Benessere Cibi grassi

Dieta: quali sono i cibi che fanno ingrassare?

Cattive abitudini alimentari

Mangiamo tante verdure, facciamo attività fisica tutti i giorni regolarmente e abbiamo anche rinunciato a quel dolce di troppo che ci concedevamo insieme al caffè, eppure la bilancia, inesorabile, nonostante gli innumerevoli sacrifici e rinunce non ci restituisce il peso che vorremmo. Evidentemente stiamo sbagliando qualcosa, ma cosa?

Avete mai pensato che l’errore sta probabilmente nell'eccessivo consumo di cibi che ci fanno ingrassare? come carni grasse, insaccati, latticini, formaggi e cibi confezionati, ma anche nel mantenere alcune cattive abitudini alimentari che remano contro la nostra forma fisica, talvolta senza che nemmeno ce ne rendiamo conto? Ma non solo patatine e gelati, anche alcuni alimenti sani e insospettabili causano un aumento di peso. Scopriamo insieme quali sono i cibi che fanno ingrassare di più anche quelli insospettabili. C’è poco da fare, tra i cibi che fanno ingrassare le patatine fritte, i dolci, i gelati e le golosità varie fanno male e fanno aumentare di peso, lo sappiamo bene! Ci sono però anche alcuni alimenti sani che fanno ingrassare e che probabilmente non sospettereste nemmeno. Qualche esempio? La soia e il pane integrale. Insomma, sapere riconoscere al meglio quali sono gli alimenti che ci fanno prendere è peso è importante sia se vogliamo dimagrire, e dunque capire che cosa evitare, ma sia se siamo sottopeso e vogliamo ingrassare, poiché come potrete immaginare non basta (anzi, non serve) mangiare tanto e male. Per capire se un alimento sia poco salutare è importante prestare attenzione ai suoi valori nutrizionali e tenere sempre a mente che tutto ciò che non è fresco e che contiene molte sostanze utili alla conservazione non è esattamente un toccasana per il nostro organismo, né per la linea. Insomma, vediamo meglio quale cibo fa ingrassare, cercando di distinguere fra alimenti sani e meno sani e saperci orientare in base alle nostre esigenze.

I cibi che fanno ingrassare velocemente. Sono tante le cose che fanno ingrassare e a cui bisogna far attenzione se vogliamo mantenere la linea e non ingrassare o ritrovare la nostra linea, seguendo una dieta equilibrata. Vediamo dunque da quali alimenti dobbiamo stare distanti! Uno dei cibi peggiori per chi sta a dieta sono, come sicuramente già sapete, le patatine fritte. Le più dannose sono quelle dei fast food, fritte in olio di pessima qualità, ma anche friggendole in casa con olio d’oliva i danni si limitano di poco. Ovviamente, anche tutti gli altri cibi fritti non sono salutari né dietetici. Pessime per la linea anche le bibite gassate e zuccherate, come la cola e l’aranciata, che fanno salire alle stelle i livelli di glucosio nel sangue. E per quanto riguarda la carne, fa ingrassare? Quella rossa (bovina e di maiale) è molto grassa e consumata eccessivamente incide negativamente su peso e livelli di colesterolo. Da evitare tutti i condimenti grassi e d’origine animale, il burro in primis, ma anche la maionese. Infine, bisognerebbe consumare con parsimonia i cereali raffinati (riso, pane e pasta non integrali) e tutti i dolci e dolciumi vari (dessert, gelati, torte, caramelle eccetera). Infine, alla larga da tutti i junk food: bibite gassate, alcool, barrette, merendine, caramelle sono da bandire!

Gli insospettabili alimenti che fanno ingrassare velocemente. Tra i più insospettabili ci sono i succhi di frutta, che contengono moltissimi zuccheri (e spesso pochissima frutta). Meglio farli in casa senza aggiungere zucchero! Il pane e la pasta integrali vengono spesso consigliati per sostituire quelli ricavati da farina bianca. Purtroppo, però, quelli industriali spesso non sono integrali al 100%, ma prodotti con farina 0 e un derivato della crusca, che aumentano la glicemia. Attenzione, infine, alla soia, che spesso non è biologica ed è geneticamente modificata. Inoltre, contiene estrogeni, responsabili di squilibri ormonali che fanno ingrassare.

Fate attenzione ai cibi “LIGHT”. Quando, invece, acquistiamo e consumiamo cibi “light” spesso ci sembra di comportarci in maniera corretta, tuttavia è bene sapere che non si tratta di alimenti dietetici. La dottoressa Evangelisti ci tiene a sfatare questo mito: “Se da un cibo vengono eliminati i grassi, probabilmente verranno aggiunte altre sostanze per bilanciare. Inoltre, mangiare light ci stimola spesso a mangiare di più”. Il risultato è che riduciamo l’apporto di grassi, ma aumentiamo quello di tutte le altre componenti, sbilanciando l’equilibrio nutrizionale di proteine, vitamine e carboidrati che dovremmo tenere in considerazione durante ogni pasto.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1595843062-3-zefiro.gif

Prestare attenzione a cotture e condimenti degli alimenti. Scegliere la modalità di cottura e il condimento più adatto assume un ruolo importante per permetterci di mantenere una corretta forma fisica. Alla frittura è meglio preferire la cottura a vapore o la bollitura, mentre per la carne la soluzione più sana è la piastra. Per quanto riguarda il condimento, invece, è consigliato scegliere l’olio extravergine di oliva perché, da un punto di vista nutrizionale è migliore degli altri. Inoltre, per insaporire i cibi senza abbondare con il sale, la dottoressa Francesca Evangelisti, nutrizionista, consiglia di impiegare spezie ed erbe aromatiche che hanno più benefici. Oltre a frutta e verdura, poi, è consigliabile per cercare di tenere il nostro peso sotto controllo, mangiare 2/3 volte a settimana della carne bianca e del pesce. Attenzione infine alle cotture: meglio al vapore, alla piastra o gustare il cibo bollito!