Benessere Coronavirus

Gli alimenti che rinforzano le difese immunitarie

I cibi che rafforzano il nostro sistema immunitario

L’eccessivo stress, una vita sregolata e non sempre equilibrata possono comportare una maggiore stanchezza e sensazione di pesantezza, nonché una maggiore facilità di ammalarsi. Questa condizione causa un deperimento del sistema immunitario, che non sempre riesce a reagire adeguatamente e potrebbe anche esporre più facilmente a malattie e ricadute.

È comprensibile la paura che si sta diffondendo in tutto il mondo per la dilagante epidemia di coronavirus ma mai come in questi difficili momenti è necessario, oltre che a mantenere i nervi saldi, seguire con attenzione le indicazioni che arrivano dalle autorità sanitarie.

Come già saprete non esistono al momento delle cure specifiche contro il coronavirus. Però grazie a una sana e corretta alimentazione, e al consumo di alimenti specifici, è possibile rafforzare il nostro il sistema immunitario per prevenire infezioni virali e batteriche.

Non solo alimenti. Per combattere virus e batteri è importante anche associare buone norme da adottare in cucina. Tra questi, ad esempio, vi è quello della cottura che deve essere al forno o al vapore.

I cibi crudi devono essere ben lavati ma non disinfettati, a meno che non si è in gravidanza. Le superfici vanno lavate con prodotti appositi come candeggina e alcol.

Le mani devono essere lavate bene con i normali saponi.

Come rinforzare il sistema immunitario

Difese immunitarie basse? Può capitare, soprattutto durante la stagione fredda, che il nostro sistema immunitario abbia qualche defaillance. Si parla spesso di stimolare, migliorare e rinforzare il sistema immunitario, come se si trattasse di una vera e propria barriera che difende il nostro corpo dalle minacce esterne.

Spesso ci chiediamo cosa prendere per alzare le difese immunitarie, e pensiamo a prodotti, vitamine o farmaci. Nulla ci vieta di farlo, ma ricordiamo sempre che è fondamentale chiedere il parere del medico e seguirlo pedissequamente.

Non dimentichiamo però che prima di arrivare ai farmaci esistono moltissimi rimedi perfettamente naturali che possono aiutarci a stimolare e migliorare il sistema immunitario, e di conseguenza a stare meglio. Molti sono alimenti: a maggior conferma che un'alimentazione sana è il primo metodo per stare bene ogni giorno. 

Ecco di seguito una lista di alimenti che può aiutare le difese immunitarie dell’organismo

Per mantenere in equilibrio l’intestino è necessario assumere regolarmente la giusta quantità di cibi prebiotici e probiotici, ed evitando o limitando i cibi che generano calore come il latte, il glutine e zuccheri raffinati in generale.

Limone: il frutto è ricco di vitamina C, importantissimo nei processi di difesa cellulare. L’ideale sarebbe assumere tutti i giorni una premuta di limone con un pizzico di bicarbonato di potassio, che ha proprietà alcalinizzanti, fungicida e digestive, in acqua calda (il calore uccide i virus).

Il succo di limone in particolare è un antisettico, battericida, tonico del sistema nervoso e combatte anche la bronchite e artrite, reumatismi, obesità, ipertensione e afte. La vitamina C è presente anche nelle fragole, kiwi, patate, spinaci, broccoli e ciliegie.

Oltre al limone anche gli agrumi sono importanti.

Preziosa fonte di vitamina C, aiutano il sistema immunitario a proteggere dalle malattie oltre a rafforzare l’organismo. Favoriscono l’assorbimento del ferro contenuto negli alimenti vegetali. Perfetti anche per prevenire e trattare raffreddori e influenza, stomatiti, gengiviti e malattie infettive.

Aglio:

L’aglio è uno di quegli alimenti che ha la proprietà di rafforzare le difese immunitarie, stimolando la moltiplicazione delle cellule che hanno il ruolo di combattere le infezioni. Aiuta anche ad espellere tossine e cellule cancerogene dall’organismo e protegge il cuore dalla formazione di placche nelle arterie. L’allicina presente è un ottimo antibiotico naturale, che non attacca la flora batterica ma anzi la ripristina, con un elevato potere inibitorio verso numerosi batteri ed un alto quantitativo di minerali e oligominerali, oltre a sostanze ormono-simili ed enzimi.

Olio extravergine di oliva, di semi di lino, di semi di canapa e di avocado: tutti sono composti prevalentemente da acidi grassi e fosfolipidi. Hanno un ruolo fondamentale nel riequilibrare la membrana delle cellule bianche del sangue, i linfociti. L’ideale sarebbe assumere un olio fresco o molto fresco

Kefir o yogurt: i due alimenti sono fonti naturali di probiotici, ricchi di microrganismi (circa 52 ceppi diversi) che aiutano a riequilibrare la flora batterica intestinale. Perfetti se prodotti in casa: in questo modo si riduce l’assorbimento di zuccheri e conservanti

Estratti vegetali: nelle radici e nelle foglie delle piante ci sono fibre prebiotiche, come xilani e glucani, in grado di alimentare il 90% della popolazione intestinale

Semi di lino: sono una preziosa fonte di acido alfa-linoleico, acido grasso della famiglia degli omega3, che ha importanti proprietà antinfiammatorie. Ripuliscono il colon da muco stagnante garantendo una preservazione della microflora intestinale

Grano saraceno: privo di glutine e ricco al 95% di trans resveratrolo. È uno stilbene, un composto polifenolico, una delle molecole che le piante producono per proteggersi in situazioni di stress. Allo stesso modo, la sostanza viene usata dalle nostre cellule per lo stesso scopo

Verdure a foglia verde: hanno proprietà antivirali e antibatteriche. Si consiglia di cuocerle a vapore per facilitarne la digestione e preservarne le caratteristiche alimentari

Avena: il cereale, ricco di fibre, aiuta a regolarizzare l’intestino, dare sazietà e a regolarizzare i livelli di colesterolo nel sangue

Frutta secca e semi oleosi (zucca, girasole, lino…): questi alimenti posseggono numerose sostanze prebiotiche come minerali, aminoacidi e omega-3.

No allo zucchero raffinato

Lo zucchero, specialmente se raffinato, compromette l’attività del sistema immunitario. Da evitare quindi anche le bevande zuccherate, i succhi e i prodotti confezionati che ne sono ricchi. Inoltre questo alimento aumenta i rischi legati alle malattie cardiache, è nemico della pressione quanto il sale, aumenta il colesterolo, e provoca dipendenza e diabete.

Ricordatevi della Vitamina D

La vitamina D è importante non solo per le ossa, ma anche per le stesse difese immunitarie e per ostacolare tumori e diabete. Da preferire quindi latticini, pesce azzurro, uova e verdure con foglia verde. Non da meno, l’esposizione al sole, se eseguita negli orari consigliati e con la giusta protezione, è un ottimo modo per far accumulare al nostro organismo la giusta dose di questa preziosa vitamina.

Da non dimenticare anche la vitamina A (ne è ricco il tarassaco), potente antiossidante, e la B, che aiuta il metabolismo e protegge capelli, pelle e occhi.

Integratori probiotici: sono microrganismi viventi e attivi che rafforzare l’ecosistema intestinale. I probiotici, per vivere e proliferare all’interno del nostro intestino, hanno bisogno del corretto nutrimento rappresentato dai prebiotici.  


© Riproduzione riservata