Benessere Prova costume

Tornare in forma d'estate con la dieta e l'esercizio fisico

Non eliminate i carboidrati

Tornare in forma per l'estate rientra tra i buoni propositi di molti. Fondamentalmente il raggiungimento di questo obiettivo poggia su due pilastri: dieta ed esercizio fisico. Non è possibile prescindervi, dato che agiscono in sinergia.

Tornare in forma per l'estate: la dieta e l’attività fisica da seguire
Non saltare mai la colazione. Si tratta di un errore piuttosto comune che ci sfasa la giornata a livello energetico, perché ci fa arrivare affamati al pasto successivo. Prendetevi invece tutto il tempo necessario per consumare una colazione a regola d'arte. Pertanto deve comprendere carboidrati, lipidi e proteine in modo da fornirci l'energia necessaria per partire col piede giusto.
Non eliminate i carboidrati. In particolare bisogna scegliere quelli giusti, ovvero a basso indice glicemico perchè vengono assorbiti più lentamente. Sono da preferire quindi pane, pasta e riso integrali, da evitare invece pane bianco e la pizza a farina bianca meglio quella a farina integrale.
Le proteine più indicate per tornare in forma sono quelle del pollo e del pesce in quanto aumentano la termogenesi che ci aiuta a bruciare di più i grassi. Da limitare invece le proteine che ci derivano dal consumo di carne rossa.
Frutta e verdura in quantità. E' importante che siano presenti nella dieta quotidiana in quanto ci apportano nutrienti essenziali quali vitamine, sali minerali e fibre. Va tuttavia effettuato un distinguo: le verdure sono povere di calorie e aumentano il senso di sazietà, per cui si possono consumare in gran quantità. La frutta invece contiene gli zuccheri, per cui non bisogna eccedere. Il momento ideale per consumarla è la colazione quando abbiamo bisogno di più energia per iniziare la giornata.
Cibi industriali da escludere in quanto di tratta di alimenti raffinati ad alto indice glicemico che provocano picchi glicemici. Di conseguenza si genera un circolo vizioso perché il nostro organismo richiede nuovamente zuccheri e quindi siamo spinti a mangiare di più.
Prediligete alcuni tipi di grassi. In particolare per i condimenti è da preferirsi l'olio extra vergine di oliva e i grassi buoni omega-3 che si trovano soprattutto nel pesce (salmone, trote e sardine).
Sì alle spezie e alle tisane. Le prime possono utilizzarsi in sostituzione del sale che può causare la ritenzione idrica oltre che l'aumento della pressione arteriosa. Inoltre possono anche aiutarci a mantenere il peso forma o a perdere qualche chilo di troppo. Il peperoncino ad esempio è una nota spezia brucia grassi che stimola la termogenesi. Le tisane alla cannella o allo zenzero invece hanno un effetto antinfiammatorio.
Controllate il peso senza ansia. Non fatevi prendere da un'ossessione, certo pesarsi è importante per verificare i progressi fatti, ma non esageriamo: salire sulla bilancia una volta settimana e sempre alla stessa ora è più che sufficiente.

L'attività fisica per accelerare il metabolismo. Non è necessario che vi trasformiate di punto in bianco in intrepidi sportivi, è sufficiente anche una passeggiata di 30 minuti. Se ve la sentite potete provare anche con la corsa. Se siete del tutto fuori forma potete provare ad alternare due minuti di corsa e due di camminata veloce per mezz'ora aumentando gradualmente i minuti di corsa. La corsa è molto utile per il nostro benessere perchè ci aiuta a dimagrire, rinforza la muscolatura delle gambe e tonifica i muscoli addominali. Insomma ci aiuta ad asciugare la pancia se abbiamo un po' di pancetta. Altri piccoli accorgimenti: potete limitare l'uso della macchina quando vi spostate, fare le scale a piedi, scendere alla fermata prima se vi servite del trasporto pubblico per gli spostamenti.
Non fate le ore piccole. Il sonno è importante perchè dormire 7-8 ore a notte è un toccasana per il nostro equilibrio psico-fisico e contribuisce a farci rimanere in forma.