amata nel nostro paese, vero e proprio rito sociale, contiene come è noto la caffeina, che tra i suoi effetti ha quello di impedire la produzione di adenosina, che provoca sonnolenza. Inoltre rende più vigile e attivo il cervello nel passare al setaccio le informazioni che gli provengono dal mondo esterno.
5) Broccoli. Si tratta di verdure altamente raccomandabili per il cervello. Sono un concentrato di vitamine: in particolare contengono tutte quelle del gruppo B, nello specifico la B3 e B6. Inoltre possiedono delle sostanze in grado di diminuire lo stress ossidativo e di migliorare le funzionalità cerebrali.
6) Uova. Si tratta di un alimento nutrizionalmente completo. In particolare contengono la colina che fa bene al sistema nervoso e può prevenire alcuni processi degenerativi del cervello. Buono anche l'apporto di vitamina BD e B12, oltre che selenio, zinco e folati.
7) I cereali integrali sono l'alimento pressoché onnipresente in ogni dieta dimagrante che si rispetti. In realtà hanno anche altre proprietà. Infatti oltre al metabolismo fanno bene anche ai neuroni. La vitamina E che vi è contenuta sarebbe in grado di rallentare il declino cognitivo del cervello.


© Riproduzione riservata