Benessere Osteoporosi

Dieta: gli alimenti per la salute delle ossa

Ossa e alimenti: quali privilegiare?

Le ossa costituiscono l'impalcatura del corpo umano. Sono formate da speciali proteine note come glicoproteine, da particolari cellule gli osteoblasti e gli osteoclasti che ne assicurano la mineralizzazione, da fibre di collagene e sali minerali, in particolare dai fosfati di calcio e carbonato di calcio.

Dieta mediterranea: un toccasana per le ossa
Le ossa ci accompagnano per tutta la vita, per cui dobbiamo prendercene cura. Lo stile di vita, in particolare l'alimentazione e quindi il tipo di dieta che seguiamo, possono influenzare lo stato di salute del tessuto osseo. La dieta mediterranea secondo gli esperti può ritenersi utile anche per la salute ossea.
La dieta mediterranea si caratterizza soprattutto per il consumo quotidiano di frutta e verdura. Questi alimenti ci forniscono sali minerali fondamentali quali il magnesio e il potassio. La dieta mediterranea è antinfiammatoria, ciò aiuta a impedire che gli osteoclasti, le cellule responsabili del riassorbimento della matrice ossea, possano eccedere nella loro attività facendo danni. Le proteine vegetali invece sono utili perché ci forniscono gli aminoacidi che ci servono a irrobustire il tessuto osseo. La dieta mediterranea è anche anti-invecchiamento e anti-ossidante, per cui anche le ossa beneficiano di queste proprietà. Ma quali sono nello specifico gli alimenti utili per mantenere in salute le nostre ossa?

Ossa e alimenti: quali privilegiare?
Olio extravergine di oliva. Ha un effetto antinfiammatorio, in particolare i composti fenolici potrebbero avere un ruolo nel controllo dell'attività degli osteoclasti, le cellule che hanno il compito di riassorbire l'osso.
In particolare attraverso la dieta assumiamo il calcio che rinforza e nutre adeguatamente il tessuto del nostro scheletro. Il calcio lo si trova nel latte e nei suoi derivati. Per prevenire l'osteoporosi, ovvero la perdita di massa ossea, secondo gli esperti bisognerebbe assumere 800-1.500 mg al giorno di calcio oltre che di vitamina D. Ci assicurano un ottimo apporto di questo minerale anche le verdure a foglia verde quali lattuga, cavolo, cime di rapa, spinaci, bietole e prezzemolo, rucola. Quest'ultima in particolare oltre che il calcio contiene anche vitamina C e acido folico. La maggior parte della vitamina C ci viene dagli agrumi e dai limoni ed è importante per la sintesi del collagene. Il calcio è contenuto anche nelle alghe e nei semi di sesamo. Questi ultimi in particolare ci forniscono sali minerali essenziali quali calcio, fosforo e magnesio, oltre che vitamine del complesso B e PP. Le mandorle e le noci svolgono un effetto protettivo per le ossa, inoltre sono ricche di omega-3. Nel caso in cui stiamo seguendo una dieta dimagrante gli esperti consigliano di non consumarne più di 3 o 4 perché 30 grammi ci forniscono 200 calorie, apporto calorico non indifferente.
Da evitare o comunque moderare alimenti quali le carni, gli insaccati, gli zuccheri raffinati e le bevande alcoliche in quanto accelerano l'eliminazione del calcio e quindi favoriscono la demineralizzazione ossea. In particolare tra le proteine animali è meglio scegliere quelle del pesce.
Le uova sono un altro alimento prezioso per la salute delle nostre ossa: contengono la vitamina D e la vitamina K oltre che fornirci proteine ad elevato valore biologico. La vitamina D la si trova anche nei pesci grassi quali tonno, salmone sgombro e trota. L'esposizione di viso e braccia al sole (bastano 15-20 minuti) ci aiuta a produrre la vitamina D. In questo senso l'attività fisica all'aperto contribuisce al benessere delle nostre ossa.


© Riproduzione riservata